Apri il menu principale
Marcignago
comune
Marcignago – Stemma Marcignago – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
SindacoLorenzo Barbieri (lista civica) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate45°15′N 9°05′E / 45.25°N 9.083333°E45.25; 9.083333 (Marcignago)Coordinate: 45°15′N 9°05′E / 45.25°N 9.083333°E45.25; 9.083333 (Marcignago)
Altitudine89 m s.l.m.
Superficie10,12 km²
Abitanti2 454[1] (30-9-2017)
Densità242,49 ab./km²
FrazioniAgostera, Brusada, Calignago, Colombarola, Divisa, Montagnola, Mulino Vecchio, Remondò
Comuni confinantiBattuda, Certosa di Pavia, Pavia, Torre d'Isola, Trivolzio, Vellezzo Bellini
Altre informazioni
Cod. postale27020
Prefisso0382
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT018086
Cod. catastaleE934
TargaPV
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona E, 2 619 GG[2]
Nome abitantimarcignaghini
PatronoSant'Agata
Giorno festivo3a domenica di ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Marcignago
Marcignago
Marcignago – Mappa
Posizione del comune di Marcignago nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Marcignago (Marsgnà in dialetto pavese) è un comune italiano di 2 454 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nel Pavese nordoccidentale, tra il Ticino e il Naviglio Pavese.

Indice

StoriaModifica

Di probabile origine romana (il nome è un prediale derivato dal gentilizio Marcinius), è noto dal 1181. Faceva parte della Campagna Soprana pavese, ed era sede di squadra (podesteria). Nel 1539 il feudo di Marcigago e Giovenzano fu acquistato da Ludovico Pallavicino (della linea di Scipione), ai cui discendenti rimase fino all'estinzione nel 1717. Passò poi ai della Puella e nel 1752 a un ramo dei Visconti. Nel 1757 al comune di Marcignago furono uniti i soppressi comuni di Brusada, Cassina di Mezzo, Calignago, Molino Vecchio e Divisa.

  • Brusada apparteneva per intero al monastero della Certosa di Pavia.
  • Calignago appare in documenti del XII secolo (Calignagum).
  • Molino Vecchio faceva parte del feudo di Trivolzio.
  • Divisa nel medioevo era forse capoluogo di una squadra (podesteria). Fu feudo degli Sfondrati e poi dei Serbelloni.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

  • Chiesa Parrocchiale di Sant'Agata, dipendente in origine dalla Pieve di Trivolzio, divenne parrocchia nel XVI secolo. L'edificio attuale fu edificato parte nel 1742 (il presbiterio) e parte nel 1830 (la navata)[3].

CulturaModifica

IstruzioneModifica

Nel Comune di Marcignago sono presenti tre plessi scolastici statali: una scuola dell'infanzia, una scuola primaria e una secondaria di I grado.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[10]

 

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Parrocchia di Marcignago, su www.parrocchiemap.it. URL consultato il 9 ottobre 2018.
  4. ^ V.L. Bernorio, La chiesa di Pavia nel secolo XVI e l'azione pastorale del cardinale Ippolito de' Rossi (1560-1591), Pavia, 1971, In appendice: Atti della visita apostolica di Angelo Peruzzi, Quaderni del Seminario Vescovile di Pavia.
  5. ^ Elisa Bassi, Comune di Marcignago (sec. XIV - 1757), su www.lombardiabeniculturali.it, 1º dicembre 2006. URL consultato il 9 ottobre 2018.
  6. ^ Elisa Bassi, Comune di Marcignago (1798 - 1815), su www.lombardiabeniculturali.it, 18 maggio 2003. URL consultato il 9 ottobre 2018.
  7. ^ “Repertorio alfabetico e stato delle chiese della diocesi di Pavia”, 1807, ASDPv.
  8. ^ “Prospetto delle parrocchie della diocesi di Pavia mancanti dei necessari cooperatori ai parroci credute meritevoli di ottenere un sussidio sullo Stato per essere le stesse mancanti di mezzi per procurarseli”, 1822, ASMi.
  9. ^ Elisa Bassi, Comune di Marcignago (1816 - 1859), su www.lombardiabeniculturali.it, 19 ottobre 2003. URL consultato il 9 ottobre 2018.
  10. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN248318935 · GND (DE7636958-4
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia