Apri il menu principale

Massimo Piscedda

allenatore di calcio e calciatore italiano
Massimo Piscedda
Massimo Piscedda.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 179 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Italia B Italia
Ritirato 1992 - giocatore
Carriera
Giovanili
Lazio
Squadre di club1
1981-1982 Siena 32 (0)
1982-1983 Sanremese 33 (0)
1983-1984 Lazio 15 (0)
1984-1985 Taranto 31 (0)
1985-1990 Lazio 82 (1)
1990-1991 Avellino 30 (3)
1991-1992 Ascoli 18 (0)
Nazionale
19??-19?? Italia Italia Serie C 3 (?)
Carriera da allenatore
2001-2003 Italia Italia U-17
Italia Italia U-16
2003-2006 Italia Italia U-19
Italia Italia U-18
Vice
Vice
2006 Messina Vice
2007-2008 Italia Italia U-20
2008-2011 Italia Italia U-19
Italia Italia U-18
2011- Italia B Italia
2015Italia Italia universitaria
Palmarès
Transparent.png FISU flag.svg Universiadi
Oro Gwangju 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 settembre 2015

Guido Piscedda (Roma, 21 marzo 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, responsabile tecnico della B Italia.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

 
Piscedda con la maglia della Lazio nel 1984

Cresciuto nelle giovanili della Lazio, viene ceduto in prestito al Siena e alla Sanremese, con la quale totalizza quattro convocazioni e tre presenze nella Lega Nazionale Serie C Under 21.

Tornato in biancoceleste nella stagione 1983-1984 giocando molte partite da titolare, dopo un prestito al Taranto in Serie B per una stagione, torna nuovamente a Roma, ma per contrasti con la società viene messo fuori rosa per quasi tutto il campionato. Sarà richiamato in campo nelle ultime tre gare. In totale disputa 6 stagioni in maglia biancoceleste.

Memorabile per Massimo Piscedda e per tutti i tifosi biancocelesti è il 5 luglio 1987, seconda gara degli spareggi per la permanenza in Serie B contro il Campobasso: proprio su cross effettuato da Piscedda, Poli insacca di testa, salvando la Lazio dall'onta della C.

Nel 1990 viene ceduto all'Avellino e dopo poco più di una stagione all'Ascoli[1] dove conclude la sua carriera.

AllenatoreModifica

Intraprende la carriera di allenatore con le selezioni nazionali azzurre minori. Dal 2001 al 2003 è tecnico dell'Italia Under-17 e dell'Italia Under-16. Dal 2003 diventa poi assistente di Paolo Berrettini, tecnico dell'Italia Under-18 e dell'Italia Under-19. Nel 2006 quando Berrettini lascia la Federazione, Piscedda diventa vice di Bruno Giordano sulla panchina del Messina fino al primo esonero avvenuto in ottobre.

Nel 2007 ritorna ad occupare incarichi federali prima alla guida dell'Italia Under-20 e poi dal 2008 dell'Italia Under-19 e dell'Italia Under-18.

Dal 2010 è stato il responsabile tecnico dell'Italia Under-18 e anche dell'Italia Under-19, e dal 2011 allena la rappresentativa Under-21 della Serie B, detta B Italia.

Nel luglio 2015, da selezionatore e responsabile tecnico della Nazionale universitaria italiana, ha vinto la medaglia d'oro alle Universiadi in Corea del Sud, con la vittoria degli azzurri 3-0 in finale contro i padroni di casa coreani.

Opinionista sportivoModifica

Interviene quotidianamente in qualità di opinionista sportivo nei programmi della emittente radiofonica Radiosei, principalmente nella trasmissione pomeridiana "Non mollare mai", con Alessio Buzzanca e Stefano Pantano.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ STELLA ROSSA DI BELGRADO 'OSPITATA' A BARI, in la Repubblica, 18 ottobre 1991, p. 28. URL consultato il 17 ottobre 2010.

Collegamenti esterniModifica