Apri il menu principale

Marco Veronese

calciatore italiano
Marco Veronese
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Parma Primavera
Ritirato 2012 - giocatore
Carriera
Giovanili
1993-1994 Inter
Squadre di club1
1994-1995 Inter 3 (0)
1995-1996 Reggina 16 (0)
1996-1997 Monza 18 (0)
1997-1998 Prato 30 (6)
1998-1999 Chievo 20 (2)
1999-2000 Alzano Virescit 19 (1)
2000-2002 Modena 44 (9)
2002-2003 Vicenza 17 (0)
2003-2005 Spezia 51 (11)
2005-2007 Pavia 56 (25)
2007-2008 Venezia 29 (11)
2008-2009 Cesena 23 (4)
2009-2011 Lecco 11 (2)
2011-2012 Pavia 17 (2)
Carriera da allenatore
2012-2013PaviaBerretti
2013-2014Pavia
2014-2015MonzaVice
2015-2016CremoneseVice
2017Albania AlbaniaVice
2017AlavésVice
2019Vigor Carpaneto
2019-ParmaPrimavera
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 Luglio 2019

Marco Veronese (Milano, 22 maggio 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, attuale allenatore della Primavera del Parma Calcio.

BiografiaModifica

È il fratello minore del giocatore Simone Veronese.

Nel dicembre 2005, durante uno scontro in allenamento, quando militava nel Pavia, colpisce con un pugno il compagno di squadra Riccardo Meggiorini, fratturandogli la mascella.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nelle giovanili dell'Inter debutta in Serie A nella stagione 1994-1995 con 3 presenze.

Nella stagione 1995-1996 passa (assieme al fratello Simone proveniente dal Cagliari) alla Reggina in Serie B (16 presenze). La stagione successiva veste la maglia del Monza, con la quale ottiene la promozione in Serie B) e nel 1997-1998 quella del Prato entrambe in Serie C1.

Nel 1998-1999 torna in Serie B prima con il Chievo poi con l'Alzano Virescit. Dal 2000 al 2002 è protagonista con il Modena prima in Serie C1 e poi in Serie B per un totale di 44 presenze e 9 gol ottenendo oltre alla promozione in Serie B dell'anno precedente anche una in Serie A.

Passa quindi al Vicenza sempre in Serie B nella stagione 2002-2003 per poi accasarsi per due stagioni allo Spezia in Serie C1. Dal 2005 al 2007 milita con il Pavia (56 presenze e 25 gol) per poi passare prima al Venezia e poi nella stagione 2008-2009 al Cesena con la quale ottiene il primato nel girone A di Prima Divisione e la promozione in Serie B.

Nell'estate del 2009 l'attaccante firma un biennale con il Lecco.

Durante il mercato invernale del 2011 ritorna al Pavia, che milita in Lega Pro Prima Divisione dove disputa 8 gare e realizza una rete. Nella stagione seguente rimane al Pavia dove chiuderà con 9 presenza e una rete.

In carriera ha totalizzato 3 presenze in Serie A e 91 presenze e 5 reti in Serie B.

AllenatoreModifica

Terminato di giocare, ha intrapreso l'attività di allenatore occupandosi della formazione Berretti sempre nella società lombarda. Il 6 dicembre 2013, dopo l'esonero di Alessio Pala, è stato chiamato alla guida della prima squadra e il 10 gennaio 2014 dopo tre giornate è stato sostituito da Patrizio Bensi.[1]

Dal 28 giugno 2014 è allenatore in seconda del Monza in Lega Pro, come vice di Fulvio Pea. La stagione successiva segue lo stesso Pea sulla panchina della Cremonese. Nel 2017 affianca Gianni De Biasi sulla panchina della Nazionale albanese e poi dell'Alavés[2]; nel marzo 2019 sostituisce Stefano Rossini alla guida della Vigor Carpaneto, formazione piacentina militante nel campionato di Serie D[3]. Conduce i piacentini a un piazzamento di centroclassifica, e a fine stagione viene riconfermato; ciononostante, dopo pochi giorni chiede e ottiene la rescissione del contratto[4].

Il 23 Luglio 2019 viene annunciato come nuovo allenatore della formazione Primavera del Parma Calcio[5].

PalmarèsModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica