Maschio adulto solitario

Maschio adulto solitario
AutoreCosimo Argentina
1ª ed. originale2008
Genereromanzo
Sottogenerenoir
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneTaranto
Preceduto daNud'e cruda. Taranto mon amour
Seguito daBeata ignoranza

Maschio adulto solitario (2008), è un romanzo scritto dall'autore italiano Cosimo Argentina.

Il libro è risultato finalista in numerosi premi tra cui il Città di Bari, il Costa degli Etruschi e il Premio Bergamo.[1].

TramaModifica

La vicenda di stampo noir si svolge negli anni Ottanta. Un giovane procuratore legale, dopo varie vicissitudini, entra a far parte di uno studio legale di un avvocato tarantino. Nel corso del suo apprendistato nella pratica forense Dànilo Colombia si viene a trovare coinvolto in un mondo ambiguo, oscuro, connivente con malavita di basso cabotaggio e corruzione. Entra talmente nella parte da trasformarsi lui stesso in un uomo malvagio. Complice la morte della sua amata Sara e lo sfaldamento degli affetti familiari Colombia assurge ad avvocato corrotto della criminalità organizzata tarantina. Ed è in una Taranto fredda e piovosa che Colombia andrà incontro al suo destino. Un destino che non fa sconti a nessuno e chiede al protagonista una notevole quantità di sacrifici.

NoteModifica

  1. ^ RACCOLTA PREMIO NAZIONALE DI NARRATIVA BERGAMO, su legacy.bibliotecamai.org. URL consultato il 7 maggio 2019.