Apri il menu principale

Massimo Anderson

politico italiano

Massimo Anderson (Roma, 1934) è un politico italiano, già segretario nazionale del Fronte della Gioventù.

BiografiaModifica

Massimo Anderson divenne nel 1954, dunque giovanissimo, primo Segretario generale della Giovane Italia (associazione studentesca) e lo fu fino al 1966. [1] Nel 1960 è eletto consigliere comunale di Roma per il Movimento Sociale Italiano e rimane in Campidoglio fino al 1971.

Nel 1967 fu nominato segretario nazionale giovanile del MSI, carica che tenne fino al 1970, quando fu eletto consigliere regionale del Lazio.

Nel 1971 insieme a Pietro Cerullo fu promotore della fusione dei due gruppi giovanili della destra, Giovane Italia e Raggruppamento giovanile studenti e lavoratori, per la fondazione del Fronte della Gioventù. Lo guiderà fino alle sue dimissioni nel gennaio 1977. Nel 1972 Giorgio Almirante lo chiama nella segreteria nazionale del MSI. Nel 1975 è rieletto alla Regione Lazio. [2]

Nel 1976 fu alla guida di una delle quattro correnti in cui si era diviso il MSI, quella di "Destra popolare". Le altre erano quella almirantiana di Almirante e Romualdi, "Democrazia Nazionale" di De Marzio, Roberti e Nencioni e "Linea Futura" di Pino Rauti. Nel dicembre 1976 Democrazia Nazionale esce dal partito, mentre Anderson partecipa al congresso del MSI nel gennaio 1977, dove la corrente ottiene il 13% dei voti dei delegati, in gran parte del movimento giovanile. Tra gli aderenti a Destra Popolare vi erano Giuseppe Tatarella, Ignazio La Russa, Luciano Laffranco, Ugo Martinat, Gennaro Ruggiero, Guido Virzì. Con la conferma di Almirante alla segreteria, Anderson si dimise il 3 giugno 1977 dal MSI e aderì a Democrazia Nazionale-Costituente di Destra. Nel 1979 DN con la sconfitta elettorale alle politiche si scioglie.

Dal 2010 è presidente della Federproprietà [3].

OpereModifica

  • Lineamenti di una politica della gioventù, Roma, Effedigi, 1972
  • L'alternativa della destra giovanile, (con Giorgio Almirante), Roma, Effedigi, 1973
  • I percorsi della destra, Controcorrente, 2003

NoteModifica

  1. ^ Istituto Storico dell'Insorgenza e per l'Identità Nazionale
  2. ^ Copia archiviata, su tradizione-periodico.it. URL consultato il 4 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2009).
  3. ^ Massimo Anderson eletto presidente di Federproprietà - Roma - ilGiornale.it

BibliografiaModifica

  • Antonio Carioti i ragazzi della fiamma, 2011, Mursia, ISBN 9788842548546
  • Raffaele Delfino, Prima di Fini: intervista su Democrazia nazionale, 2004, Bastogi