Apri il menu principale

Massimo Barbuti

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Massimo Barbuti
Massimo Barbuti.jpg
Barbuti al Parma a metà degli anni ottanta
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182[1] cm
Peso 80[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1992 - giocatore
Carriera
Giovanili
600px vertical Blue HEX-0000FF White.svg Rosignano Solvay
Squadre di club1
1976-1977 Cerretese 11 (2)
1977-1978 600px vertical Blue HEX-0000FF White.svg Rosignano Solvay 28 (17)
1978-1979 Cerretese 34 (17)
1979-1981 Spezia 66 (40)
1981-1982 Taranto 30 (9)
1982-1985 Parma 98 (37)
1985-1987 Ascoli 55 (18)
1987-1988 Foggia 34 (6)
1988-1990 Viareggio 44 (10)
1990-1991 Rondinella 24 (9)
1991-1992 Treviso 30 (12)
Carriera da allenatore
???-???Lucchese giovanili
2003-2004 Venturina Calcio
2006-2007Fo.Ce.Vara Calcio
2007-2008Castelnuovo
2016-2017 Fidenza
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Massimo Barbuti (San Giuliano Terme, 5 agosto 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Indice

CarrieraModifica

ClubModifica

Disputa la prima parte della carriera in Serie C, dove vince per tre anni consecutivi la classifica cannonieri: nella stagione 1978-1979 con la Cerretese e con lo Spezia nella stagione 1979-1980 in Serie C2[2] e in Serie C1 nella stagione 1980-1981, sempre con la squadra ligure[3].

Nella stagione 1983-1984 giunge a Parma dove grazie ai suoi goal, 17 reti, contribuisce alla promozione in Serie B e diventa "L'idolo della Nord"[4]. La stagione successiva però i gialloblu ritornano in Serie C1 con Barbuti che va a segno 10 volte. Questa fu la sua ultima stagione a Parma, chiude questa esperienza con un totale di 37 goal in 98 partite.

Dopo Parma veste la maglia dell'Ascoli, trascinando con 14 reti i bianconeri, allenati da Vujadin Boškov, al primo posto in campionato. Resta nelle Marche anche nella stagione successiva andando a segno 4 volte, fra cui vanno ricordate la rete all'esordio del successo in casa del Milan, e quella all'ultima giornata contro il Napoli fresco campione d'Italia.

Nell'estate 1987 torna in Serie C1 col Foggia, senza ritrovare la vena realizzativa del passato, quindi conclude la carriera fra i dilettanti con Viareggio e Treviso.

In carriera ha complessivamente totalizzato 23 presenze e 4 reti in Serie A, e 67 presenze e 24 reti in Serie B.

Dopo il ritiroModifica

Inizia ad allenare nelle giovanili della Lucchese[5]. A novembre 2003 diventa allenatore del Venturina[6], campionato di Serie D. Conquista la salvezza ai play-out contro l'Imperia. Nella stagione 2005-2006 subentra a metà anno sulla panchina del Fo.Ce.Vara[7], in Serie D, rimanendovi anche la stagione successiva[8]. Nel novembre del 2007 fa il salto di categoria andando ad allenare in Serie C2 2007-2008 il Castelnuovo, ma rimane poco dimettendosi ad aprile 2008 per motivi personali[9].

Il 05 dicembre 2016 prende le redini della società Fidenza Calcio partecipante al campionato di Promozione Emilia Romagna Girone A[10]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Ascoli: 1985-1986
Parma: 1983-1984

Competizioni internazionaliModifica

Ascoli: 1986-1987

IndividualeModifica

Cerretese 1978-1979 (17 gol)
Spezia 1979-1980 (23 gol)
Spezia 1980-1981 (17 gol ex aequo con Claudio De Tommasi e Sauro Frutti)

NoteModifica

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 3 (1986-1987), Panini, 21 maggio 2012, p. 25.
  2. ^ Italy - Serie C2 Top Scorers, su rsssf.com.
  3. ^ Italy - Serie C1 Top Scorers, su rsssf.com.
  4. ^ Massimo Barbuti, su boysparma1977.it.
  5. ^ Giovanissimi B, su solocalcio.com.
  6. ^ Venturina, Barbuti riscatta l’esordio, su ricerca.gelocal.it.
  7. ^ Notizie Fo.Ce. Vara [collegamento interrotto], su focevara.it.
  8. ^ Massimo Barbuti: ‘’Puntiamo ad un campionato tranquillo’’, su cittadellaspezia.com.
  9. ^ Barbuti si dimette dalla guida del Castelnuovo. Al suo posto, nominato il vice Luciano Ceccarelli, su archivio.gazzettalucchese.it.
  10. ^ Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina. URL consultato il 12 dicembre 2016.

Collegamenti esterniModifica