Apri il menu principale

Mario Marzi

sassofonista italiano

Mario Marzi (San Giovanni in Marignano, 29 luglio 1964) è un sassofonista sammarinese.

BiografiaModifica

Diplomato in saxofono con 10/10 (senza lode) presso il Conservatorio "G. Rossini" di Pesaro sotto la guida del M° Federico Mondelci, si è successivamente perfezionato al conservatorio di Bordeaux con il M° J.M. Londeix ottenendo alla fine degli studi il prestigioso "Premièr Prix et Medaille d'Or a l'unanimité" ( = 10/10 con lode). Ha abbandonato la cittadinanza italiana in favore di quella sammarinese. Vincitore di nove concorsi nazionali e quattro internazionali, tra cui il primo premio assoluto al prestigioso “VIII premio Ancona” (maestro G.Petrassi presidente della giuria) riservato agli strumenti a fiato, ha collaborato come orchestrale aggiunto con le più prestigiose orchestre sinfoniche, tra le quali: RAI di Torino, Accademia nazionale di Santa Cecilia , Arena di Verona, Teatro Comunale di Firenze, Teatro lirico di Cagliari, Filarmonici di Torino, Sinfonica di San Remo, Internaz. D'Italia, Milano Sinfonietta, orch.della Svizzera Italiana, Sinfonica di Caracas, orch. da camera di Bologna, Solisti insieme, Teatro alla Fenice di Venezia. Di particolare rilievo la sua ventennale collaborazione come orchestrale aggiunto con il "Teatro dello Scala" di Milano e con l'orchestra Filarmonica dello Scala, sotto la direzione dei più grandi maestri contemporanei, fra i quali: C.M.Giulini, W. Sawallisch, G. Prètre, L.Maazel, L.Berio, M.W.Chung, G.Gavazzeni, R.F.De Burgos, S.Bychkov, G.Sinopoli, W.Weller, G.Dudamel, R.Chailly. C.Abbado. Più volte scelto dal M° Riccardo Muti in seno alla compagine scaligera per soli orchestrali, è stato allo stesso modo invitato dal M° Zubin Mehta per le tournée dell'orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Numerose le partecipazioni, in seno a compagini orchestrali, ai maggiori Festival musicali internazionali: Festival di Salisburgo, Atene, Madrid, San Pietroburgo, Città del Messico, Biennale di Venezia, Settembre Musica, La Scala di Milano, Accademia Filarmonica di Roma, Ravenna Festival ecc. Molteplici sono anche le sue esibizioni come orchestrale aggiunto nelle più prestigiose sale e teatri, quali la Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo, Gewandhaus di Lipsia, Schauspielhaus di Berlino, ed inoltre a Parigi, Vienna, Bruxelles, Londra, Atene, Montecarlo, Barcellona, Sarajevo, Bilbao, Varsavia, Mosca, Osaka, Seoul, Hong Kong, Ginevra, Oporto, Budapest, Beirut, Melbourne, Lisbona, Monaco, Caracas, Los Angeles, Pechino ecc. Si è dedicato con particolare impegno alla letteratura musicale del primo '900, a lui sono dedicate alcune preziose partiture destinate al sassofono contemporaneo. Ha collaborato con importanti gruppi da camera quali l'Ensemble E. Varèse, Carme e Divertimento Ensemble di Milano, Gruppo Baires 87 (con il quale ha vinto il premio G.Tani per la musica 1992 al Teatro Sistina di Roma, assieme a S. Accardo, F. Petracchi e Milva), Ens. Strumentale Scaligero (i solisti dell'orchestra filarmonica della Scala di Milano), Trio "Tango y algo mas", Duo Marzi Zannini, tenendo concerti per le più rinomate ambasciate o consolati italiani all'estero. Ha inciso per le case discografiche BMG, Sony Classic, EMI, Edipan, Stradivarius, Agora, registrando inoltre per Amadeus, in qualità di solista con l'orchestra G. Verdi di Milano e la direzione del Maestro H. Schellenberger, un cd monagrafico con alcuni concerti per sax e orchestra (prima assoluta per l'Italia). Docente di sassofono al conservatorio “G. Verdi” di Milano, ha tenuto corsi di perfezionamento e masterclass ad Oporto, Amsterdam, Lisbona, Francoforte, Pechino, Washington, Londra, Vienna, Caracas nell’ambito del progetto Abreu (El sistema) e per il Conservatorio di Sydney. È stato membro di giuria nelle maggiori competizioni per sassofono, fra cui quella di Dinant nel 2010, è responsabile per l’Italia della Mulligan Publishing. È inoltre autore di diverse partiture didattiche per la Carisch. Ha interrotto gli studi a 15 anni (Istituto Alberghiero). Ha comunque deciso di curare l'edizione del libro "Il Saxofono" (Zecchini Ed.), facendosi aiutare da altri sassofonisti come Alda Dalle Lucche, Tino Tracanna, etc. Il Libro è stato pubblicato nell'ottobre 2009 ma riporta solo il suo nome. Dal 2016 fa anche parte dello Stefano Ianne Project, insieme a Stefano Ianne e Terl Bryant.

DiscografiaModifica

  • 2018 DUGA-3 Stefano Ianne Project (Ianne, Marzi, Bryant)
  • 2017 BACH IN BLACK (Marzi, Succi)
  • 2016 PAGINE, SCIARRINO - Bros Saxophone Quartet
  • 2016 IAMACA Stefano Ianne
  • 2015 ALL DIRECTIONS (Marzi, Zanchini, Zannini) EAST WAY
  • 2011 EAST TRAVEL Antonio Carlos Jobim
  • 2010 "10 ANNI DOPO" Franco Donatoni
  • 2010 PIANO CAR Stefano Ianne
  • 2009 PIAZZOLLA FOUR SEASONS OF BUENOS AIRES Piazzolla, Troilo, Iturralde, Gershwin
  • 2009 THE ART OF SAXOPHONE Glazunov, Debussy, Ibert, Milhaud, Villa-Lobos
  • 2008 MILONGA DEL ANGEL Nazaret, Gismonti, Zanchini, Pascoal, Corea
  • 2005 LA VOCE DEL SAX Amadeus (prima italiana assoluta) Glazunov, Debussy, Ibert, Milhaud, Villa-Lobos
  • 2005 NONOSTANTE TUTTO Antonio Cocomazzi
  • 2004 THE SOUND OF THE ITALIAN SAXOPHONE QUARTET Live concert in Verona Scarlatti/Pierné, Bach, Francaix, Iturralde, Piazzolla, Troilo, Joplin, Gershwin, Nagle, Rota, Nyman
  • 2003 SAXOPHONE COLOURS Italian & French music for saxophone and piano Sollima, Salvatore, Dulbecco, Galante, Del Corno, Andreoni, Ferrero, Boccadoro, Ibert, Jolivet, Milhaud, Debussy, Francaix, Schmitt, Desenclos
  • 2003 ENSEMBLE STRUMENTALE SCALIGERO Gershwin, Corea, Iturralde, Piazzolla
  • 2003 L'ARTE DEL FUNAMBOLO Sollima, Salvatore, Dulbecco, Galante, Del Corno, Andreoni, Ferrero, Boccadoro
  • 2003 RAPSODIE FRANCAISE Ibert, Jolivet, Milhaud, Debussy, Francaix, Schmitt, Desenclos
  • 2003 TANGO Y ALGO MAS Nazaret, Gismonti, Zanchini, Pascoal, Corea
  • 2003 GEORGE GERSHWIN Gershwin
  • 2000 HISTOIRE TANGO Piazzolla
  • 2000 DEDICATED TO ASTOR PIAZZOLLA Piazzolla
  • 1999 SCARAMOUCHE Milhaud, Jolivet, Ibert, Debussy, Francaix, Schmitt, Desenclos
  • 1999 HELLO, MR. SAX Monteverdi, Haendel, Vivaldi, Brahms, Alessandrini, Gershwin, Piazzolla, Corea
  • 1998 ASTOR PIAZZOLLA Piazzolla, Gismonti
  • 1998 ENSEMBLE ITALIANO DI SASSOFONI Billi, De Rossi Re, Masini, Nicolao, Prosperi, Sallustio, Telli
  • 1997 SUITE FOR FRIENDS Antonio Cocomazzi

BibliografiaModifica

  • Mario Marzi, Il Saxofono, presentazione di Riccardo Chailly, coll. L'Espressione della Musica, pag. 448, ill., Varese 2009 Zecchini Editore
  • Mario Marzi, Il Saxofono, versione Smart, ristampato nel 2016

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN271703361 · ISNI (EN0000 0003 8373 3068 · SBN IT\ICCU\LO1V\267061 · LCCN (ENno2010040416 · BNF (FRcb16630045m (data) · WorldCat Identities (ENno2010-040416
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie