Apri il menu principale

Mark Canton

produttore cinematografico statunitense

BiografiaModifica

Mark Canton nasce nel quartiere Queens di New York, figlio di Shirley ed Arthur Canton, che hanno lavorato nel reparto marketing e pubblicità per il film Lawrence d'Arabia. Anche il fratello maggiore Neil è un produttore cinematografico[1], col quale ha co-prodotto il film La vendetta di Carter.

Da giovane ha la fortuna di conoscere personaggi del cinema come Alfred Hitchcock, David Lean, Elia Kazan e Doris Day, tutti amici di famiglia e spesso ospiti dei suoi genitori[2]. Frequenta l'Università della California e nello stesso periodo lavora nell'ufficio postale della Warner Bros.[3]. Successivamente passa a lavorare per la 20th Century Fox, collaborando col regista Franklin Schaffner e col produttore Jon Peters, per poi passare alla United Artists come assistente di Mike Medavoy[2]. Il successo arriva negli anni ottanta grazie a film come National Lampoon's Vacation, Purple Rain e le saghe di Batman e Arma letale[4]. Torna alla Warner Bros. come vice presidente esecutivo, ed arriva anche il primo fallimento al box office nel 1990 col film Il falò delle vanità[5], definito da Canton stesso come il miglior film che abbia mai visto dopo la prima proiezione[6].

Nel 1991 lascia la Warner Bros.[7] ed ottiene il ruolo di presidente della Columbia Pictures (di proprietà della Sony), dove ottiene altri flop come Geronimo ma anche grandi incassi per i blockbuster Men in Black, Air Force One e Il matrimonio del mio migliore amico[4]. Canton viene licenziato dalla Sony nel 1996 dopo una serie di flop al botteghino, tra cui Il rompiscatole e Last Action Hero - L'ultimo grande eroe, quest'ultimo definito da Canton come il miglior film d'azione di tutti i tempi[6]. Nonostante la carriera altalenante, Canton viene definito come uno dei dirigenti più potenti di Hollywood[2].

Nel 2008 Canton diventa un produttore indipendente e la sua prima grande produzione fu Jack Frost[8]. Nel novembre 2003 fonda la Atmosphere Entertainment, insieme all'investitore Mark Kimsey, con l'obiettivo di produrre film e programmi televisivi[9]. Con la sua società, produce blockbuster come 300, Immortals e Spiderwick - Le cronache.

Nel ruolo di produttore, produttore esecutivo o presidente, Mark Canton è stato coinvolto in più di trecento produzioni cinematografiche[10].

Vita privataModifica

Canton è stato sposato dal 1985, fino al divorzio nel 1999, con la produttrice premio Oscar Wendy Finerman, dal quale ha avuto tre figli[2].

FilmografiaModifica

 
Mark Canton nel marzo 2010

ProduttoreModifica

Produttore esecutivoModifica

Manager di produzioneModifica

Aiuto produzioneModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Biografia, Internet Movie Database. URL consultato il 1º aprile 2014.
  2. ^ a b c d (EN) Info, New York Times. URL consultato il 1º aprile 2014.
  3. ^ (EN) Università e primi lavori, New York Times. URL consultato il 1º aprile 2014.
  4. ^ a b (EN) Primi successi, New York Times. URL consultato il 1º aprile 2014.
  5. ^ (EN) Primo flop, content.time.com. URL consultato il 1º aprile 2014.
  6. ^ a b (EN) Nancy Griffin, Hit & Run: How Jon Peters and Peter Guber took Sony for a Ride in Hollywood, New York, Simon & Schuster, 1996.
  7. ^ (EN) Via dalla Warner, New York Times. URL consultato il 1º aprile 2014.
  8. ^ (EN) Produttore indipendente, Variety. URL consultato il 1º aprile 2014.
  9. ^ (EN) Atmosphere Entertainment, accessmylibrary.com. URL consultato il 1º aprile 2014.
  10. ^ (EN) Carriera, theage.com.au. URL consultato il 1º aprile 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN21865888 · ISNI (EN0000 0000 4839 5794 · LCCN (ENno2004121054 · WorldCat Identities (ENno2004-121054