Maria Puteolana

1leftarrow blue.svgVoce principale: Pozzuoli.

Maria Puteolana (... – ...) è una figura semileggendaria della storia di Pozzuoli.

Antica stampa raffigurante Maria Puteolana

BiografiaModifica

L'unico riferimento a questa figura è fornito da Francesco Petrarca che nel 1341 con il re Roberto d'Angiò avrebbe visitato Pozzuoli allo scopo di incontrare la «famosissima virago Maria, detta poi Maria Puteolana».[1].

Secondo la tradizione Maria Puteolana era una coraggiosa guerriera vissuta a Pozzuoli nel XIV secolo, quando la città era dominata dagli Angioini ed era costretta a difendersi dagli Aragonesi e dai pirati. Pare che Maria Puteolana perse la vita per difendere Pozzuoli da un attacco dei pirati.

È descritta come una donna di morigerati costumi, astemia e sobria nel cibo e nelle parole. Maria Puteolana venne in seguito anche chiamata Maria la pazza. Oggi una strada di Pozzuoli è intitolata alla sua figura.

NoteModifica

  1. ^ Vedi anche il breve articolo Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. sulla storia di Pozzuoli.

BibliografiaModifica

  • Notes and Queries, Maria Puteolana, Oxford Journals, (1912) s11-VI: 288 [1][collegamento interrotto]
  • Ravisio Textore Nivernensi, Capita quaedam de claris mulieribus, [2]
  • Rosario Di Bonito, Pozzuoli Uomini e vicende tra Medioevo ed Età Moderna, Adriano Gallina editore
  • Vincenzo Sigonio, La difesa per le donne
  • Luca dell'Abia, La Regia Istoria Puteolana, Napoli, 1546
  • Giulio Cesare Capaccio, Vera antichità di Pozzuoli, Napoli, 1607

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica