Apri il menu principale

Massiccio degli Écrins

(Reindirizzamento da Massiccio des Écrins)
Massiccio degli Écrins
Massifs des Alpes.png
Cartina delle Alpi Francesi in cui è possibile individuare il massiccio des Écrins
ContinenteEuropa
StatiFrancia Francia
Catena principaleAlpi del Delfinato nelle Alpi
Cima più elevataBarre des Écrins (4.102 m s.l.m.)
Massicci principaliCatena Écrins-Grande Ruine-Agneaux
Catena Meije-Râteau-Soreiller
Catena Pelvoux-Bans-Sirac
Catena Olan-Rouies
Catena Arias-Muzelle
Cartina del Parco nazionale des Écrins con le principali vette del massiccio.

Il massiccio degli Écrins (detto anche "massiccio del Pelvoux" - in francese massif des Écrins oppure massif du Pelvoux) è un massiccio montuoso francese delle Alpi del Delfinato, uno dei 4000 delle Alpi, posto nel cuore del parco nazionale degli Écrins.

StoriaModifica

In ragione della sua grandezza e della sua complessità, il massiccio è stato per lungo tempo poco conosciuto. Non ha avuto un nome preciso fino al 1973. Per lungo tempo è stato conosciuto come massif de l'Oisans, la valle solcata dalla Romanche che lo delimita a nord. Nel Briançonnais invece il nome più comune era quello di una vetta: massif du Pelvoux[1], rinforzato dalla creazione di un parco demaniale in questa zona, ma non si impose molto. L'ambiguità dell'utilizzo di due nomi ha portato nel 1880 Henry Duhamel e William Auguste Coolidge a definirlo arbitrariamente massif du Haut-Dauphiné[2], ma non sortirono l'effetto sperato. Anche massif de la Meije[3] è stato utilizzato a volte, ma solo per riferirsi alla porzione settentrionale. La creazione del Parco nazionale degli Écrins nel 1973 è riuscita a mettere d'accordo tutti, imponendo il nome attuale (sebbene c'è ancora qualche sacca di resistenza: nel 1978 è stato edito un libro intitolato Le grand Oisans sauvage di Samivel).

DescrizioneModifica

DefinizioneModifica

Il massiccio può essere inteso in modo più o meno ampio. Nel senso più ampio comprende anche le sottosezioni delle Alpi del Delfinato: massiccio dell'Embrunais, massiccio del Champsaur e Monti orientali di Gap[4].

TerritorioModifica

Il massiccio è situato nei dipartimenti delle Alte Alpi e dell'Isère.

Confina:

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: colle del Lautaret, fiume Guisane, Briançon, fiume Durance, torrente Fournel, passo de la Cavale, colle di Vallonpierre, Valgaudemar, fiume Drac, fiume Bonne, Col d'Ornon, fiume Romanche, colle del Lautaret.

SuddivisioneModifica

Classificazione della SOIUSA

Secondo la SOIUSA il Massiccio degli Écrins è una sottosezione alpina con la seguente classificazione:

Secondo la SOIUSA il massiccio è suddiviso in cinque supergruppi, diciotto gruppi e 28 sottogruppi[5]:

  • Catena Écrins-Grande Ruine-Agneaux (A)
    • Gruppo degli Agneaux (A.1)
      • Nodo di Combeynot (A.1.a)
      • Nodo della Montagne des Agneaux (A.1.b)
    • Gruppo di Clouzis (A.2)
    • Gruppo della Condamine (A.3)
      • Cresta della Eychauda (A.3.a)
      • Massiccio Condamine-Montbrison (A.3.b)
    • Gruppo della Roche Faurio (A.4)
      • Nodo del Pic de Neige Cordier (A.4.a)
      • Cresta Roche Faurio-Tête de la Somme (A.4.b)
    • Gruppo degli Écrins (A.5)
    • Gruppo della Grande Ruine (A.6)
  • Catena Meije-Râteau-Soreiller (B)
    • Gruppo della Meije (B.7)
      • Nodo del Pic Gaspard (B.7.a)
      • Nodo della Meije (B.7.b)
    • Gruppo del Râteau (B.8)
      • Nodo del Râteau (B.8.a)
      • Catena Grave-Lauze-Jandri (B.8.b)
      • Catena Lac Noir-Toura-Pic du Diable (B.8.c)
    • Massiccio del Soreiller (B.9)
  • Catena Pelvoux-Bans-Sirac (C)
    • Catena Ailefroide-Pelvoux (C.10)
      • Gruppo dell'Ailefroide (C.10.a)
      • Gruppo del Pelvoux (C.10.b)
    • Gruppo dei Bans (C.11)
      • Catena Boeufs Rouges-Guyard (C.11.a)
      • Nodo dei Bans (C.11.b)
    • Gruppo Bonvoisin-Sirac (C.12)
      • Catena Bonvoisin-Verdonne (C.12.a)
      • Nodo del Sirac (C.12.b)
      • Catena Neyzets-Aiglière (C.12.c)
  • Catena Olan-Rouies (D)
    • Gruppo dei Rouies (D.13)
      • Catena Says-Vaccivier (D.13.a)
      • Nodo dei Rouies (D.13.b)
    • Gruppo del Vallon des Étages (D.14)
      • Catena Vallon des Étages-Encoula (D.14.a)
      • Catena Étret-Fétoules (D.14.b)
    • Gruppo dell'Olan (D.15)
      • Nodo dell'Olan (D.15.a)
      • Catena Turbat-Souffles (D.15.b)
    • Catena Tête du Clotonnet-Grun de Saint Maurice (D.16)
  • Catena Arias-Muzelle (E)
    • Gruppo degli Arias (E.17)
      • Catena dell'Aiguille des Arias (E.17.a)
      • Catena Montagnon-Lauranoure (E.17.b)
    • Gruppo della Muzelle (E.18)
      • Catena Swan-Muzelle (E.18.a)
      • Catena Clapier du Peyron-Signal du Lauvitel (E.18.b)

La catena Écrins-Grande Ruine-Agneaux raccoglie la parte nord-orientale del massiccio; la catena Meije-Râteau-Soreiller si trova nella zona nord; la catena Pelvoux-Bans-Sirac è collocato a sud-est; la catena Olan-Rouies è a sud-ovest ed, infine, la catena Arias-Muzelle è ad est.

OrografiaModifica

Le montagne principali del massiccio sono:

Ghiacciai principaliModifica

Il massiccio a causa dell'altezza delle sue montagne raccoglie un gran numero di ghiacciai. Tra questi si ricordano:

  • Glacier de la Girose
  • Glacier du Tabuchet
  • Glacier de la Meije
  • Glacier de l'Homme
  • Glacier du Mont-de-Lans
  • Glacier de la Selle
  • Glacier du Clot des Cavales
  • Glacier de la Plate des Agneaux
  • Glacier de la Bonne Pierre
  • Glacier Blanc
  • Glacier d'Arsine
  • Glacier du Casset
  • Glacier du Monétier
  • Glacier Noir
  • Glacier du Vallon des Étages
  • Glacier du Chardon
  • Glacier des Sellettes
  • Glacier de la Pilatte
  • Glacier du Sélé

NoteModifica

  1. ^ In riferimento al Monte Pelvoux.
  2. ^ Ovvero massiccio dell'Alto-Delfinato.
  3. ^ In riferimento all'importante monte: la Meije.
  4. ^ Nella voce, quando non diversamente specificato, si segue, in accordo con la SOIUSA, la linea più restrittiva
  5. ^ Tra parentesi sono riportati i codici SOIUSA dei supergruppi, gruppi e sottogruppi.

BibliografiaModifica

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN236053382 · WorldCat Identities (EN236053382