Apri il menu principale

Marino Lombardo

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Marino Lombardo
Marino Lombardo.JPG
Lombardo al Torino nel 1974
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1983 - giocatore
Carriera
Giovanili
1965-1966 Tevere Roma
Squadre di club1
1967-1976 Torino 92 (0)
1976-1978 Cesena 40 (1)
1978-1979 Pistoiese 33 (1)
1979-1980 Pescara 16 (0)
1980-1981 Triestina 15 (0)
1981-1982 Arezzo 28 (0)
1982-1983 Pro Gorizia 17 (0)
Nazionale
19??-19?? Italia Italia U-23 7 (0)
Carriera da allenatore
1984-1985 Triestina Primavera
1985-1986 Udinese Allievi Naz.
1986-1987 Pordenone
1987 Udinese Interim
1988-1990 Triestina
1992-1993 Gorica
1993-1998 non conosciuta Cres
1998-2000 Latte Carso D.A.
2002-2010 Monfalcone Giovanili
2010-2012 non conosciuta N.K. Buje
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marino Lombardo (Trieste, 9 aprile 1950) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

TorinoModifica

Inizia da giovane a giocare nel Tevere Roma. Nel 1967 viene ingaggiato dal Torino, facendo così il suo esordio in Serie A. Con la squadra piemontese vince nella stagione 1970-1971 la Coppa Italia. Gioca in totale 92 presenze in campionato con i granata senza segnare nessuna rete. Nel 1975-1976 conquista anche il campionato italiano, punto più alto della sua carriera sportiva.

Cesena, Pistoiese e PescaraModifica

Nel 1976 il Cesena lo acquista per seicento milioni di lire (una grossa cifra per l'epoca) più il cartellino del terzino Luigi Danova[1]. Con i romagnoli esordisce in Coppa Uefa. Marino dopo gli anni in A, per la prima volta scende in B, dove vi rimane anche nella stagione 1978-1979 con la maglia della Pistoiese. Il Pescara nella stagione successiva lo riporta nella massima serie del campionato italiano, la sua ultima esperienza prima di chiudere la carriera in categorie inferiori.

Ultimi anniModifica

Dalla stagione 1980-1981 chiude la sua carriera in Serie C, passando prima per la Triestina, squadra della sua città natale, poi per l'Arezzo per chiudere nel Gorizia. Si ritira prima del previsto a causa di un forte infortunio (rottura tibia e perone) in uno scontro di gioco con Lucio Mujesan nel match contro il Pergocrema.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Biografia di Marino Lombardo[collegamento interrotto]

BibliografiaModifica

  • Paolo Ferrero, Il ritorno degli dei granata, Bradipolibri, 2002.

Collegamenti esterniModifica