Apri il menu principale

Massimo Pigliucci

accademico, filosofo e blogger italiano
Massimo Pigliucci

Massimo Pigliucci (Monrovia, 16 gennaio 1964[1]) è un accademico, filosofo, blogger divulgatore scientifico italiano naturalizzato statunitense.

Pigliucci è professore di filosofia al CUNY-City College di New York[2], è stato co-conduttore del podcast Rationally Speaking (Parlando razionalmente)[3] e redattore capo della rivista online Scentia Salon.[4] Pigliucci è un deciso critico della pseudoscienza[5][6] e del creazionismo[7] ed un sostenitore del secolarismo[8] e della educazione scientifica.[9]

Indice

BiografiaModifica

Pigliucci è nato a Monrovia, Liberia ma è cresciuto a Roma, Italia.[1] Ha conseguito il dottorato in genetica all'Università degli Studi di Ferrara, Italia, un Ph. D. in biologia dell'Università del Connecticut e un Ph. D. in filosofia della scienza dall'Università del Tennessee.[10]; è socio di American Association for the Advancement of Science (Associazione americana per l'avanzamento della scienza) e di Committe for Skpetical Inquiry.[1] Pigliucci è stato professore di ecologia e evoluzione all'Università di Stony Brook compiendo ricerche sulla plasticità fenotipica, le interazioni genotipo-ambiente, la selezione naturale e i vincoli imposti sulla selezione naturale da parte del corredo genetico e dello sviluppo degli organismi.[11] Nel 1997, ha ricevuto il premio Theodosius Dobzhansky,[12] conferito annualmente dalla Society for the Study of Evolution (Associazione per lo studio dell'evoluzione)[1]. Come filosofo, si è interessato alla struttura e alle fondamenta della teoria dell'evoluzione, alla relazione tra scienza e filosofia e alla relazione tra la scienza e la religione[10] ed è un sostenitore della sintesi evolutiva estesa.[13]

Pigliucci scrive regolarmente sullo Skeptical Inquirer sui temi di negazionismo o scetticismo del cambiamento climatico, disegno intelligente, pseudoscienza e filosofia.[14] Ha scritto per Philosophy Now e ha un blog intitolato “Rationally Speaking (Parlando razionalmente)”.[15] Ha dibattuto “i negazionisti dell'evoluzione” (creazionismo della Terra Giovane e sostenitori del disegno intelligente), compreso i creazionisti della terra giovane Duane Gish e Kent Hovind; i sostenitori del disegno intelligente William Dembski e Jonathan Wells, in molte occasioni.[16][17][18][19]

Pensiero critico e scetticismo scientificoModifica

 
Michael Shermer, Julia Galef e Massimo Pigliucci durante una registrazione dal vivo a Northeast Conference on Science and Skepticism (Conferenza del nord-est sulla scienza e sullo scetticismo), 2013

Pur essendo ateo,[20] Pigliucci non crede che la scienza necessiti l'essere ateo per due distinzioni: la distinzione tra naturalismo metodologico e naturalismo filosofico e per la distinzione tra giudizi di valore e le questioni di fatto. Crede che molti scienziati ed insegnanti delle scienze non apprezzino tali differenze.[9] Pigliucci ha criticato gli scrittori Nuovi Atei per aver sostenuto quello che lui considera scientismo (sebbene escluda il filosofo Daniel Dennett da questa accusa).[21] In una discussione del suo libro Answers for Aristotle: How science and philosophy can lead us to a more meaningful life (Risposte per Aristotele: come la scienza e la filosofia possono condurci ad una vita più ricca di significato), Pigliucci ha detto al conduttore del podcast Skepticality, Derek Colanduno, “Aristotele era il primo pensatore antico a prendere sul serio l'idea che hai bisogno di fatti empirici, e che hai bisogno di un approccio basato sull'evidenza nel mondo, e che devi essere in grado di riflettere sul significato di quei fatti....Se vuoi delle risposte a delle domande morali, non chiedi al neurobiologo, non chiedi al biologo dell'evoluzione, chiedi al filosofo.”[22]

Pigliucci descrive la missione degli scettici, facendo riferimento al libro di Carl Sagan Il mondo infestato dai demoni: La scienza e il nuovo oscurantismo dicendo “Ciò che fanno gli scettici è tenere accesa quella candela e cercare di diffonderla il più possibile.”[23] Pigliucci fa parte del consiglio di NYC Skpetics e fa parte del comitato consultivo di Secular Coalition for America (Coalizione secolare per l'America).[8]

Nel 2001, ha preso parte a un dibattito sull'esistenza di Dio con William Lane Craig.[24]

Massimo Pigliucci ha criticato l'articolo di giornale di Papa Francesco intitolato Un dialogo aperto con i non-credenti (An open dialogue with non-believers). Secondo Pigliucci l'articolo assomigliava più ad un monologo che ad un dialogo, e ha indirizzato una risposta personale a Papa Francesco nella quale ha scritto che il papa ha solo offerto ai non-credenti “una riaffermazione di fantasie senza fondamenta riguardo Dio e suo Figlio...seguite da affermazioni confuse tra il concetto d'amore e di verità, il tutto condito da una significativa dose di revisionismo storico e negazione delle sfaccettature più brutte della tua chiesa (noterai che non ho nemmeno menzionato la pedofilia!).”[25]

Rationally SpeakingModifica

Nell'agosto 2000 Pigliucci ha iniziato una rubrica su internet intitolato Rationally Speaking (Parlando razionalmente). Nell'agosto 2005, la rubrica è diventata un blog,[26] dove ha scritto blog fino a marzo 2014.[27] Dal 1º febbraio 2010 Pigliucci co-conduce il podcast bi-settimanale Rationally Speaking con Juilia Galef, che ha conosciuto al Northeast Conference on Science and Skepticism (Conferenza del nord-est sulla scienza e sullo scetticismo), tenuta nel settembre 2009.[28] Il podcast è prodotto da New York City skeptics (Scettici della città di New York). Il programma vede la partecipazione di ricercatori, divulgatori scientifici ed insegnanti per presentare libri o discutere di temi di attualità su temi di filosofia e scienza. In una puntata del 2010, Neil deGrasse Tyson descrisse la necessità di finanziare con denaro pubblico i programmi spaziali. La trascrizione della puntata venne poi pubblicata nel libro Space Chronicles (Cronache Spaziali).[29] Un altro episodio Tyson spiegò la propria opinione sul significato di essere ateo, poi commentata in una trasmissione di NPR.[30] Pigliucci ha poi lasciato il podcast per dedicarsi ad altri interessi.[31]

LibriModifica

 
Copertina di Philosophy of Pseudoscience

ArticoliModifica

Di seguito sono pochi articoli di Pigliucci.

  • (EN) M. Pigliucci, Is evolutionary psychology a pseudoscience?, in Skeptical Inquirer, vol. 30, nº 2, 2006, pp. 23–24.
  • (EN) M. Pigliucci, Science and fundamentalism, in EMBO reports, vol. 6, nº 12, 2005, pp. 1106–1109, DOI:10.1038/sj.embor.7400589.
  • (EN) M. Pigliucci, The power and perils of metaphors in science, in Skeptical Inquirer, vol. 29, nº 5, 2005, pp. 20–21.
  • (EN) M. Pigliucci, What is philosophy of science good for?, in Philosophy Now, vol. 44, gennaio-febbraio 2004, p. 45.
  • (EN) Pigliucci M, Bossu C, Crouse P, Dexter T, Hansknecht K e Muth N, The alleged fallacies of evolutionary theory, in Philosophy Now, vol. 46, maggio-giugno 2004, pp. 36–39.

Altri articoli si possono trovare sui siti web personali (vedere "Collegamenti esterni" sotto).

NoteModifica

  1. ^ a b c d Massimo Pigliucci — Curriculum Vitae (PDF), su lehman.edu. URL consultato il 24 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2015).
  2. ^ (EN) www.ccny.cuny.edu, https://www.ccny.cuny.edu/profiles/massimo-pigliucci. URL consultato il 24 novembre 2015.
  3. ^ (EN) Rationally Speaking Podcast, su rationallyspeakingpodcast.org.
  4. ^ (EN) Scientia Salon, su scientiasalon.wordpress.com.
  5. ^ (EN) Pigliucci, Massimo e Boudry, Maarten, Philosophy of Pseudoscience: Reconsidering the Demarcation Problem, University of Chicago Press, 2013, ISBN 978-0-226-05196-3.
  6. ^ (EN) Pigliucci, Massimo, The Dangers of Pseudoscience, in The New York Times, 10 ottobre 2013.
  7. ^ (EN) Pigliucci, Massimo, Denying evolution: Creationism, scientism, and the nature of science, Sunderland, MA, Sinauer Associates, 2002.
  8. ^ a b (EN) Secular Coalition for America Advisory Board Biography, su secular.org. URL consultato il 28 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2015).
  9. ^ a b (EN) M. Pigliucci, Science and fundamentalism, in EMBO reports, vol. 6, nº 12, 2005, pp. 1106–1109, DOI:10.1038/sj.embor.7400589.
  10. ^ a b Massimo Pigliucci — Short Bio (PDF), su lehman.edu. URL consultato il 28 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2012).
  11. ^ (EN) Massimo Pigliucci — Selected Papers, su lehman.edu. URL consultato il 28 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2012).
  12. ^ (EN) Society for the Study of Evolution — Description of Awards, su evolutionsociety.org. URL consultato il 28 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2015).
  13. ^ (EN) Wade, Michael J., The Neo-Modern Synthesis: The Confluence of New Data and Explanatory Concepts, in BioScience, nº 61, 2011, pp. 407-408.
  14. ^ (EN) Massimo Pigliucci, Committee for Skeptical Inquiry. URL consultato il 28 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2015).
  15. ^ (EN) Rationally Speaking — a blog by Pigliucci about skepticism and humanism, su rationallyspeaking.blogspot.com.
  16. ^ (EN) Massimo Pigliucci, Denying evolution: creationism, scientism, and the nature of science, Sunderland, Mass., Sinauer Associates, 2002, ISBN 0-87893-659-9.
  17. ^ (EN) Evolution Debate — Pigliucci vs Hovind, Richard Dawkins Foundation for Reason and Science, 31 gennaio 2007. URL consultato il 16 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2013).
  18. ^ (EN) CV of William Dembski, su designinference.com. URL consultato il 1° gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2015).
  19. ^ (EN) Evolution and Intelligent Design: Pigliucci vs Wells, Uncommon Knowledge, 14 gennaio 2005. URL consultato il 17 luglio 2008 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2008).
  20. ^ (EN) Massimo Pigliucci, Excommunicated by the Atheists!, su rationallyspeaking.blogspot.com, 18 agosto 2008.
  21. ^ (EN) Pigliucci, M., New Atheism and the Scientistic Turn in the Atheism Movement (PDF), in Midwest Studies In Philosophy, vol. 37, nº 1, pp. 142–153.
  22. ^ (EN) Derek Colanduno, Should You Answer Aristotle?, Skeptic Magazine, 13 febbraio 2013. URL consultato il 14 maggio 2014.
  23. ^ (EN) Richard Saunders, The Skeptic Zone #101, su http://skepticzone.tv/, 24 settembre 2010. URL consultato il 20 luglio 2014.
  24. ^ Moreland, J.P. (2013). Debating Christian Theism. USA: Oxford University Press. ISBN 978-0199755431.
  25. ^ (EN) Massimo Pigliucci, Dear Pope, su Rationally Speaking, 20 settembre 2013.
  26. ^ (EN) Massimo Pigliucci, Welcome, everyone!, su rationallyspeaking.blogspot.nl, 1º agosto 2005.
  27. ^ (EN) Massimo Pigliucci, So long, and thanks for all the fish, su rationallyspeaking.blogspot.nl, 20 marzo 2014.
  28. ^ Todd Stiefel e Amanda K. Metskas, Julia Galef, The Humanist, 22 maggio 2013. URL consultato il 3 marzo 2015.
  29. ^ (EN) Jennifer Culp, Neil DeGrasse Tyson, Great Science Writers Series, The Rosen Publishing Group, 2014, p. 74, ISBN 978-1-4777-7692-6.
  30. ^ (EN) Tania Lombrozo, What If Atheists Were Defined By Their Actions?, NPR, 8 dicembre 2014. URL consultato il 4 marzo 2015.
  31. ^ (EN) RS128 - 5th Anniversary Live Show, su Rationally Speaking, New York City Skeptics, 27 febbraio 2015. URL consultato il 20 ottobre 2015.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN77472624 · ISNI (EN0000 0001 2282 1422 · LCCN (ENn98036590 · GND (DE13235053X · BNF (FRcb135963268 (data)