Massimo Gotti

calciatore italiano
Massimo Gotti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
1995-2005 Atalanta
Squadre di club1
2005-2006 Udinese 0 (0)
2006-2007 Ascoli 1 (0)
2007 Udinese 2 (0)
2007-2008 Padova 1 (0)
2008-2010 Portogruaro 57 (0)
2010-2011 Empoli 21 (0)
2011-2013 Ternana 31 (3)
2013-2014 Grosseto 12 (0)
2014-2015 Matera 9 (0)
2015 L'Aquila 9 (0)
2015-2016Ciserano36 (0)
2016-2017Scanzorosciate23 (1)
2017-2018 La Fiorita 14 (3)
2018 Cuneo 12 (0)
2018-2019 Catania 6 (0)
2019Siracusa 0 (0)
2019- 600px Verde e Giallo.svg Ferentillo Valnerina3 (0)
Nazionale
2002Italia Italia U-171 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Massimo Gotti (Bergamo, 27 maggio 1986) è un calciatore italiano, difensore.

CarrieraModifica

ClubModifica

Cresciuto nell'Atalanta, dopo la sconfitta nella finale del campionato Primavera contro la Roma, viene acquistato dall'Udinese Calcio a titolo definitivo. Dopo un anno passato tra la Primavera friulana e le panchine in Serie A, passa in prestito secco all'Ascoli, voluto da mister Attilio Tesser che lo seguì l'anno precedente nelle file della Primavera friulana, esordendo in Serie A a San Siro contro l'Inter. A gennaio torna a Udine (visto anche l'esonero di Tesser), e agli ordini di mister Alberto Malesani colleziona altre due presenze in Serie A contro il Cagliari e l'Atalanta. Passa successivamente in prestito al Padova in Serie C1, ma questa fu un'annata sfortunato per il giocatore, a causa della rottura del quinto metatarso del piede destro. Decise di mettersi in discussione a Portogruaro, dove il primo anno la squadra ottenne la salvezza mentre l'anno successivo, guidata dal mister Alessandro Calori, conquista la promozione diretta in Serie B. L'Empoli si interessa a lui, e lo prende in prestito.

Dopo un anno torna alla base a Udine, e dopo aver svolto il ritiro precampionato con la compagine friulana, passa in comproprietà alla Ternana in Lega Pro, debuttando in rossoverde nella gara di Coppa Italia vinta 5-0 contro il Giulianova. Il 4 settembre, nella prima giornata di campionato contro il Viareggio, realizza il gol vittoria (1-0). A fine anno conquista con la squadra rossoverde la promozione in Serie B. Nella campagna trasferimenti 2012-2013 viene riscattato alle buste dalla Ternana. Il 15 settembre, nella quarta giornata del campionato cadetto contro il Cesena, subisce la rottura del legamento crociato anteriore[1].

Una volta scaduto il contratto con la Ternana va in prova ai rivali del Perugia ma dopo una dura contestazione dei tifosi biancorossi dovuta ai suoi precedenti in rossoverde, non gli viene proposto un contratto.

Il 19 settembre 2013 firma un contratto biennale col Grosseto. Nella stagione 2014-2015 veste la maglia del Matera[2]. Dopo sei mesi conclude la sua esperienza in Basilicata e firma un contratto fino a giugno con L'Aquila[3] Nella stagione 2015-2016 il giocatore approda in serie D, vestendo la maglia dell'Unione Sportiva Ciserano. Successivamente dal 2016-2017 allo Scanzorosciate Neopromossa dall'Eccellenza alla Serie D dove partecipa alla salvezza della squadra nel campionato dilettantistico.

NazionaleModifica

Ha ottenuto tre convocazioni con la Nazionale U-17, giocando una partita contro la Lettonia U-17, valida per le qualificazioni agli Europei di categoria.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Atalanta: 2001-2002

Competizioni nazionaliModifica

Portogruaro: 2009-2010
Ternana: 2011-2012

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica