Apri il menu principale

Marco da Modena

presbitero italiano
Beato Marco da Modena

Sacerdote domenicano

 
NascitaMocogno, ?
MortePesaro, 21 settembre 1498
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione12 settembre 1857
Ricorrenza21 settembre

Marco da Modena (Mocogno, ... – Pesaro, 21 settembre 1498) è stato un presbitero italiano dell'Ordine dei Frati Predicatori. Fu beatificato, per equipollenza, da papa Pio IX nel 1857.

BiografiaModifica

Nacque forse a Mocogno dalla nobile famiglia degli Scalabrini.[1]

Abbracciò la vita religiosa nell'ordine domenicano e fu ordinato sacerdote: si dedicò al ministero della predicazione in varie località italiane e si distinse per lo spirito di penitenza.[1]

Fu eletto priore del convento del suo ordine a Pesaro e vi dimorò sino alla morte.[1]

CultoModifica

Ancora in vita, ebbe fama di taumaturgo e, secondo la tradizione, risuscitò il figlio di un medico pesarese.[1]

Sepolto in origine nel coro della chiesa conventuale, le sue reliquie ebbero numerose traslazioni e furono infine sistemate nella cappella del Rosario: dopo la soppressione del convento, l'urna delle reliquie fu portata in San Francesco e poi in cattedrale. Nel 1949 furono portate nella chiesa di San Domenico a Modena.[2]

Il suo culto ab immemorabili fu confermato da papa Pio IX il 12 settembre 1857.[2]

Il suo elogio si legge nel Martirologio romano al 21 settembre.[3]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Gerardo Cappelluti, BSS, vol. VIII (1966), col. 738.
  2. ^ a b Gerardo Cappelluti, BSS, vol. VIII (1966), col. 739.
  3. ^ Martirologio romano (2004), p. 743.

BibliografiaModifica

  • Filippo Caraffa e Giuseppe Morelli (curr.), Bibliotheca Sanctorum (BSS), 12 voll., Istituto Giovanni XXIII nella Pontificia Università Lateranense, Roma 1961-1969.
  • Il martirologio romano. Riformato a norma dei decreti del Concilio ecumenico Vaticano II e promulgato da papa Giovanni Paolo II, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2004.

Collegamenti esterniModifica