Masoch

film del 1980 diretto da Franco Brogi Taviani
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo scrittore, vedi Leopold von Sacher-Masoch.
Masoch
Paese di produzioneItalia
Anno1980
Durata110 min
Generedrammatico
RegiaFranco Brogi Taviani
SceneggiaturaFranco Brogi Taviani
ProduttoreFranco Brogi Taviani, Giancarlo Di Fonzo, Tonino Paoletti
Casa di produzioneDifilm, Tierrepi
Distribuzione in italianoDifilm
FotografiaAngelo Bevilacqua
MontaggioSergio Buzi
MusicheGianfranco Plenizio
ScenografiaGianni Sbarra
CostumiRenato Ventura
Interpreti e personaggi

Masoch è un film drammatico del 1980 scritto e diretto da Franco Brogi Taviani e ispirato alla biografia dello scrittore Leopold von Sacher-Masoch raccontata ne Le mie confessioni, i diari dell'ex moglie Aurora von Rümelin pubblicati sotto lo pseudonimo di Wanda von Sacher-Masoch[1].

TramaModifica

Masoch è uno scrittore nell'Austria di metà ottocento. S'innamora, ricambiato, della crudele Aurora Rümelin, una donna di umili origini. Masoch, per portare avanti la relazione, stabilisce delle condizioni formalizzate in un patto sottoscritto da entrambi: il loro rapporto dovrà sottostare a delle rigide dinamiche padrona-schiavo, per soddisfare le fantasie erotiche dell'uomo. I due si sposano e hanno tre figli, mentre Masoch chiede costantemente ad Aurora di umiliarlo e violentarlo, sia fisicamente che emotivamente, fino a spingerla nelle braccia di un altro uomo.

NoteModifica

  1. ^ Film Masoch (1980) - Trama - Trovacinema, su trovacinema.repubblica.it. URL consultato il 29 giugno 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema