Apri il menu principale

Marie de La Tour d'Auvergne

Marie de La Tour d'Auvergne

Marie de La Tour d'Auvergne, detta anche Marie de Trémoille (Turenne, 17 gennaio 1601Thouars, 24 maggio 1665), fu duchessa di Thouars.

BiografiaModifica

Figlia di Enrico de La Tour d'Auvergne, duca di Buillon, e di Elisabetta di Nassau, fu sorella del generale francese Henri de La Tour d'Auvergne, visconte di Turenne. Ricevette dalla madre, a Sedan un'educazione strettamente calvinista.

Ancora in giovane età, venne promessa in sposa al cugino Henri III di Trémoille: il contratto di matrimonio venne siglato il 19 gennaio 1619 e il matrimonio venne celebrato quello stesso 18 febbraio a Sedan. Progressivamente, Marie ottenne il controllo dell'amministrazione della casa, occupandosi attivamente del patrimonio familiare: rinnovò il castello medioevale di Vitré e nel 1638 fece ricostruire completamente quello di Thouars, su progetto dell'architetto Jacques Lemercier.

Malgrado la conversione del marito al cattolicesimo nel 1628, ella mantenne la propria fede verso la chiesa riformata e convinse il marito a continuare a proteggere gli ugonotti del suo ducato. Vennero costruite chiese ugonotte a Thouars ed a Vitré e nel 1659 venne accolto a Loudun un sinodo nazionale.

Nel 1648 ottenne di poter partecipare alla pace di Vestfalia garantendo al proprio figlio primogenito, Henri Charles, sposato in quello stesso anno con Emilia d'Assia-Kassel (figlia di Guglielmo V d'Assia-Kassel), il titolo nominale di "re di Napoli".

Ebbe tra le proprie dame d'onore anche Éléonore d'Esmier d'Olbreuse, figlia del signore di Olbreuse, che successivamente sposò Giorgio Guglielmo di Brunswick-Lüneburg.

Dalla sua unione con Enrico III di Trémoille nacquero sei figli. Morì a Thouars il 24 maggio 1665.

FontiModifica

  • Mémoire. Le Mémoire de 1661, in Hugues Imbert (éd.), Mémoires de la Société des Antiquaires de l'Ouest, t.21, 1867.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN145002970 · ISNI (EN0000 0001 2176 8025 · LCCN (ENno2012004652 · GND (DE141863439 · BNF (FRcb16580568h (data) · CERL cnp01228044 · WorldCat Identities (ENno2012-004652
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie