Apri il menu principale

BiografiaModifica

Diplomatasi al St.-Ursula-Gymnasium di Düsseldorf, ha studiato canto alla scuola di musica Robert Schumann, sotto la guida di Michaela Krämer. Ha quindi vinto una borsa di studio all'associazione Richard Wagner di Bayreuth.[senza fonte]

Nota soprattutto come interprete del ciclo wagneriano L'anello del Nibelungo,[senza fonte] nel 2012 ha fatto il suo debutto al Metropolitan Opera House di New York ne Il crepuscolo degli dei di Wagner, era inoltre nel cast di La donna senz'ombra di Richard Strauss al Teatro alla Scala di Milano, de L'anello del Nibelungo al Grand Théâtre di Ginevra e la Royal Opera House diretta da Antonio Pappano. Nel 2014 ha interpretato Anna ne Les Troyens di Hector Berlioz alla Scala di Milano.[senza fonte]

La Radner è morta il 24 marzo 2015 all'età di 33 anni insieme al figlio, al marito e al collega Oleg Bryjak, baritono kazako, nella tragedia del volo Germanwings 9525 precipitato sulle Alpi dell'Alta Provenza. La cantante stava rientrando da Barcellona dove aveva partecipato alla rappresentazione dei Sigfrido al Gran Teatre del Liceu[1].

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN294917975 · ISNI (EN0000 0003 9972 6436 · LCCN (ENno2013001710 · GND (DE1031228594