Marion Maréchal

politica francese
Marion Maréchal-Le Pen
Marion Maréchal(25614980787) (cropped).jpg

Deputata dell'Assemblea nazionale
Durata mandato 20 giugno 2012 –
20 giugno 2017
Predecessore Jean-Michel Ferrand (UMP)
Legislature XIV Legislatura della Repubblica Francese
Circoscrizione Vaucluse III

Dati generali
Partito politico Rassemblement National
Titolo di studio Master of Laws
Università Università Panthéon-Assas

Marion Maréchal-Le Pen (Saint-Germain-en-Laye, 10 dicembre 1989) è una politica francese. Nel maggio 2018 ha scelto di essere chiamata con il proprio cognome, Maréchal.[1]

BiografiaModifica

 
Maréchal-Le Pen con Gilbert Collard e Louis Aliot, in occasione del quarantennale del Front National

Suo nonno è Jean-Marie Le Pen e sua zia è Marine Le Pen. Suo padre, Samuel Maréchal, è stato il fondatore del movimento giovanile del Front National[2]. È iscritta al Front national dal 2007, e nelle elezioni legislative del 2012 è stata eletta deputata al parlamento francese per la terza circoscrizione di Vaucluse, divenendo così a 22 anni la più giovane parlamentare della storia della Francia repubblicana. Nel novembre 2014 il congresso del Front National l'ha eletta vicepresidente del partito[3].

Candidata del Front National alle elezioni regionali del 6 e 13 dicembre 2015[4], al primo turno si è classificata prima, con il 41,2 % per la presidenza della regione di Provenza-Alpi-Costa Azzurra[5]. Al ballottaggio del secondo turno ottiene il 45,22% e viene superata dal candidato dell'Unione delle destre Christian Estrosi che ottiene il 54,78[6], ed è comunque eletta consigliere regionale[7].

Il 9 maggio 2017, due giorni dopo le elezioni presidenziali, annuncia il proprio abbandono dall'attività politica per ragioni personali, familiari e professionali, la non candidatura alle elezioni legislative di giugno[8] e le proprie dimissioni da capogruppo del suo partito nella regione PACA[9][10].

È fidanzata con un esponente italiano della Lega, Vincenzo Sofo[11].

NoteModifica

  1. ^ (FR) Ne l'appelez plus jamais Le Pen (ital.: Non chiamarla mai più 'Le Pen’), su L’Express. URL consultato il 25 maggio 2018.
  2. ^ Maurizio Stefanini, La faccia d'angelo di Marion Le Pen fa impazzire la destra francese, in Libero, 19 giugno 2012. URL consultato l'8 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2015).
  3. ^ Gloria Sabatini, Front national, il congresso incorona la “terza” Le Pen alla vicepresidenza, in Secolo d'Italia, 29 novembre 2014. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  4. ^ Francia, chi è Marion Le Pen: il volto giovane del Front National, in Il Messaggero, 6 dicembre 2015. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  5. ^ Leonardo Martinelli, Francia al voto, il Front National primo partito grazie a Marine e Marion Le Pen, in Il Fatto Quotidiano, 6 dicembre 2015. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  6. ^ http://elections.interieur.gouv.fr/regionales-2015/93/93.html
  7. ^ http://elections.interieur.gouv.fr/regionales-2015/93/E293L005.html
  8. ^ Lettera agli elettori
  9. ^ Marco Moussanet, Marion Maréchal Le Pen, nipote di Marine, lascia la politica attiva, in Il Sole 24 ORE, 9 maggio 2017.
  10. ^ Marion Le Pen lascia politica, in ANSA, 9 maggio 2017.
  11. ^ Adnkronos

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316452010 · ISNI (EN0000 0004 5020 1556 · GND (DE1130193683 · BNF (FRcb16719965n (data) · WorldCat Identities (ENviaf-316452010