Apri il menu principale

Marco Patuano (Alessandria, 6 giugno 1964) è un dirigente d'azienda italiano, amministratore delegato di Edizione srl.

Dal 13 aprile 2011 al 21 marzo 2016 ha ricoperto la carica di amministratore delegato del gruppo Telecom Italia.[1][2][3][4][5][6]

BiografiaModifica

La carriera in breve
  • 1990: SIP- Direzione Generale
  • 2003: Nomina a CFO di Tim Brasil e Telecom Italia America Latina S.A.
  • 2004-2006: general manager di Telecom Italia Latam e consigliere di amministrazione della filiale USA di Telecom Argentina.
  • 2006: assume posizione di direttore della Telefonia Fissa di Telecom Argentina.
  • maggio 2007- luglio 2008: promosso a direttore generale operativo dell'intera azienda.
  • agosto 2008: torna in Italia. Nominato CFO del Gruppo Telecom Italia.
  • settembre 2008 - dicembre 2009: consigliere e membro del Comitato Esecutivo di Italtel S.p.A.
  • 2009: responsabile del mercato interno di Telecom Italia.
  • 13 aprile 2011 - 21 marzo 2016: AD Telecom Italia.
  • 7 ottobre 2016 -: AD Edizione Holding
  • 14 aprile 2017 -: consigliere del Milan

Gli studiModifica

Nel 1990 Patuano si laurea presso l'Università Bocconi di Milano, specializzandosi in finanza aziendale.[1]

Gli inizi in Telecom ItaliaModifica

Nel maggio dello stesso anno, dopo un'esperienza negli Stati Uniti, comincia la sua carriera professionale alla Direzione Generale dell'allora SIP, dove intraprende un percorso in diversi settori: dall'Amministrazione alla Finanza e al Controllo, ricoprendo incarichi di crescente responsabilità.[1][7]

Il 27 luglio 1994, dalla fusione di SIP con alcune società del gruppo STET operanti nel settore delle telecomunicazioni, nasce Telecom Italia.[8][9][10]

L'anno successivo alla nascita di Telecom Italia[8][9][10], Patuano partecipa attivamente alla startup di TIM (Telecom Italia Mobile), che nasce il 28 giugno 1995[8][11] come parziale scissione dalla società madre Telecom Italia, fino a ricoprire il ruolo di Responsabile Finanza.[1]

La carriera internazionaleModifica

Nell'aprile 2003, Patuano è nominato CFO di Tim Brasil e di Telecom Italia America Latina S.A, con sede in Brasile, entrambe sotto il controllo di Telecom Italia.[1][7]
Durante gli anni della sua gestione, Tim Brasil diventa il secondo operatore di telefonia mobile del paese sudamericano.[1]

Dal 2004 al 2006 Marco Patuano è general manager di Telecom Italia Latam (America Latina). È presente, inoltre, nel Consiglio di Amministrazione delle società controllate da Telecom Italia nell'America Latina. Nello stesso periodo diviene consigliere di amministrazione nella filiale statunitense di Telecom Argentina.[1][7]

Nel 2006 passa nella stessa Telecom Argentina, assumendo la posizione di direttore della telefonia fissa.[12]
A partire dal maggio 2007 al luglio 2008, invece, viene promosso direttore generale operativo della stessa azienda, della quale assume la diretta responsabilità.[1][12][13][14]

Il ritorno in ItaliaModifica

Nel 2008 ritorna in Italia per ricoprire la carica di CFO del Gruppo Telecom Italia.[1][13][15][16][17]

Da settembre 2008 a dicembre 2009 ricopre il ruolo di consigliere e membro del comitato esecutivo di Italtel S.p.A, al fine di favorire un riassestamento della società.[1]

Nel novembre 2009 assume la responsabilità del mercato domestico di Telecom Italia,[1][18] fino a diventarne amministratore delegato nell'aprile del 2011.[19][20] Nel 2016 si dimette ottenendo una buonuscita di sei milioni di euro[21].

Il 7 ottobre dello stesso anno viene scelto come AD di Edizione srl, holding finanziaria della famiglia Benetton.

Il 14 aprile 2017 entra a far parte del consiglio di amministrazione del Milan in seguito al passaggio della società da Fininvest a Li Yonghong. Nel 2018, con l’escussione del pegno da parte del fondo Elliott sulle azioni del Milan e il conseguente nuovo cambio di proprietà, viene confermato all’interno del CdA.

Ulteriori caricheModifica

Oltre ad essere stato amministratore delegato di Telecom Italia, Patuano ricopre o ha ricoperto anche le seguenti cariche:[1]

Dal 23 maggio 2013 Patuano entra a far parte della nuova giunta di Confindustria.[25][26][27][28]

Comunicazione digitaleModifica

Patuano è stato presente su Twitter da giugno 2011 con un profilo istituzionale certificato, primo tra i top manager italiani ad averne uno.[29][30] Ha utilizzato più volte la pratica del Twitter Time, momento in cui ci si dichiara disponibili a rispondere a domande provenienti dalla community per limitati periodi di tempo: la prima volta il 10 giugno 2011[30][31], e in altre occasioni in seguito[32][33][34][35] confrontandosi anche con attori istituzionali e politici, come il ministro Corrado Clini[36][37][38][39], per abbandonare infine Twitter lasciando il profilo sostanzialmente inutilizzato dal luglio 2015.

PubblicazioniModifica

RiconoscimentiModifica

Il 12 luglio 2012, presso la Villa Miani a Roma, Patuano riceve il premio per la Managerialità, conferitogli dall'AEREC - Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali.[42][43]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l CV Patuano (PDF), su telecomitalia.com. URL consultato il 20 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2013).
  2. ^ Comunicato Stampa: Nuovo Consiglio di Amministrazione Telecom Italia (PDF), su telecomitalia.com. URL consultato il 18 febbraio 2013.
  3. ^ I superpoteri di Bernabè e la nomina di Patuano
  4. ^ Comunicato stampa: DISPOSIZIONE GENERALE N. 479, su alatel-lazio.it. URL consultato il 25 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2016).
  5. ^ Telecom, accordo raggiunto tra i soci italiani di Telco. Bernabè presidente esecutivo, Patuano ad
  6. ^ Probe overshadows Telecom Italia reshuffle
  7. ^ a b c Fondazione Telecom Italia, CV Patuano
  8. ^ a b c SIP-Telecom Italia. Storia (PDF), su storiaindustria.it. URL consultato l'8 marzo 2013.
  9. ^ a b STET e Sip sull'acceleratore il riassetto piace agli stranieri, da La Repubblica, di Vittorio Puledda, 27 marzo 1994.
  10. ^ a b Nasce Telecom Italia, 18 marzo 1994.
  11. ^ Progetto di fusione per incorporazione di Telecom Italia Mobile S.p.A in Telecom Italia S.p.A Archiviato il 2 aprile 2015 in Internet Archive.
  12. ^ a b Telecom, missione in Argentina
  13. ^ a b Bernabè: Telecom, ecco gli impegni per aprire la rete
  14. ^ APPENDICE 3: LA RETE ECONOMICO IMPRENDITORIALE E DELL'IMPIEGO
  15. ^ Telecom frena, Bernabè rifà la squadra
  16. ^ Telecom Italia S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008
  17. ^ Telecom: Marco Patuano nuovo direttore finanziario
  18. ^ Telecom, Fossati sfiducia i consiglieri
  19. ^ Telefoni I quattro generali e la voglia di sfidarsi a risiko
  20. ^ Vertici Telecom, c'è l'accordo
  21. ^ http://gds.it/2016/03/22/telecom-addio-dellad-patuano-deleghe-a-recchi_490650/
  22. ^ La Fondazione Partnership per Bocconi
  23. ^ CONSIGLIO DIRETTIVO
  24. ^ Comunicato Stampa: nuovo consiglio di amministrazione di UPA
  25. ^ Caltagirone e Patuano entrano in giunta di Confindustria
  26. ^ Confindustria: Giunta rinnovata al 40%, entrano F.G. Caltagirone e Patuano
  27. ^ Marco Patuano nella giunta di Confindustria
  28. ^ Nuova giunta entrano Patuano e Caltagirone
  29. ^ Profilo Twitter Marco Patuano
  30. ^ a b Lundquist Social Media Awards 2012, su lundquist.it. URL consultato il 27 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  31. ^ Nota stampa: Telecom Italia. Marco Patuano protagonista del primo Twitter Time in Italia
  32. ^ Domande per Telecom, dal Post e da Twitter
  33. ^ Il Twittertime di Marco Patuano
  34. ^ Twitter intervista Marco Patuano
  35. ^ I "cancelletti" sono aperti: così l'azienda con il suo AD risponde ai tweet in live streaming[collegamento interrotto]
  36. ^ Intervista e Twitter Time con Marco Patuano e Corrado Clini su imprese e politica ambientale Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.
  37. ^ Marco Patuano e Corrado Clini a confronto sulla sostenibilità nel mondo delle imprese
  38. ^ Green Tech: Corrado Clini e Marco Patuano a confronto su Twitter[collegamento interrotto]
  39. ^ Jacopo Tondelli intervista il Ministro dell'Ambiente Corrado Clini e l'AD Marco Patuano
  40. ^ "Il confronto tra le Telco e gli OTT" di MARCO PATUANO, su ilpost.it. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  41. ^ Marco Patuano, Un nuovo modello di business per le telecomunicazioni, Il Sole 24 Ore, 2 dicembre 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  42. ^ Premio Managerialità (PDF), su sentieridigitali.it. URL consultato il 21 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  43. ^ Il Giornale dell'Accademia
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie