Apri il menu principale

BiografiaModifica

Margareth Madè è nata a Paternò da genitori italiani ed è cresciuta fra Adrano e Pachino[2]. Usa un nome d'arte perché il suo cognome può essere associato a un tipo di pasta sia in Italia sia all'estero.[3]

I genitori si separarono quando Margareth aveva 8 anni, perciò è cresciuta con la madre e i nonni.[senza fonte]

A quindici anni inizia la carriera di modella e nel 2000 vince il concorso New Model Today, promosso dalla Why Not Model Agency di Milano[4]. Prende parte a varie sfilate internazionali e a sfilate in programmi televisivi, tra cui Donna sotto le stelle (2000/2002) e La Kore (2002), entrambi in onda su Rai 1. Inoltre è testimonial di alcune campagne pubblicitarie[4].

Dopo aver studiato recitazione e dizione, nel 2008 viene scelta da Giuseppe Tornatore per il ruolo di Mannina in Baarìa, film che l'anno successivo inaugura la 66ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Grazie alla popolarità acquisita con il film, Margareth Madè compare su numerose copertine, fra le quali quelle di Corriere Magazine, Io Donna, Grazia, Gioia, Ladies, Cosmopolitan e Max; in molti la definiscono la "nuova Bellucci"[2][5]. Il film, oltre ad ottenere un lusinghiero successo al botteghino, viene candidato a partecipare come film italiano agli Oscar 2010[6] ed inoltre viene candidato ai Golden Globe[7].

Successivamente interpreta il ruolo di Sophia Loren[8] nel biopic televisivo La mia casa è piena di specchi, miniserie tv, in onda nel 2010 su Rai 1, diretta da Vittorio Sindoni e tratta dall'omonimo libro autobiografico di Maria Scicolone, sorella della stessa Loren che nella fiction televisiva interpreta il ruolo della madre Romilda Villani.

Nel 2011 è tra i protagonisti del film Una donna per la vita, regia di Maurizio Casagrande. Il 2 luglio dello stesso anno ha battezzato la nave Costa Favolosa della compagnia genovese Costa Crociere.[9] Nel 2012 è protagonista della miniserie Il paese delle piccole piogge, regia di Sergio Martino. Sempre nel 2012 è protagonista del calendario Pirelli, fotografata da Mario Sorrenti. L'anno successivo è protagonista dell'episodio Buio dell'omonima miniserie in quattro episodi.

Nel 2013 è la protagonista femminile dell'episodio Il sorriso di Angelica della serie Il commissario Montalbano nel ruolo di Angelica Cosulich.

Nel 2014 torna sul grande schermo con il film ...e fuori nevica, diretto da Vincenzo Salemme. L'anno successivo gira il film Il velo di Maya, opera seconda di Elisabetta Rocchetti. Dal 20 febbraio 2016 prende parte come concorrente, in coppia con Samuel Peron, all'undicesima edizione del talent show di Rai 1 Ballando con le stelle condotto da Milly Carlucci.[10] La coppia viene eliminata provvisoriamente nel corso della sesta puntata, ripescata nella puntata successiva ed eliminata definitivamente nella puntata dedicata al ripescaggio.

Vita privataModifica

Dal giugno del 2015 è legata sentimentalmente all'attore Giuseppe Zeno, con il quale si è sposata ad Ortigia (Siracusa) il 20 agosto 2016. L'8 novembre 2017 è nata la loro prima figlia Angelica.[11]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

AltroModifica

Premi e riconoscimentiModifica

  • Vincitrice internazionale del concorso "New Model Today" (2000)
  • Menzione Speciale come "Promessa dell'anno 2009" del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (Sngci), insieme a Francesco Scianna, protagonista maschile di Baarìa[12].

AgenzieModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN170285894 · ISNI (EN0000 0001 2207 5140 · LCCN (ENno2011101362 · BNF (FRcb16276926d (data) · WorldCat Identities (ENno2011-101362