Marilena Ferrari

imprenditrice italiana

Marilena Ferrari (Soncino, 20 giugno 1952Bologna, 25 dicembre 2012) è stata un'imprenditrice italiana, presidente dell'omonima fondazione culturale.

BiografiaModifica

Il suo primo passo come imprenditrice è la fondazione dell'azienda di editoria di pregio ART'È nel 1992.

Dal 1995 e il 2003 Marilena Ferrari affianca infatti il maestro, nonché suo grandissimo amico, Luciano Pavarotti nella realizzazione di ben nove edizioni del Pavarotti & Friends, iniziativa in favore dei bambini vittime delle guerre.

È deceduta il 25 dicembre 2012 all'età di 60 anni dopo una lunga malattia[1].

FMR-ART'ÈModifica

Nel 2002 Marilena Ferrari acquisisce la prestigiosa casa editrice FMR-Franco Maria Ricci e dà vita alla terminologia "libro di pregio", che definisce un'edizione di un libro, solitamente opere letterarie o divulgative, nella forma di un'opera di alto artigianato, stampata in tiratura limitata su carta ad elevata grammatura, rilegata in pelle, corredata di stampe, tavole, finiture, bassorilievi in copertina, e altri manufatti artistici inerenti al contenuto, solitamente opere di maestri dell'arte viventi.

Il 4 dicembre 2007 viene creata la Fondazione Marilena Ferrari FMR[2] e nel 2008 ART'È si fonde con la controllata FMR-Franco Maria Ricci per dare vita alla società per azioni FMR-ART'È. L'affinità degli acronimi delle due fondazioni, FMR Franco Maria Ricci e Fondazione Marilena Ferrari, ha portato a rilevare delle pratiche ingannevoli da parte dei rappresentanti commerciali. Non si è mai chiarito se Marilena Ferrari ne fosse a conoscenza. Il maggior elemento a sostegno dell'accusa erano l'assenza di un catalogo delle opere completo di prezzi oltre che le strategie di vendita aggressive e rivolte anche a soggetti anziani e vulnerabili[3]. La clientela veniva condotta all'acquisto con promesse di facile rivendibilità delle opere, di possibili profitti ottenibili esponendo le stesse[4] e di aumento di valore nel tempo[5]. Per queste motivazioni, la casa editrice è stata multata nel settembre 2011 dall'Antitrust per pratiche commerciali scorrette[6].

Nel 2013 FMR-ART'È si unisce alla casa editrice UTET Grandi Opere[7], le società confluiscono nel 2014 nella società per azioni Cose Belle d'Italia.

OnorificenzeModifica

  Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana
— 30 giugno 2004[8]

NoteModifica

  1. ^ Addio a Marilena Ferrari, editrice dell'arte Ilmessaggero.it
  2. ^ A un anno dalla sua nascita la Fondazione racconta ciò che ha concretamente realizzato[collegamento interrotto] - Avedisco
  3. ^ Art'è condannata dall'Antitrust per pratiche scorrette Emilia Romagna FederConsumatori
  4. ^ FMR: rassegne fantasma SOS online ADUC
  5. ^ Testo completo in formato PDF del provvedimento dell'AGCM con relazione (PDF), su agcm.it. URL consultato il 21 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2016).
  6. ^ 400mila euro di multa ad Art'è. Vendita scorretta di libri ad anziani ignari Il Fatto Quotidiano
  7. ^ Editoria d'arte. Rinasce la storica rivista FMR. Siglato oggi l'accordo tra Franco Maria Ricci e il gruppo FMR-Utet Artiburne
  8. ^ Marilena Ferrari sul sito del Quirinale, su quirinale.it. URL consultato il 28-09-2010.

Collegamenti esterniModifica