Apri il menu principale

Marina Sirtis

attrice britannica

BiografiaModifica

Nata a Hackney da genitori di origine greca, l'attrice ha sposato il 21 giugno 1992 Michael Lamper ed è divenuta cittadina statunitense.

Star Trek: The Next GenerationModifica

Quando Gene Roddenberry decise di iniziare i provini, la Sirtis e Denise Crosby inizialmente dovevano interpretare l'una il personaggio dell'altra in The Next Generation.

Il personaggio che la Sirtis doveva interpretare doveva infatti essere il tenente Macha Hernandez, Capo della Sicurezza. Roddenberry però decise di invertire i ruoli, e Macha Hernandez divenne Natasha Yar.

La Sirtis ricorda che il giorno che ricevette la chiamata per interpretare il ruolo di Deanna Troi stava facendo le valigie per tornare in Inghilterra, dato che il suo permesso di soggiorno in America era scaduto.

Altre partiModifica

 
Marina Sirtis in 2012, showing her tattoo of the logo of English football team Tottenham Hotspur

Prima di questo ruolo Marina Sirtis era apparsa nel film di Faye Dunaway L'avventuriera perversa; ha inoltre doppiato il personaggio di Dèmona in Gargoyles. Ha interpretato un piccolo ruolo nell'episodio I sei Napoleoni della serie tv Le avventure di Sherlock Holmes, con Jeremy Brett nel ruolo del detective.

Nel 1988 ha partecipato come ospite ad un episodio della serie per la CBS Diagnosis: Murder e nel 2001 ha partecipato come ospite ad un episodio della serie televisiva della BBC Casualty.

Nel 1997 ha interpretato il ruolo di suor Margaret in Earth: Final Conflict.

Nel 2000 è apparsa in Stargate SG-1 nel ruolo della dottoressa russa Svetlana Markov.

Nel 2004 ha partecipato al film Crash - Contatto fisico, vincitore di numerosi premi Oscar.

Nel 2005 è apparsa nell'episodio conclusivo di Star Trek: Enterprise, ancora nel ruolo del consigliere Deanna Troi.

Nel 2007 ha doppiato il personaggio della Matriarca Benezia per il gioco di ruolo Mass Effect per Xbox 360, convertito poi nel 2008 anche per PC.

Nel 2009 interpreta la parte di Gretchen in The Grudge 3.

Nel 2019 presta la propria voce per il videogioco Elite Dangerous, interpretando "CARINA"[1], uno dei computer di bordo "COVAS" (Cockpit Voice Assistant), acquistabili sullo store della Frontier Developments.

FilmografiaModifica

Doppiatrici italianeModifica

Da doppiatrice è sostituita da:

NoteModifica

  1. ^ Cockpit Voice Assistant Carina - Elite Dangerous - Game Extras, su www.frontierstore.net. URL consultato il 3 giugno 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN23848669 · ISNI (EN0000 0001 1932 891X · LCCN (ENn95074379 · WorldCat Identities (ENn95-074379