Marisa Pavan

attrice italiana
Marisa Pavan con il marito Jean-Pierre Aumont nel 1965

Marisa Pavan, pseudonimo di Maria Luisa Pierangeli (Cagliari, 19 giugno 1932), è un'attrice italiana naturalizzata francese.

BiografiaModifica

Nata a Cagliari da Luigi Pierangeli ed Enrichetta Romiti, marchigiani originari di Pesaro, crebbe a Roma, con la sorella gemella Anna Maria Pierangeli, anch'ella famosa attrice[1], e la sorella minore Patrizia. La sua carriera cinematografica si è svolta principalmente negli Stati Uniti, dove esordì sul grande schermo all'inizio degli anni cinquanta[1].

Tra i ruoli da lei interpretati, quello della dolce Nicole Bouchard in Uomini alla ventura (1952), sua pellicola d'esordio accanto a James Cagney; quello della figlia in crisi nel dramma La rosa tatuata (1955), accanto ad Anna Magnani e Burt Lancaster, per il quale ottenne un Golden Globe ed una candidatura all'Oscar come miglior attrice non protagonista (non riuscì ad aggiudicarsi l'ambita statuetta, ma fu la Pavan che andò a ritirare, in vece della Magnani, l'Oscar alla migliore attrice protagonista, vinto da quest'ultima per la sua interpretazione nello stesso film). Fu poi la ragazza madre in L'uomo dal vestito grigio (1956) con Gregory Peck ed in seguito prese parte ai film storici Diana la cortigiana (1956) con Lana Turner e Salomone e la regina di Saba (1959) con Yul Brynner e Gina Lollobrigida; infine fu co-protagonista del dramma poliziesco Mezzanotte a San Francisco (1957), accanto a Tony Curtis.

Interprete dalla recitazione misurata e dalla delicata bellezza, negli anni sessanta tornò in Italia dove apparve in alcuni dei più famosi varietà televisivi della Rai come ospite d'onore.

Il 10 settembre del 1971 l'attrice fu colpita da un grave lutto: la sorella gemella Anna Maria Pierangeli venne ritrovata morta nel suo appartamento di Beverly Hills, a soli 39 anni, a causa di un sovra-dosaggio di medicinali; per volere della Pavan, la Pierangeli fu sepolta nel cimitero di Rueil-Malmaison, nei pressi di Parigi, dove Marisa si era stabilita da tempo con marito e figli, per poter farle visita ogni giorno.

Dopo la morte della sorella, la Pavan diradò le sue apparizioni cinematografiche (la sua ultima pellicola è del 1974) per dedicarsi maggiormente alla famiglia. Nel 1976 ebbe un ultimo ruolo di rilievo nella miniserie televisiva statunitense I boss del dollaro, accanto a Kirk Douglas, Christopher Plummer, Joan Collins e Susan Flannery, trasmessa dalla CBS, che in Italia andò in onda sulla Rete 1 della Rai nel 1978. Successivamente si limitò ad apparire come guest-star in alcuni episodi di celebri telefilm statunitensi e francesi.

Tornò a Roma in occasione della mostra celebrativa sulla vita e la carriera artistica della sorella gemella Anna Maria Pierangeli, a 40 anni dalla morte, tenutasi nel settembre 2011 presso la Casa del Cinema a Villa Borghese.

Vita privataModifica

È stata la seconda moglie dell'attore francese Jean-Pierre Aumont, che sposò nel 1956, rimanendone vedova nel 2001; da questo matrimonio nacquero due figli: Jean-Claude (1957) e Patrick (1960), fu inoltre una seconda madre per Tina (1946-2006), divenuta anch'essa attrice, la figlia che Aumont aveva avuto dalla sua prima moglie, l'attrice dominicana Maria Montez, deceduta nel 1951 a causa di una sincope[2].

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Prosa televisiva RaiModifica

Doppiatrici italianeModifica

  • Maria Pia Di Meo in La rosa tatuata, L'uomo dal vestito grigio, Diana la cortigiana
  • Fiorella Betti in Salomone e la regina di Saba, Il grande capitano

NoteModifica

  1. ^ a b Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 889
  2. ^ Tutto Cinema. Il libro degli attori, Rizzoli Editore, 1977, pag. 204

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN4020748 · ISNI (EN0000 0000 7838 0155 · SBN IT\ICCU\RAVV\518236 · LCCN (ENn88100603 · BNF (FRcb13835863w (data) · BNE (ESXX5327225 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n88100603