Martha's Vindication

film del 1916 diretto da Chester M. Franklin e Sidney Franklin
Martha's Vindication
Titolo originaleMartha's Vindication
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1916
Durata50 min (5 rulli)
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37:1
film muto
Generedrammatico
RegiaChester M. Franklin e Sidney Franklin
SceneggiaturaElla Carter Woods
Casa di produzioneFine Arts Film Company - Triangle Film Corporation
FotografiaFrank B. Good
Interpreti e personaggi

Martha's Vindication è un film muto del 1916 diretto dai fratelli Chester e Sidney Franklin. Uscì nelle sale il 20 febbraio 1916.

Interpretato da Norma Talmadge, il film viene considerato perduto.

TramaModifica

L'innamorato di Dorothea deve partire, ma si propone di tornare per sposarla. Però il giovane resta ucciso in un incidente ferroviario e lei, che era incinta, mette al mondo un bambino. Affida allora il neonato a Martha, la sua migliore amica, che lo porta da una nutrice, che se ne prenda cura. Passa il tempo. La ragazza madre si sposa con uno stimato professionista e da lui ha un altro figlio. Uno dei cittadini, Sell Hawkins, ricordandosi di avere visto Martha portare un bambino da una nutrice, l'accusa davanti a tutta la congregazione di avere abbandonato suo figlio: Dorothea, la vera madre, per proteggere la sua reputazione, rifiuta di farsi avanti e l'amica, che l'ha aiutata in un momento di difficoltà, si trova nella situazione di doversi difendere anche dal fidanzato che non crede alla sua innocenza. Sarà solo quando in chiesa verrà portato il bambino vittima di un infortunio che Dorothea abbandonerà il suo atteggiamento indifferente, svelando, con le sue azioni e la sua preoccupazione, la verità.[1]

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Fine Arts Film Company.

DistribuzioneModifica

Il copyright del film, richiesto dalla Triangle Film Corp., fu registrato il 7 febbraio 1916 con il numero LP8266[1][2][3]. Distribuito dalla Triangle Distributing, il film uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 20 febbraio 1916.

ConservazioneModifica

Non si conoscono copie ancora esistenti della pellicola che viene considerata presumibilmente perduta[2][3].

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press, 1988 ISBN 0-520-06301-5

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema