Apri il menu principale

Maria Carolina Gibert de Lametz

principessa francese
Maria Carolina Gibert de Lametz
Caroline gibert cl lg.JPG
Principessa di Monaco
Stemma
Predecessore Maria Caterina Brignole Sale
Successore Antoinette de Mérode
Nascita 18 luglio 1793
Morte 25 novembre 1879
Padre Charles-Thomas Gibert de Lametz
Madre Marie-Françoise Le Gras de Vaubercey
Figli Carlo III, principe di Monaco
Florestina, duchessa di Urach

Marie Caroline Gibert de Lametz (Parigi, 18 luglio 1793Principato di Monaco, 25 novembre 1879) fu un'attrice teatrale francese ed in seguito principessa consorte del principe Florestano I di Monaco e reggente de facto del principato.

Era figlia di Charles-Thomas Gibert de Lametz (1765 - 18??) e di sua moglie, Marie-Françoise Le Gras de Vaubercey (1766 - 1842), pronipote paterna di Thomas Gibert e di sua moglie, Françoise Moret, nonché pronipote materna di François Louis Michel Le Gras de Vaubercey e di sua moglie Gabrielle Françoise des Courtils.

Florestano conobbe la giovane quando questa era ancora un'attrice di teatro e la sposò a Commercy il 27 novembre 1816 ed ebbero due figli:

  • Carlo Onorato (8 dicembre 1818 - 10 settembre 1889), futuro principe di Monaco.
  • Florestina (2 ottobre 1833 - 24 aprile 1897).

Florestano salì al trono di Monaco nel 1841, ma, in quanto secondogenito, non era mai stato preparato ad assumere il ruolo di Principe e il vero potere durante il suo regno fu nelle mani di sua moglie.

Per un certo periodo Maria Carolina fu in grado di attenuare la difficile situazione economica derivante dalla nuova posizione di Monaco come protettorato del Regno di Sardegna, piuttosto che della Francia. La sovrana tentò anche di soddisfare le richieste locali per una maggiore democrazia e offrì due costituzioni alla popolazione locale, che furono respinte, in particolare dagli abitanti di Mentone. Non in grado di gestire la difficile situazione, la principessa convinse il marito a lasciare il governo al figlio Carlo diventato Amministratore Generale del Principato in 1848 poi Principe alla morte del padre nel 1856. Incoraggiati dagli eventi del 1848, le città di Mentone e Roccabruna si ribellarono poco dopo, e si dichiararono indipendenti. Avevano sperato di essere annesse dalla Sardegna, ma ciò non avvenne, e le città rimasero in uno stato di limbo politico fino a quando non furono finalmente cedute alla Francia nel 1861.

Albero genealogicoModifica

Maria Carolina Gibert de Lametz Padre:
Charles Thomas Gibert de Lametz
Nonno paterno:
Thomas Gibert
Bisnonno paterno:
Simon Gibert
Trisavolo paterno:
Simon Gibert
Trisavola paterna:
Marthe Bourd
Bisnonna paterna:
Marie Louise Prévost
Trisavolo paterno:
Louis Prevost
Trisavola paterna:
Marie Louise Duchesne
Nonna paterna:
Françoise Moret
Bisnonno paterno:
Noël Augustin Moret
Trisavolo paterno:
Daniel Moret
Trisavola paterna:
Catherine Besme
Bisnonna paterna:
Madeleine Thérèse Galleran
Trisavolo paterno:
Claude Pierre Galleran
Trisavola paterna:
Marie Marguerite Merle
Madre:
Marie Françoise Le Gras de Vaubercey
Nonno materno:
François Louis Michel Le Gras de Vaubercey
Bisnonno materno:
François Edouard Michel Le Gras de Vaubercey
Trisavolo materno:
Antoine Le Gras, Signore di Vaubercy
Trisavola materna:
Marie Françoise de Bérulle
Bisnonna materna:
Louise de Lormeaux
Trisavolo materno:
Jean Baptiste de Lormeaux, Signore di Falourdet
Trisavola materna:
Louise de Mertrus
Nonna materna:
Gabrielle Françoise des Courtils
Bisnonno materno:
Jean Baptiste François des Courtils, Signore di Bessy-Montbertoin
Trisavolo materno:
Jean Baptiste des Courtils
Trisavola materna:
Louise Florimonde Bouzier d'Estouilly
Bisnonna materna:
Marie Marguerite de Lafons d'Hardecourt
Trisavolo materno:
Antoine de Lafons, Signore d'Hardecourt
Trisavola materna:
Anne Marguerite Batonneau

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3318152822003501040000 · GND (DE1160218323
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie