Apri il menu principale
Marina de Guerra del Perú
Emblem of the Peruvian Navy.svg
Stemma
Descrizione generale
Attiva28 luglio 1821
NazionePerù Perù
TipoMarina militare
Battaglie/guerreGuerra del Pacifico
Comandanti
AmmiraglioFernando Raúl Cerdán Ruiz
(novembre 2018 - )[1]
Simboli
Bandeira di navaleFlag of the Peruvian Navy.svg
Bandiera di bompressoNaval Jack of Peru.svg
Insegna navaleFlag of Peru (state).svg
Voci su marine militari presenti su Wikipedia

Marina de Guerra del Perù è il nome ufficiale della marina militare del Perù.

Fondata in seguito all'indipendenza dalla Spagna l'28 luglio 1821 nel corso XIX secolo è stata impegnata in vari conflitti con nazioni confinanti mentre nel XX secolo è stata impegnata in più occasioni per problemi di confine in particolare contro l'Ecuador, l'ultima volta negli anni novanta.

Indice

StoriaModifica

La prima nave peruviana fu la corvetta ex-spagnola Sacramento, ribattezzata Castelli, dopo la cattura del 17 marzo 1821, anche se formalmente la Marina de Guerra venne costituita solamente dopo l'indipendenza dalla Spagna, a cura del suo primo capo, il peruviano di origini britanniche Martin Jorge Guise.

 
Miguel Grau Seminario, il più grande eroe della Marina de Guerra del Perú

La figura più eminente ed eroica nella storia della Marina de Guerra del Perù è quella dell'ammiraglio Miguel Grau Seminario tanto che da sempre l'ammiraglia della flotta peruviana porta il nome Almirante Grau[2] e la sua effigie è riprodotta sulla banconota da 5.000 dell'Inti, la moneta peruviana.

Dopo la sua costituzione la Marina peruviana si è ritrovata coinvolta nella lotta contro la Grande Colombia nella guerra del 1828-29, Cile (1836-39), Ecuador (1857-60), Spagna (1864-66), Cile (1879-83). Quest'ultima guerra, nota come Guerra del Pacifico, fu un disastro con la Marina Peruviana pressoché distrutta. Riorganizzata all'inizio del XX secolo, ebbe due nuovi incrociatori leggeri inglesi, un cacciatorpediniere con motore a turbina e due sottomarini che erano i primi del Sudamerica.

Il Peru si ritrovò coinvolto nuovamente in guerra nel 1911 contro la Colombia, conflitto replicato nel 1932-34, e nel 1941-42 nella guerra contro l'Ecuador per il controllo della zona Oriente.

Negli anni cinquanta la Marina si rinforzò con nuove infrastrutture, due incrociatori leggeri classe Fiji britannici (in realtà delle grosse navi con grande potenziale di fuoco, armate di 12 cannoni da 152 mm e oltre le 10.000 t di peso), navi varie minori e logistiche e quattro moderni sottomarini americani.

Nel 1970 vi fu una notevole riforma che produsse un processo di modernizzazione da cui la Marina ha preso un nuovo aspetto e nel corso del decennio vennero acquisiti dai Paesi Bassi due Incrociatori leggeri classe De Zeven Provinciën e le quattro fregate classe Lupo, due delle quali costruite in Italia e due in Peru negli anni ottanta su licenza della Fincantieri.

La forza al 2003 era di 27.000 effettivi di cui 5 000 per la Fanteria di Marina e centinaia per l'aviazione navale. L'importanza dell'industria ittica e dei commerci, nonché gli attriti dei nemici di sempre, Cile ed Ecuador, hanno costretto i peruviani a tenere alte le capacità della Marina. Le infrastrutture manutentive sono l'arsenale navale del Callao e i cantieri statali SIMA.

OrganizzazioneModifica

I comandi sono quelli delle Forze navali del Pacifico con base a Callao e quello del Rio delle Amazzoni, con sede a Iquitos. Le altre basi sono Chimbote, Paita, San Lorenzo, San Juan de Marcona (anche base aeronavale), Lima (aeronavale), oltre ad una dozzina di basi minori come Bayovar, El Salto, Ilo, etc, una base è sul Rio Madre de Dios (Puerto Maldonado) e sul lago Titicaca (a Puno), il che fa di quella peruviana, la marina più d'alta quota del mondo.

Oltre ai due comandi principali ve ne sono anche altri cinque operativi per altrettante Zone Navali: la 1a di Piura, la 2a del Callao, 3a di Arequipa, 4a di Pucalpa, e la 5a di Iquitos, che ovviamente fa parte del Comando delle Forze navali del Rio delle Amazzoni.

La Forza navale del Pacifico è ripartita in 5 comandi operativi, che in particolare ha la Fuerza de Superficie come elemento di maggiore importanza. Questa Forza ha 4 divisioni ed ha un incrociatore, l'Almirante Grau, come nave comando e ammiraglia.

Ecco le divisioni:

  • 1a COMDIVFRAM (Comandanxia Division Fragatas Misileras) con le 'Lupo' della classe 'Carvajal', divisione orfana dell'ultimo cacciatorpediniere inglese 'Ferrè', ex-britannico 'Daring', tolto dalla linea nel 2002.
  • 2a COMDICORMI, C.D. corbetas Misileras, con le sei 'Velarde'.
  • 3a COMDISEM, C.D. de Desembarco, per le navi anfibie e trasporti d'assalto.
  • 4a COMAUDIV, C.D. de Auxiliaries, con le navi logistiche d'altura.

Infine la Fuerza de Submarinos, con la 2a Divisione sottomarini su sei Type 209/1200 comprati negli anni '70-80 e la Escuela de Submarinos, esistente dagli anni '30, frequentata anche da personale di Argentina, Brasile e Venezuela.

Vi sono poi i comandi di altre branche specifiche, e molto importanti: la Fuerza de Aviacion Naval, Fuerza de Infanteria de Marina, Fuerza de Operaciones Especiales, Fuerza Naval de la Amazonia, Servizio Guardacoste (riorganizzato nel '75) per controllare la ZEE entro le 200 miglia nautiche dalle coste.

EquipaggiamentoModifica

 
La fregata Carvajal
 
Le corvette Santillana,Herrera e Larrea nella base di Callao
 
BAP Chipana (SS-34)
 
sottomarini alla base di Callao
 
Reparti di fanti di marina sbarcano dalla nave Callao
 
BAP Mollendo (ATC-131)
 
Missile Aspide
 
Elicottero ASH-3D della fregata Mariategui in appontaggio durante l'esercitazione UNITAS 42-01

IncrociatoriModifica

Classe De Zeven Provinciën

FregateModifica

Classe Carvajal Tipo Lupo

CorvetteModifica

Classe PR-72P

SottomariniModifica

Sottomarini Tipo U-209/1200

Sottomarini Tipo U-209/1100

PattugliatoriModifica

  • BAP Loreto (CF-11)
  • BAP Amazonas (CF-12)
  • BAP Marañón (CF-13)
  • BAP Ucayali (CF-14)
  • BAP Clavero (CF-16)

Navi da sbarcoModifica

Navi ausiliarieModifica

  • BAP Caloyeras (ACA-111)
  • BAP Noguera (ACP-118)
  • BAP Gauden (ACP-119)
  • BAP Carrasco (AH-171)
  • BAP Marte (ALY-313)
  • BAP Unanue (AMB-160)
  • BAP Guardián Ríos (ARA-123)
  • BAP Dueñas (ARB-126)
  • BAP San Lorenzo (ART-322)
  • BAP Mollendo (ATC-131)
  • BAP Talara (ATP-152)
  • BAP Lobitos (ATP-153)
  • BAP Bayovar (ATP-154)
  • BAP Zorritos (ATP-155)
  • BAP Supe (ATP-157)

MissiliModifica

SiluriModifica

Mezzi AereiModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[3]
Note Immagine
Aerei da pattugliamento marittimo
Fokker F60   Paesi Bassi aereo da pattugliamento marittimo F60 MPA 2[3]
Beechcraft King Air 200   Stati Uniti aereo da pattugliamento marittimo B200 MPA 3[3]
Aerei da trasporto
Fokker F60   Paesi Bassi aereo da trasporto F60 2[3]
Fokker F50   Paesi Bassi aereo da trasporto F50 2[3]
Antonov An-32 Cline   Ucraina aereo da trasporto An-32B 1[4][3] 1 An-32B acquistato di seconda mano in Ungheria ed in servizio al luglio 2019.[4]
Aerei da addestramento
Beechcraft T-34 Turbo Mentor   Stati Uniti Aereo da addestramento T-34C 2[3]
Elicotteri
Sikorsky SH-3 Sea King   Stati Uniti elicottero antisommergibile
elicottero leggero da trasporto imbarcato
ASH-3D
UH-3H
5[3]
Agusta-Bell AB 212 ASW   Stati Uniti elicottero antisommergibile
elicottero utility
AB-212 ASW 5[3]
Kaman SH-2 Seasprite   Stati Uniti elicottero antisommergibile SH-2G 3[5][6][3] 5 SH-2G (NZ) ex neozelandesi acquistati nel 2014, il primo esemplare è stato consegnato a maggio 2018.[6][5]
Agusta-Bell AB 212   Stati Uniti SAR AB-412SP 3[3] 3 AB-412SP ex Koninklijke Luchtmacht consegnati nel 2015.[7]
Mil Mi-8 Hip   Russia elicottero da trasporto Mi-8T
Mi-171
2[3]
Bell 206 Jet Ranger   Stati Uniti elicottero leggero B 206 1[3]
Enstrom F-28   Stati Uniti elicottero da addestramento F-28F 4[3]

NoteModifica

  1. ^ "PERÙ RENUEVA LA CÚPULA MILITAR DE SUS FUERZAS ARMADAS", su infodefensa.com, 1 novembre 2018, URL consultato il 1 novembre 2018.
  2. ^ (ES) Alejo Marchessini, Nuevo buque insignia de la Marina de Guerra del Perú, su defensa.com, 25 settembre 2017.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 25. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  4. ^ a b "LOS ANTONOV AN-32B EN PERÙ", su defensa.com, 3 luglio 2019, URL consultato il 7 luglio 2019.
  5. ^ a b "PERÙ PONE A PRUEBA DOS HELICÓPTEROS SEA SPRITE MODERNIZADOS POR KAMAN", su infodefensa.com, 26 giugno 2019, URL consultato il 7 luglio 2019.
  6. ^ a b "LA MARINA DE GUERRA DEL PERÙ INCORPORA SU PRIMER HELICÓPTERO SH-2G SUPER SEA SPRITE", su defensa.com, 10 maggio 2018, URL consultato il 7 luglio 2019.
  7. ^ "AGUSTA AB-412", su helis.com, URL consultato il 3 novembre 2018.

GradiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina