Apri il menu principale

Martyn Petrovič Španberg

navigatore e esploratore russo
(Reindirizzamento da Martin Spanberg)

Martyn Petrovič Španberg (in russo: Марты́н Петро́вич Шпа́нберг?; 31 dicembre 1696Kronštadt, 26 settembre 1761) è stato un navigatore ed esploratore russo di origine danese. Prese parte alla prima e alla seconda spedizione in Kamčatka.

BiografiaModifica

 
Thomas Jefferys: Le scoperte russe, London 1776[1]

Il suo nome era Morten o Martin Pedersen Spang(s)berg divenuto in russo Martyn Petrovič Španberg; era nato nella parrocchia di Jerne Sogn (municipalità di Esbjerg), in Danimarca. Sottotenente di vascello della marina danese prestava servizio in Russia. Partecipò con il suo connazionale Vitus Bering a entrambe le spedizioni in Kamčatka come secondo in comando. Egli è meglio conosciuto per la ricerca di una rotta marittima per il Giappone e per aver esplorato, negli anni 1738-40, le isole Curili (una delle quali, Šikotan, fu ribattezzata Španberg dai russi nel 1796). Le informazioni raccolte durante le spedizioni del capitano Spanberg furono essenziali nella compilazione della parte orientale della mappa generale dell'Impero russo, redatta nel 1745[2].

Luoghi a lui dedicatiModifica

NoteModifica

  1. ^ Thomas Jefferys: Le scoperte russe, dalla mappa pubblicata dall'Accademia Imperiale di San Pietroburgo. Londra, stampato per Robt. Sayer, Mappa & Stampe, 53 Fleet Street. Pubblicata secondo disposizioni del 2 marzo 1775, London 1776.
  2. ^ The Ocean Expeditions
  3. ^ Mys Shpanberga

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN30447732 · ISNI (EN0000 0000 2275 0487 · LCCN (ENn00043926 · GND (DE123536316 · BNF (FRcb14522392s (data) · CERL cnp00576105 · WorldCat Identities (ENn00-043926
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie