Martinsville Speedway

Martinsville Speedway
Tracciato di Martinsville Speedway
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
LocalitàRidgeway
Caratteristiche
Lunghezza847 m
Curve4
Inaugurazione1947
Categorie
NASCAR
Mappa di localizzazione

Coordinate: 36°38′02.66″N 79°51′05.97″W / 36.634072°N 79.851658°W36.634072; -79.851658

Martinsville Speedway è un circuito automobilistico internazionale NASCAR di proprietà della Speedway Corporation situato nella Contea di Henry (Virginia), appena a sud di Martinsville. Lungo 0.526 miglia (847 m), è la pista più corta della serie NASCAR.

È anche conosciuto come "Half Mile Of Mayhem", "The Paperclip" e "The Augusta National of Race Tracks"

StoriaModifica

La pista è stata fondata da H. Clay Earles, un uomo d'affari di Ridgeway che aveva realizzato modesti profitti da diverse stazioni di servizio e un ristorante a Martinsville. Dopo aver visto le folle attratte dalle corse automobilistiche sulle piste temporanee nelle fiere, decise, nel 1946, di acquistare 30 acri di terra e iniziò a progettare un circuito permanente. I suoi partner erano due fratelli, Jim e Bill France, che promettevano di portare piloti e pubblicità in cambio di un quarto dei profitti.[1]

La pista di 0,526 miglia fu costruita nel 1947, sebbene in questa fase presentasse una superficie sterrata anziché asfaltata e solo 750 posti a sedere per gli spettatori. Un anno dopo venne fondata la NASCAR e nel 1949 Martinsville ospitò la sesta gara della serie.[1][2]

La pista venne asfaltata nel 1955.[3]

Nel 1964, il proprietario della pista, H. Cay Earles, decise che voleva rendere speciale il trofeo del vincitore e nel frattempo voleva renderlo qualcosa di realizzato dalla comunità locale. Dato che Martinsville è nota per la sua industria del mobile, ebbe l'idea di un grande orologio a pendolo da dare a ciascun vincitore della gara. Gli orologi, oggi hanno un valore di oltre 10.000 dollari.[4][5]

Negli anni '70, le macchina NASCAR diventavano più veloci ogni anno che passava e la vecchia superficie d'asfalto non riusciva a contrastare l'alta aderenze delle gomme. Nel 1976 il circuito venne completamente rinnovato, questa volta venne posato del calcestruzzo in ciascuna delle curve.[1][3]

Nel 1999 la pit-lane venne riconfigurata. Il circuito fino a quell'anno prevedeva due pit-lane separate e quella sul rettilineo principale portava grandi vantaggi alle auto con i box su quel lato della pista.[4] La NASCAR decise di costruire un'unica pit-lane con l'ingresso in curva tre e l'uscita in curva due così che nessuna macchina potesse avere un vantaggio.[1][4]

Nel 2004 il calcestruzzo iniziò a rovinarsi e la gara di quell'anno venne fermata per permettere delle riparazioni. La pista fu completamente riasfaltata lo stesso anno, con le due lingue di calcestruzzo che vennero estese di circa 30 metri oltre il punto di uscita dalle curve.[1]

Nel 2017 è stato installato un sistema di illuminazione LED costato oltre 5 milioni di dollari, così da permettere alle gare di concludersi in notturna in caso di ritardi causati da bandiere rosse o altro.[4][6]

Albo d'oroModifica

NASCARModifica

Anno Data Pilota Costruttore Distanza
1949 25 settembre   Red Byron Oldsmobile 100 mi
1950 21 maggio   Curtis Turner Oldsmobile 75 mi
1950 15 ottobre   Herb Thomas Plymouth 100 mi
1951 6 maggio   Curtis Turner Oldsmobile 100 mi
1951 14 ottobre   Frank Mundy Oldsmobile 100 mi
1952 6 aprile   Dick Rathmann Hudson 100 mi
1952 19 ottobre   Herb Thomas Hudson 100 mi
1953 17 maggio   Lee Petty Dodge 100 mi
1953 18 ottobre   Jim Paschal Dodge 100 mi
1954 16 maggio   Jim Paschal Oldsmobile 100 mi
1954 17 ottobre   Lee Petty Chrysler 83 mi
1955 15 maggio   Tim Flock Chrysler 100 mi
1955 16 ottobre   Speedy Thompson Chrysler 100 mi
1956 20 maggio   Buck Baker Dodge 250 mi
1956 28 ottobre   Jack Smith Dodge 200 mi
1957 19 maggio   Buck Baker Chevrolet 221 mi
1957 6 ottobre   Bob Welborn Chevrolet 250 mi
1958 20 aprile   Bob Welborn Chevrolet 250 mi
1958 12 ottobre   Fireball Roberts Chevrolet 175 mi
1959 3 maggio   Lee Petty Oldsmobile 250 mi
1959 27 settembre   Rex White Chevrolet 250 mi
1960 10 aprile   Richard Petty Plymouth 250 mi
1960 25 settembre   Rex White Chevrolet 250 mi
1961 9 aprile   Fred Lorenzen Ford 75 mi
1961 30 aprile   Junior Johnson Pontiac 250 mi
1961 24 settembre   Joe Weatherly Pontiac 250 mi
1962 22 aprile   Richard Petty Chevrolet 250 mi
1962 23 settembre   Nelson Stacy Ford 250 mi
1963 21 aprile   Richard Petty Plymouth 250 mi
1963 22 settembre   Fred Lorenzen Ford 250 mi
1964 26 aprile   Fred Lorenzen Ford 250 mi
1964 27 settembre   Fred Lorenzen Ford 250 mi
1965 25 aprile   Fred Lorenzen Ford 250 mi
1965 26 settembre   Junior Johnson Ford 250 mi
1966 24 aprile   Jim Paschal Plymouth 250 mi
1966 25 settembre   Fred Lorenzen Ford 250 mi
1967 23 aprile   Richard Petty Plymouth 250 mi
1967 24 settembre   Richard Petty Plymouth 250 mi
1968 28 aprile   Cale Yarborough Mercury 250 mi
1968 22 settembre   Richard Petty Plymouth 250 mi
1969 27 aprile   Richard Petty Ford 250 mi
1969 28 settembre   Richard Petty Ford 263 mi
1970 31 maggio   Bobby Isaac Dodge 198 mi
1970 18 ottobre   Richard Petty Plymouth 263 mi
1971 25 aprile   Richard Petty Plymouth 263 mi
1971 26 settembre   Bobby Isaac Dodge 263 mi
1972 30 aprile   Richard Petty Plymouth 263 mi
1972 24 settembre   Richard Petty Plymouth 263 mi
1973 29 aprile   David Pearson Mercury 263 mi
1973 30 settembre   Richard Petty Dodge 252 mi
1974 28 aprile   Cale Yarborough Chevrolet 263 mi
1974 29 settembre   Earl Ross Chevrolet 263 mi
1975 27 aprile   Richard Petty Dodge 263 mi
1975 28 settembre   Dave Marcis Dodge 263 mi
1976 25 aprile   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1976 26 settembre   Cale Yarborough Chevrolet 179 mi
1977 24 aprile   Cale Yarborough Chevrolet 202 mi
1977 25 settembre   Cale Yarborough Chevrolet 263 mi
1978 23 aprile   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1978 24 settembre   Cale Yarborough Oldsmobile 263 mi
1979 22 aprile   Richard Petty Chevrolet 263 mi
1979 23 settembre   Buddy Baker Chevrolet 263 mi
1980 27 aprile   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1980 28 settembre   Dale Earnhardt Chevrolet 263 mi
1981 26 aprile   Morgan Shepherd Pontiac 263 mi
1981 27 settembre   Darrell Waltrip Buick 263 mi
1982 25 aprile   Harry Gant Buick 263 mi
1982 17 ottobre   Darrell Waltrip Buick 263 mi
1983 24 aprile   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1983 25 settembre   Richy Rudd Chevrolet 263 mi
1984 29 aprile   Geoffrey Bodine Chevrolet 263 mi
1984 23 settembre   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1985 28 aprile   Harry Gant Chevrolet 263 mi
1985 22 settembre   Dale Earnhardt Chevrolet 263 mi
1986 27 aprile   Richy Rudd Ford 263 mi
1986 21 settembre   Rusty Wallace Pontiac 263 mi
1987 26 aprile   Dale Earnhardt Chevrolet 263 mi
1987 27 settembre   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1988 24 aprile   Dale Earnhardt Chevrolet 263 mi
1988 25 settembre   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1989 23 aprile   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1989 24 settembre   Darrell Waltrip Chevrolet 263 mi
1990 29 aprile   Geoffrey Bodine Ford 263 mi
1990 23 settembre   Geoffrey Bodine Ford 263 mi
1991 28 aprile   Dale Earnhardt Chevrolet 263 mi
1991 22 settembre   Harry Gant Oldsmobile 263 mi
1992 26 aprile   Mark Martin Ford 263 mi
1992 28 settembre   Geoffrey Bodine Ford 263 mi
1993 25 aprile   Rusty Wallace Pontiac 263 mi
1993 26 settembre   Ernie Irvan Ford 263 mi
1994 24 aprile   Rusty Wallace Ford 263 mi
1994 25 settembre   Rusty Wallace Ford 263 mi
1995 23 aprile   Rusty Wallace Ford 187 mi
1995 24 settembre   Dale Earnhardt Chevrolet 263 mi
1996 21 aprile   Rusty Wallace Ford 263 mi
1996 22 settembre   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
1997 20 aprile   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
1997 29 settembre   Jeff Burton Ford 263 mi
1998 20 aprile   Bobby Hamilton Chevrolet 263 mi
1998 27 settembre   Ricky Rudd Ford 263 mi
1999 18 aprile   John Andretti Pontiac 263 mi
1999 3 ottobre   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
2000 9 aprile   Mark Martin Ford 263 mi
2000 1º ottobre   Tony Stewart Pontiac 263 mi
2001 8 aprile   Dale Jarrett Ford 263 mi
2001 15 ottobre   Ricky Craven Ford 263 mi
2002 14 aprile   Bobby Labonte Pontiac 263 mi
2002 20 ottobre   Kurt Busch Ford 263 mi
2003 13 aprile   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
2003 19 ottobre   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
2004 18 aprile   Rusty Wallace Dodge 263 mi
2004 24 ottobre   Jimmie Johnson Chevrolet 263 mi
2005 10 aprile   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
2005 23 ottobre   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
2006 2 aprile   Tony Stewart Chevrolet 263 mi
2006 22 ottobre   Jimmie Johnson Chevrolet 263 mi
2007 1º aprile   Jimmie Johnson Chevrolet 263 mi
2007 21 ottobre   Jimmie Johnson Chevrolet 266 mi
2008 30 marzo   Denny Hamlin Toyota 263 mi
2008 25 ottobre   Jimmie Johnson Chevrolet 265 mi
2009 29 marzo   Jimmie Johnson Chevrolet 263 mi
2009 25 ottobre   Denny Hamlin Toyota 264 mi
2010 29 marzo   Denny Hamlin Toyota 267 mi
2010 24 ottobre   Denny Hamlin Toyota 263 mi
2011 3 aprile   Kevin Harvick Chevrolet 263 mi
2011 30 ottobre   Tony Stewart Chevrolet 263 mi
2012 1º aprile   Ryan Newman Chevrolet 271 mi
2012 28 ottobre   Jimmie Johnson Chevrolet 263 mi
2013 7 aprile   Jimmie Johnson Chevrolet 263 mi
2013 27 ottobre   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
2014 30 marzo   Kurt Busch Chevrolet 263 mi
2014 26 ottobre   Dale Earnhardt Jr. Chevrolet 263 mi
2015 29 marzo   Denny Hamlin Toyota 263 mi
2015 1º novembre   Jeff Gordon Chevrolet 263 mi
2016 3 aprile   Kyle Busch Toyota 263 mi
2016 30 ottobre   Jimmie Johnson Chevrolet 263 mi
2017 2 aprile   Brad Keselowski Ford 263 mi
2017 29 ottobre   Kyle Busch Toyota 266 mi
2018 26 marzo   Clint Bowyer Ford 263 mi
2018 28 ottobre   Joey Logano Ford 263 mi
2019 24 marzo   Brad Keselowski Ford 263 mi
2019 27 ottobre   Martin Truex Jr. Toyota 263 mi

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) Martinsville Speedway, su RacingCircuits.info. URL consultato il 24 novembre 2019.
  2. ^ (EN) Martinsville Speedway History, su www.martinsvillespeedway.com. URL consultato il 24 novembre 2019.
  3. ^ a b (EN) Martinsville Speedway, su ESPN.com, 23 dicembre 2018. URL consultato il 24 novembre 2019.
  4. ^ a b c d (EN) Martinsville Speedway - Location, Races, History, Stats, Info, su wsn.com. URL consultato il 24 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Martinsville revels in history on 70th anniversary | NASCAR.com, su Official Site Of NASCAR, 27 ottobre 2017. URL consultato il 24 novembre 2019.
  6. ^ (EN) Martinsville Speedway races under lights | NASCAR.com, su Official Site Of NASCAR. URL consultato il 24 novembre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica