Martin Brimmer

politico statunitense

Martin Brimmer (Roxbury, 8 giugno 1793[3]25 aprile 1847) è stato un imprenditore e politico statunitense, nono sindaco di Boston e membro della Camera dei rappresentanti del Massachusetts[6].

Martin Brimmer

sindaco di Boston
Durata mandato2 gennaio 1843[1] –
6 gennaio 1845[2]
PredecessoreJonathan Chapman
SuccessoreThomas Aspinwall Davis

Membro della Camera dei rappresentanti del Massachusetts
Durata mandato1838 –
1839

Membro del Board of Aldermen of Boston
Durata mandato1º gennaio 1838[3][4] –
7 gennaio 1839[5]

Dati generali
Partito politicoWhig
Professioneimprenditore

Biografia modifica

Nacque a Roxbury, in Massachusetts l'8 giugno 1793 da Martin, un commerciante del molo, e Sarah Watson.[6]

Brimmer si laureò nel 1814 e morì il 25 aprile 1847.

Vita privata modifica

Martin sposò Harriet E Wadsworth di Geneseo, New York. Ebbero un figlio, Martin Brimmer (1829–1896), che fu per 26 anni presidente del Boston Museum of Fine Arts.[6][7]

Carriera politica e imprenditoriale modifica

Iniziò la sua carriera lavorativa lavorando con Isaac Winslow a Long Wharf.[6] Successivamente gestì una sala di conteggio, la Brimmer's Wharf.

Brimmer fu membro del Board of Aldermen of Boston dal 1º gennaio 1838 al 7 gennaio 1839 e della Camera dei rappresentanti del Massachusetts[6] dal 1838 al 1839. Il 12 dicembre 1842 Brimmer fu eletto sindaco di Boston.

Note modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19547807 · LCCN (ENnr93001849 · WorldCat Identities (ENlccn-nr93001849