Maria Saccenti

attrice e doppiatrice italiana

Maria Saccenti, nata D'Antoni (La Spezia, ...[1] – ...; fl. XX secolo), è stata una doppiatrice italiana.

Maria Saccenti con Silla Bettini e Antonio Acqua in una scena del film Un maledetto imbroglio (1959)

Biografia modifica

Maria D'Antoni iniziò la sua carriera come attrice teatrale drammatica, lavorando per la compagnia Renzi-Gabrielli nel 1913,[2] per la compagnia di Gemma D'Amora nel 1920[3] e per quella del Teatro del Popolo di Milano l'anno successivo.[4] Nei primi anni trenta fece invece parte della compagnia di Annibale Ninchi insieme all'attore e doppiatore Giovanni Saccenti,[5] del quale divenne moglie assumendone il cognome.[1] Nel decennio successivo iniziò a lavorare come doppiatrice, entrando a far parte della C.D.C. (successivamente C.D.) in cui rimase fino al termine della sua carriera agli inizi degli anni ottanta. Non ricoprì mai ruoli da protagonista, venendo invece impiegata come caratterista e distinguendosi come doppiatrice principale di Hattie McDaniel e Marjorie Main. Oltre che a teatro, recitò occasionalmente anche al cinema e, a metà degli anni cinquanta, in radio.

Doppiaggio modifica

Live action modifica

Animazione modifica

Prosa radiofonica Rai modifica

Filmografia modifica

Teatro modifica

Note modifica

  1. ^ a b Mario Guidorizzi, Voci d'autore. Storia e protagonisti del doppiaggio italiano, Sommacampagna, Cierre Edizioni, 1999, p. 129, ISBN 8883140303.
  2. ^ Il teatro italiano nel 1913, Milano, Casa Editrice dott. Francesco Vallardi, 1914, p. 41, OCLC 1046535451. URL consultato il 6 ottobre 2022. Ospitato su Internet Archive.
  3. ^ Annali del teatro italiano, vol. 1, Milano, Carlo Aliprandi, 1921, p. 195, OCLC 697606091. URL consultato il 6 ottobre 2022. Ospitato su Internet Archive.
  4. ^ Annali del teatro italiano, vol. 2, Milano, Carlo Aliprandi, 1921, p. 381, OCLC 697606091. URL consultato il 6 ottobre 2022. Ospitato su Internet Archive.
  5. ^ Piero Pruzzo e Enrico Lancia, Amedeo Nazzari, Roma, Gremese, 1983, p. 179, ISBN 8876050566. Ospitato su Google Libri.
  6. ^ Radiocorriere, anno 31, n. 45, Edizioni Radio Italiana, 1954, p. 20.
  7. ^ Radiocorriere, anno 32, n. 2, Edizioni Radio Italiana, 1955, p. 20.
  8. ^ Radiocorriere, anno 33, n. 32, Edizioni Radio Italiana, 1956, p. 29.
  9. ^ Radiocorriere, anno 32, n. 19, Edizioni Radio Italiana, 1955, p. 24.
  10. ^ Radiocorriere TV, anno 43, n. 11, ERI, 1966, p. 46.
  11. ^ Donne (PDF), in Il dramma, vol. 21, n. 2-3, Torino, Le Grandi Firme, 1-15 dicembre 1944, p. 42. URL consultato il 10 marzo 2022.
  12. ^ L'allegra verità (PDF), in Il dramma, vol. 24, n. 64, Torino, Le Grandi Firme, 1º luglio 1948, p. 36. URL consultato il 10 marzo 2022.

Collegamenti esterni modifica