Margherita di Borbone-Spagna

duchessa di Soria e di Hernani

Margherita di Borbone-Spagna (nome completo in spagnolo Margarita María de la Victoria Esperanza Jacoba Felicidad Perpetua y Todos los Santos; Roma, 6 marzo 1939) è un'infanta spagnola.

Margarita de Borbón
Margarita all'Università di Valladolid
II Duchessa di Hernani
Stemma
Stemma
In caricadal 6 gennaio 1979
(45 anni e 170 giorni)
PredecessoreManfredo Luis de Borbón y Bernaldo de Quirós
II Duchessa di Soria
In caricadal 23 giugno 1981
(43 anni e 1 giorno)
PredecessoreBertrand du Guesclin
Nome completospagnolo: Margarita María de la Victoria Esperanza Jacoba Felicidad Perpetua y Todos los Santos de Borbón y Borbón-Dos Sicilias
italiano: Margherita Maria della Vittoria Speranza Giacobba Felicita Perpetua e Tutti i Santi di Borbone e Borbone-Due Sicilie
TrattamentoSua Altezza Reale
Altri titoliInfanta di Spagna
NascitaOspedale Anglo-Americano, Roma, 6 marzo 1939 (85 anni)
DinastiaBorbone di Spagna
PadreJuan de Borbón
MadreMaría de Borbón
ConsorteCarlos Zurita
Figli
  • Alfonso Zurita
  • María Zurita
ReligioneCattolicesimo

È la terzogenita, nonché figlia femmina minore, dei conti di Barcellona Giovanni e Maria Mercedes, quindi sorella minore di Juan Carlos I.

Biografia

modifica

Nascita ed educazione

modifica

L'infanta Margherita è nata nel 1939 all'Ospedale Anglo-Americano di Roma, per essere battezzata il 9 aprile nella chiesa di Santa Maria in Monserrato degli Spagnoli, avendo come padrini di battesimo Giacomo Enrico di Borbone-Spagna ed Emmanuelle de Dampierre.[1][2][3] Il suo soprannome è "Margot".[2]

È cieca dalla nascita, ma in compenso ha sviluppato grandi capacità uditive.[1][2] Suona infatti il pianoforte con bravura ed è appassionata di musica classica, ma apprezza anche il pop, l'heavy metal, l'elettronica, Bruce Springsteen e i Bon Jovi.[4][2]

 
L'infanta Margherita, a sinistra, in compagnia della sorella Pilar, 1978

Studiò puericultura ed è poliglotta, padroneggiando fluentemente il francese, l'inglese, l'italiano, il portoghese e lo spagnolo.[2][5] Conosce anche altre cinque lingue, tra cui l'arabo.[2]

Matrimonio e titoli

modifica

Sposò nella chiesa di Sant'Antonio a Estoril il medico Carlos Zurita y Delgado (1943), rinunciando ai suoi diritti di successione in virtù della Prammatica Sanzione.[1] Tuttavia, la rinuncia non venne ratificata dalle Corti Generali, essendo avvenuta prima della restaurazione della monarchia.[1]

Nel 1979, alla morte del lontano zio Manfredo de Borbón y Bernaldo de Quirós, ereditò il titolo di duchessa di Hernani.[1] Quando il fratello Juan Carlos I le offrì un titolo ducale, l'infanta scelse la città di Soria in riconoscenza dell'assistenza che vi ricevette dopo un incidente nel 1972.[6] Il 23 giugno 1981 fu quindi insignita del titolo di duchessa di Soria.[1]

Attività

modifica
 
Margherita mentre consegna i diplomi UNICEF al Carles&Sofia Piano Duo, nell'aprile 2001 a Madrid

Il 29 giugno 1982 partecipò all'inaugurazione dell'Ospedale Infanta Margherita di Cabra.[7]

Nel 1989 creò con suo marito la Fundación Cultural Duques de Soria, presso il convento de la Merced della città.[1] Ricopre anche la carica di presidentessa onoraria della delegazione spagnola all'UNICEF, della Fundación Española del Corazón, della Federación Española de Hemofilia e dell'Organización Nacional de Ciegos Españoles (ONCE).[1][8]

Il 29 maggio 2008, durante una cerimonia presieduta dalla cognata Sofia, le venne conferito assieme al marito un dottorato honoris causa dall'Università di Valladolid, su proposta della Facoltà di Traduzione e Interpretazione e in riconoscimento al suo contributo nello sviluppo del campus di Soria dell'ateneo.[9]

Discendenza

modifica

Margherita di Borbone-Spagna e Carlos Zurita y Delgado hanno due figli:

  • S. E. Don Alfonso Juan Carlos Zurita y de Borbón (n. 1973);
  • S. E. Doña María Sofía Emilia Carmen Zurita y de Borbón (n. 1975).
    • Don Carlos Zurita y de Borbón (n. 2018).

Titoli e trattamento

modifica
  • 6 marzo 1939 - 6 gennaio 1979: Sua Altezza Reale, l'infanta doña Margherita di Spagna
  • 6 gennaio 1979 - 23 giugno 1981: Sua Altezza Reale, l'infanta doña Margherita, duchessa di Hernani
  • 23 giugno 1981 - attuale: Sua Altezza Reale, l'infanta doña Margherita, duchessa di Hernani e Soria

Ascendenza

modifica
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Alfonso XII di Spagna Francesco d'Assisi di Borbone-Spagna  
 
Isabella II di Spagna  
Alfonso XIII di Spagna  
Maria Cristina d'Asburgo-Teschen Carlo Ferdinando d'Austria-Teschen  
 
Elisabetta Francesca d'Asburgo-Lorena  
Giovanni di Borbone-Spagna  
Enrico di Battenberg Alessandro d'Assia  
 
Julia von Hauke  
Vittoria Eugenia di Battenberg  
Beatrice di Sassonia-Coburgo-Gotha Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha  
 
Vittoria del Regno Unito  
Margherita di Borbone-Spagna  
Alfonso di Borbone-Due Sicilie Ferdinando II delle Due Sicilie  
 
Maria Teresa d'Asburgo-Teschen  
Carlo Tancredi di Borbone-Due Sicilie  
Maria Antonietta di Borbone-Due Sicilie Francesco conte di Trapani  
 
Maria Isabella d'Asburgo-Toscana  
Maria Mercedes di Borbone-Due Sicilie  
Luigi Filippo Alberto d'Orléans Ferdinando Filippo d'Orléans  
 
Elena di Meclemburgo-Schwerin  
Luisa d'Orléans  
Maria Isabella d'Orléans Antonio Maria Filippo Luigi d'Orleans  
 
Luisa Ferdinanda di Borbone-Spagna  
 

Onorificenze

modifica
 
Il monogramma personale dell'infanta Margherita di Borbone-Spagna.

Onorificenze spagnole

modifica

Onorificenze straniere

modifica

Onorificenze accademiche

modifica
Dottorato honoris causa
«Come riconoscimento del suo contributo allo sviluppo dei centri che l'istituzione ha nel suo campus di Soria»
— Università di Valladolid, 29 maggio 2008[9]
  1. ^ a b c d e f g h (ES) Luis Manuel de Villena Cabeza, Margarita de Borbón y Borbón, su es.geneanet.org. URL consultato il 30 luglio 2023.
  2. ^ a b c d e f (ES) Amor Martínez, La infanta Margarita cumple 83 años: la mujer que rechazó el trono por amor, su larazon.es, 6 marzo 2022. URL consultato il 30 luglio 2023.
  3. ^ (ES) 1939-BAUTIZO INFANTA MARGARITA.JUAN BORBÓN.INFANTE JAIME.ROMA.ITALIA. FOTO ORIGINAL.22x17 cm, su it.todocoleccion.net. URL consultato il 30 luglio 2023.
  4. ^ (ES) Andrés Guerra, La infanta Margarita, más campechana que nunca: “Estoy hecha una vieja de mierda”, su vanitatis.elconfidencial.com, 23 aprile 2015. URL consultato il 30 luglio 2023.
  5. ^ (ES) María Eugenia Yagüe, La infanta Margarita, una abuela feliz: "Estoy deseando tenerlo en brazos", su elmundo.es, 28 novembre 2017. URL consultato il 30 luglio 2023.
  6. ^ (ES) Diario de la historia soriana, in diariodelahistoriasoriana.blogspot.com, 22 giugno 2016. URL consultato il 30 luglio 2023.
  7. ^ (ES) Especiales - 1976-2000, su laopiniondecabra.com. URL consultato il 30 luglio 2023.
  8. ^ (ES) Patronato de Fundación ONCE, su fundaciononce.es. URL consultato il 30 luglio 2023 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2012).
  9. ^ a b (ES) Investidura de Su Alteza Real la Infanta Doña Margarita y el Excmo. Señor Don Carlos Zurita, como Doctores Honoris Causa por la Universidad de Valladolid, su casareal.es, 5 febbraio 2009. URL consultato il 30 luglio 2023.
  10. ^ Geneall
  11. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  12. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  13. ^ Membership of the Constantinian Order Archiviato il 5 marzo 2012 in Internet Archive. su www.costantinianorder.org; consultato il 4 ottobre 2013
  14. ^ Boda de Juan Carlos de España y Sofía de Grecia Archiviato il 6 marzo 2014 in Internet Archive.
  15. ^ Portogallo

Altri progetti

modifica
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie