Apri il menu principale

Maria Scicolone

scrittrice, cantante e personaggio televisivo italiano
Maria Scicolone
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Periodo di attività musicale1971 – 1972
EtichettaPhilips

Anna Maria Villani Scicolone detta Maria (Pozzuoli, 11 maggio 1938) è una cantante e personaggio televisivo italiano.

Indice

BiografiaModifica

Anna Maria Villani Scicolone nasce a Pozzuoli nel 1938 dall'insegnante di pianoforte Romilda Villani e da Riccardo Scicolone, secondogenita della coppia. I genitori non erano sposati, e dopo una convivenza a Roma, dove era nata la prima figlia della coppia, Sofia Villani Scicolone (poi nota come Sophia Loren), l'uomo lasciò la compagna che tornò a Pozzuoli nella casa degli umili genitori. Mentre Riccardo riconobbe la prima figlia cresciuta in casa sua a Roma, non riconobbe inizialmente Maria, che nacque nella casa dei nonni Domenico Villani e Luisa Zotti.

Frequentate le scuole elementari a Pozzuoli con il nome di Maria Villani, venne costretta dalla madre Romilda a interrompere gli studi e seguirla a Roma, dove lei si era già trasferita con Sofia per un provino a Cinecittà andato a buon fine. Raggiunte le due nella capitale, la giovane Maria fu costretta a rimanere in stanza chiusa a chiave[1]. Pur desiderosa di terminare gli studi, le venne impedito di studiare poiché era considerato sconveniente che la sorella dell'allora promettente attrice Sofia Scicolone frequentasse la scuola media inferiore con il nome di Maria Villani in quanto non riconosciuta dal padre.

Quando, però, il padre Riccardo, rimasto indebitato per degli affari immobiliari non andati a buon fine, chiese a Romilda un prestito di due milioni di lire tramite l'ormai famosa figlia Sofia, la somma venne concessa solo in cambio del riconoscimento di Maria. Divenuta Maria Scicolone, prese il diploma di licenza media ventenne, e riuscì, contro la volontà della madre, a terminare gli studi sino al conseguimento della laurea in lettere nel 1976, trentottenne.

Accompagnò spesso la sorella Sofia con il suo produttore e compagno Carlo Ponti in giro per i set mondiali, tra cui la Spagna e Hollywood. Con buone abilità canore e culinarie si fece conoscere a livello internazionale, duettando con Frank Sinatra che le propose di incidere anche un disco insieme. Ma le aspirazioni della madre nei confronti di Maria erano diverse da quelle che nutriva per l'altra figlia Sofia: ella vedeva in Maria la valvola di sfogo per le frustrazioni della sua vita, desiderosa di avere accanto almeno l'ultimo membro della sua famiglia.

Tornata a Roma, Maria conobbe il pianista jazz Romano Mussolini, quarto figlio di Benito Mussolini e Rachele Guidi. Dopo un periodo di frequentazione la coppia si sposò nel 1962 a Predappio con grande interesse della stampa. La coppia ebbe due figlie: Alessandra nel 1962 ed Elisabetta nel 1967; entrambe le figlie l'hanno resa nonna. Il matrimonio non fu di lunga durata a causa delle frequenti relazioni extra-coniugali di Romano Mussolini: i due si separarono nel 1971 ottenendo il divorzio definitivo nel 1976.

Crollata a causa di un esaurimento nervoso, conobbe in clinica il cardiologo iraniano Abdoul Majid Tamiz, oggi[non chiaro] primario del reparto di Cardiologia riabilitativa all'ospedale S. Camillo Forlanini, con cui si sposò in seconde nozze[2].

Maria Scicolone è conosciuta come cuoca e scrittrice di ricette culinarie, spesso ospite come opinionista in programmi televisivi. Rimase accanto alla madre Romilda fino alla morte per cancro avvenuta nel 1991. Nel 2006 partecipò alle esequie dell'ex-marito Romano Mussolini, accompagnando le figlie[3].

OpereModifica

Maria Scicolone ha pubblicato ad oggi tre libri:

  • La cucina delle mie certezze, libro di cucina e racconti dei viaggi di Maria al seguito della sorella Sofia. Le ricette sono quelle preparate a casa di grandi stelle del jet-set internazionale, tra cui Anthony Quinn, Frank Sinatra, Michael Jackson, Cary Grant, Nancy Reagan e Valentino.
  • A tavola con il duce, racconto, sempre attraverso le ricette preparate, della vita di Maria durante il suo matrimonio con Romano Mussolini.
  • La mia casa è piena di specchi, biografia di Maria, della madre Romilda e della sorella Sofia, dalla quale è stata tratta un'omonima miniserie televisiva nel 2010.

DiscografiaModifica

45 giriModifica

  • 1971 - È impossibile/I can't give you anything by love (Regalia, ID A 2002) (come Maria)
  • 1972 - Non finisce mai/Non finisce mai (versione strumentale) (Philips, 6025 053)

NoteModifica

  1. ^ Luigi Millucci, “Maria Scicolone si racconta”, 15 marzo 2010.
  2. ^ Barbara Palombelli, “Vi racconto le paure segrete di mia sorella Sofia Loren”, in Corriere della Sera, 27 ottobre 2003 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  3. ^ “Per l'addio a Romano Mussolini più che un funerale, un concerto Jazz”, in Italiaestera, 4 febbraio 2006.
Controllo di autoritàVIAF (EN79540266 · ISNI (EN0000 0000 5823 8063 · LCCN (ENn2005003798