Maria di Hohenzollern

Maria di Prussia
MariePreußenBayreuth.jpg
Heinrich Bollandt, Ritratto di Maria di Hohenzollern (1610 circa).
Margravia di Brandeburgo-Bayreuth
Stemma
In carica 29 aprile 1604 –
11 febbraio 1649
Predecessore Sofia di Brunswick-Lüneburg (margravia di Brandeburgo-Kulmbach)
Successore Erdmute Sofia di Sassonia
Nascita Königsberg, 23 gennaio 1579
Morte Bayreuth, 11 febbraio 1649 (70 anni)
Luogo di sepoltura Chiesa di Bayreuth
Casa reale Casato di Hohenzollern
Padre Alberto Federico di Prussia
Madre Maria Eleonora di Jülich-Kleve-Berg
Consorte Cristiano di Brandeburgo-Bayreuth
Figli Elisabetta Eleonora
Giorgio Federico
Anna Maria
Agnese Sofia
Maddalena Sibilla
Cristiano Ernesto
Ermanno Augusto
Giorgio Alberto
Federico Guglielmo
Religione Luteranesimo

Maria di Hohenzollern (Königsberg, 23 gennaio 1579Bayreuth, 11 febbraio 1649) era figlia di Alberto Federico di Prussia, duca di Prussia, e di Maria Eleonora di Jülich-Kleve-Berg.

BiografiaModifica

Venne data in moglie a Cristiano di Brandeburgo-Bayreuth che sposò a Plassenburg il 29 aprile 1604[1].

Diede al marito nove figli tra cui l'erede[2]:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Federico I di Brandeburgo-Ansbach Alberto III di Brandeburgo  
 
Anna di Sassonia  
Alberto I di Prussia  
Sofia di Polonia Casimiro IV di Polonia  
 
Elisabetta d'Asburgo  
Alberto Federico di Prussia  
Eric I di Brunswick-Lüneburg Guglielmo IV di Brunswick-Lüneburg  
 
Elisabetta di Stolberg-Wernigerode  
Anna Maria di Brunswick-Lüneburg  
Elisabetta di Brandeburgo Gioacchino I di Brandeburgo  
 
Elisabetta di Danimarca  
Maria di Prussia  
Giovanni III di Kleve Giovanni II di Kleve  
 
Matilde d'Assia  
Guglielmo di Jülich-Kleve-Berg  
Maria di Jülich-Berg Guglielmo di Jülich-Berg  
 
Sibilla di Hohenzollern  
Maria Eleonora di Jülich-Kleve-Berg  
Ferdinando I d'Asburgo Filippo I d'Asburgo  
 
Giovanna di Castiglia  
Maria d'Austria  
Anna Jagellone Ladislao II di Boemia  
 
Anna di Foix-Candale  
 

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN81545880 · CERL cnp01166236 · GND (DE137342055 · WorldCat Identities (ENviaf-81545880