Apri il menu principale

Maria di Brandeburgo-Kulmbach

principessa tedesca
(Reindirizzamento da Maria di Brandeburgo-Bayreuth)
Maria di Brandeburgo-Kulmbach
MarieBrandKulmPfalz.JPG
Elettrice Palatina
In carica 1559–1567
Nascita Ansbach, 14 ottobre 1519
Morte Heidelberg, 31 ottobre 1567
Padre Casimiro, margravio di Brandeburgo-Bayreuth
Madre Susanna di Baviera
Consorte di Federico III, elettore palatino

Maria di Brandeburgo-Bayreuth (Ansbach, 14 ottobre 1519Heidelberg, 31 ottobre 1567) è stata una principessa tedesca di Brandeburgo-Kulmbach per nascita, ed Elettrice del Palatinato per matrimonio.

BiografiaModifica

Marie era la primogenita del margravio Casimiro di Brandeburgo-Bayreuth (1481-1527) e di sua moglie, Susanna di Baviera (1502-1543), figlia del duca Alberto IV di Baviera. Dopo la morte del padre, Maria fu allevata alla fede luterana dallo zio Giorgio Federico.

Il 21 ottobre 1537, a Kreuznach, Maria sposò Federico di Simmern (nato nel 1515), in seguito Elettore del Palatinato (1559-1576). Il matrimonio fu felice. Maria, descritta come intelligente e religiosa, influenzò il marito cattolico verso il protestantesimo. Nel 1546, Federico adottò definitivamente il luteranesimo e assunse l'amministrazione dei territori nella Franconia per conto del cognato, Alberto Alcibiade, margravio di Brandeburgo-Kulmbach. Siccome la sua famiglia viveva nelle ristrettezze, Maria si rivolse ripetutamente a suo zio Alberto di Prussia per ottenere assistenza finanziaria.

Dopo la morte del suocero, nel 1559, divenne elettrice del Palatinato. Come Elettrice, fu strettamente coinvolta negli affari di governo, anche se Federico tollerava qualche interferenza diretta. Aveva influenza in questioni religiose.

Passò l'ultimo anno della sua vita confinata a letto a causa della gotta. Morì il 31 ottobre 1567. Fu sepolta nella chiesa dello Spirito Santo a Heidelberg.

DiscendenzaModifica

Dal suo matrimonio con Federico III del Palatinato nacquero i seguenti figli:

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54578851 · ISNI (EN0000 0000 0370 9868 · GND (DE104183853 · CERL cnp00356963 · WorldCat Identities (EN54578851
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie