Apri il menu principale
Mario Stanić
Mario Stanic.jpg
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia (dal 1991)
Altezza 187 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2004
Carriera
Squadre di club1
1988-1992 Željezničar77 (12)
1992-1993 Dinamo Zagabria25 (10)
1993-1994 Sporting Gijón34 (7)
1994-1995 Benfica14 (5)
1995-1996 Bruges37 (27)
1996-2000 Parma78 (20)
2000-2004 Chelsea59 (7)
Nazionale
1991 Jugoslavia Jugoslavia 2 (0)
1995-2003 Croazia Croazia 49 (7)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Francia 1998
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 dicembre 2006

Mario Stanić (Sarajevo, 10 aprile 1972) è un dirigente sportivo ed ex calciatore croato, di ruolo trequartista.

Indice

BiografiaModifica

È nato in Bosnia ma è di nazionalità croata.[1]

Caratteristiche tecnicheModifica

Elemento tatticamente versatile, giocava come esterno destro di centrocampo, trequartista o seconda punta.[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

Cresciuto nel Željezničar (1988-1992, 77 presenze e 12 reti), dopo lo scoppio della guerra si trasferì in Croazia, giocando una stagione con la Dinamo Zagabria (1992-1993, 25 presenze e 10 reti).

Dopo due esperienze in Spagna (Sporting Gijon, 1993-1994, 37 presenze e 7 reti) e Portogallo (Benfica, 1994-1995, 14 presenze e 5 reti), nel 1995 viene acquistato dal Bruges. Schierato come centravanti, diventa capocannoniere del campionato belga 1995-1996 realizzando 20 reti, conquistando così il posto da titolare nella Nazionale croata agli Europei del 1996.

Nella stagione successiva viene acquistato dal Parma per 8 miliardi di lire,[2] dove resterà dal novembre 1996 al giugno 2000. Impiegato alternativamente come laterale destro di centrocampo e come punta centrale, gioca in totale 77 partite realizzando 19 gol, il primo di questi contro il Milan il 22 dicembre 1996, dove segna il definitivo 1-0 a San Siro.[3][4]

Segna il suo ultimo gol con la maglia del Parma nello spareggio per il quarto posto con l'Inter a Verona, perse dalla sua squadra per 1-3, in cui va in rete 10 minuti dopo il suo ingresso di testa portando la partita provvisoriamente sull'1-1.[3] Con gli emiliani ha vinto una Coppa Italia (quella del 1998-1999) e la Supercoppa Italia 1999.[3] Complessivamente Stanić ha avuto un'esperienza assai positiva con il club emiliano.

Nell'estate del 2000 passa al Chelsea,[5] dove resta per quattro anni e con cui termina la carriera a 32 anni da giocatore dei Blues anche a causa di un infortunio al ginocchio.[5] Conta in totale 59 presenze e 7 reti con la maglia dei Blues.

NazionaleModifica

Ha giocato 2 partite con la Jugoslavia prima della disgregazione dello stato nel 1992.[3][6][7]

Da quel punto ha rappresentato la Croazia, con cui nel arriva terzo al campionato del mondo 1998 in Francia,[3] in cui ha giocato tutte e 7 le partite della selezione croata, saltando solo pochi minuti (10 circa),[1] e andando in goal nella prima sfida della competizione della sua squadra vinta per 3-1 contro la debuttante Giamaica in cui segna la rete dell'1-0.[1][8]

Chiude con 49 presenze e 7 reti con quella della Croazia, partecipando anche al campionato del mondo 2002, in cui gioca 2 partite della squadra eliminata al primo turno questa volta.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

JugoslaviaModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Jugoslavia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-10-1991 Landskrona Fær Øer   0 – 2   Jugoslavia Qual. Euro 1992 -   81’
30-10-1991 Varginha Brasile   3 – 1   Jugoslavia Amichevole -   77’
Totale Presenze 2 Reti 0

CroaziaModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
3-9-1995 Zagabria Croazia   7 – 1   Estonia Qual. Euro 1996 -
8-10-1995 Spalato Croazia   1 – 1   Italia Qual. Euro 1996 -
15-11-1995 Lubiana Slovenia   1 – 2   Croazia Qual. Euro 1996 -   54’
28-2-1996 Fiume Croazia   2 – 1   Polonia Amichevole -   61’
13-3-1996 Zagabria Croazia   3 – 0   Corea del Sud Amichevole -   79’
10-4-1996 Osijek Croazia   4 – 1   Ungheria Amichevole 1
24-4-1996 Londra Inghilterra   0 – 0   Croazia Amichevole -   46’
2-6-1996 Dublino Irlanda   2 – 2   Croazia Amichevole -   78’
11-6-1996 Nottingham Turchia   0 – 1   Croazia Euro 1996 - 1º turno -
16-6-1996 Sheffield Croazia   3 – 0   Danimarca Euro 1996 - 1º turno -   20’
23-6-1996 Manchester Germania   2 – 1   Croazia Euro 1996 - Quarti di finale -
10-11-1996 Zagabria Croazia   1 – 1   Grecia Qual. Mondiali 1998 -   25’
29-10-1997 Zagabria Croazia   2 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 1998 -   31’   59’
22-4-1998 Osijek Croazia   4 – 1   Polonia Amichevole 2   66’
3-6-1998 Fiume Croazia   2 – 0   Iran Amichevole -   84’
6-6-1998 Zagabria Croazia   7 – 0   Australia Amichevole -   46’
14-6-1998 Lens Giamaica   1 – 3   Croazia Mondiali 1998 - 1º turno 1
20-6-1998 Lens Giappone   0 – 1   Croazia Mondiali 1998 - 1º turno -   83’   87’
26-6-1998 Bordeaux Argentina   1 – 0   Croazia Mondiali 1998 - 1º turno -
30-6-1998 Bordeaux Romania   0 – 1   Croazia Mondiali 1998 - Ottavi di finale -   82’
4-7-1998 Lione Germania   0 – 3   Croazia Mondiali 1998 - Quarti di finale -
8-7-1998 Saint-Denis Francia   2 – 1   Croazia Mondiali 1998 - Semifinale -   75’
11-7-1998 Parigi Paesi Bassi   1 – 2   Croazia Mondiali 1998 - Finale 3º posto -   74’
5-9-1998 Dublino Irlanda   2 – 0   Croazia Qual. Euro 2000 -     65’, 69’
14-10-1998 Zagabria Croazia   3 – 2   Macedonia Qual. Euro 2000 -   79’
10-2-1999 Spalato Croazia   0 – 1   Danimarca Amichevole -   46’
28-4-1999 Zagabria Croazia   0 – 0   Italia Amichevole -   69’
18-8-1999 Belgrado Jugoslavia   0 – 0   Croazia Qual. Euro 2000 -   46’
21-8-1999 Zagabria Croazia   2 – 1   Malta Qual. Euro 2000 1   46’
4-9-1999 Zagabria Croazia   1 – 0   Irlanda Qual. Euro 2000 -   84’
9-10-1999 Zagabria Croazia   2 – 2   Jugoslavia Qual. Euro 2000 1   37’
13-11-1999 Parigi Francia   3 – 0   Croazia Amichevole -   54’
29-3-2000 Zagabria Croazia   1 – 1   Germania Amichevole -   84’
26-4-2000 Vienna Austria   1 – 2   Croazia Amichevole 1   84’
28-5-2000 Zagabria Croazia   0 – 2   Francia Amichevole -   89’
16-8-2000 Bratislava Slovacchia   1 – 1   Croazia Amichevole -   76’
28-2-2001 Fiume Croazia   1 – 0   Austria Amichevole -   46’
24-3-2001 Osijek Croazia   4 – 1   Lettonia Qual. Mondiali 2002 -   46’
15-8-2001 Dublino Irlanda   2 – 2   Croazia Amichevole -   46’
1-9-2001 Glasgow Scozia   0 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2002 -   63’   71’
5-9-2001 Serravalle San Marino   0 – 4   Croazia Qual. Mondiali 2002 -   78’
13-2-2002 Fiume Croazia   0 – 0   Bulgaria Amichevole -   46’
27-3-2002 Zagabria Croazia   0 – 0   Slovenia Amichevole -   46’
3-6-2002 Niigata Croazia   0 – 1   Messico Mondiali 2002 - 1º turno -   67’
13-6-2002 Yokohama Ecuador   1 – 0   Croazia Mondiali 2002 - 1º turno -   68’
12-10-2002 Sofia Bulgaria   2 – 0   Croazia Qual. Euro 2004 -   78’
29-3-2003 Zagabria Croazia   4 – 0   Belgio Qual. Euro 2004 -   71’
2-4-2003 Varaždin Croazia   2 – 0   Andorra Qual. Euro 2004 -   46’
30-4-2003 Solna Svezia   1 – 2   Croazia Amichevole -   46’
Totale Presenze 49 Reti 7

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Dinamo Zagabria: 1992-1993
Club Bruges: 1995-1996
Club Bruges: 1995-1996
Club Bruges: 1996
Parma: 1998-1999
Parma: 1999
Chelsea: 2000

Competizioni internazionaliModifica

Parma: 1998-1999

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Damir Kulas, How Mario Stanić, who waded across a river to flee war, became one of Croatia’s most underrated footballers, su These Football Times, 15 agosto 2018. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 13 (1996-1997), Panini, 30 luglio 2012, p. 10.
  3. ^ a b c d e Mario Stanic, il croato volante con il senso del gol, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  4. ^ EFFETTO STANIC, PARMA DECOLLA - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  5. ^ a b (EN) Injuries end Stanic career, 9 luglio 2004. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Faroe Islands national football team lost to Yugoslavia 0:2, 16 October 1991, su eu-football.info. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  7. ^ (EN) Brazil v Yugoslavia national team, 30 October 1991, su eu-football.info. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  8. ^ (EN) Jamaica v Croatia national team, 14 June 1998, su eu-football.info. URL consultato il 21 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica