Massimo Polidoro

giornalista, scrittore e divulgatore scientifico italiano
Massimo Polidoro

Massimo Emilio Polidoro (Voghera, 10 marzo 1969) è un giornalista, scrittore e divulgatore scientifico italiano, segretario nazionale del CICAP ("Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze").

Indice

BiografiaModifica

Interessato fin dalla giovinezza all'illusionismo e all'occulto, verso la fine degli anni ottanta, dopo avere ammirato una serie di Quark dedicata ai fenomeni paranormali, legge Viaggio nel mondo del paranormale di Piero Angela e viene a conoscenza del lavoro dell'illusionista James Randi, esperto di indagini sul paranormale. Polidoro studia Randi e le sue pubblicazioni. Randi, come Harry Houdini, è un illusionista e investigatore di misteri che applica un approccio scientifico alle sue indagini. Polidoro scrive sia al conduttore del programma Piero Angela che a Randi ed entrambi gli rispondono. Angela lo informa che sta creando un'organizzazione italiana simile al Committee for the Scientific Investigation of Claims of the Paranormal" (CSICOP, oggi: CSI, cioè Committee for Skeptical Inquiry) americano. Il presentatore lo presenta a Randi e gli assegna una borsa di studio negli Stati Uniti.[1]

Vi rimarrà a studiare per oltre un anno con lo stesso Randi, dal quale apprende le tecniche per indagare i presunti fenomeni paranormali e molti trucchi per riuscire a smascherare i sedicenti maghi.

Nel 1990 torna in Italia e contribuisce a fondare il CICAP. Si laurea in psicologia all'Università di Padova con una tesi sull'attendibilità dei testimoni oculari di fenomeni insoliti e nel frattempo guida il neonato CICAP e dirige la rivista del Comitato "Scienza & Paranormale"; nel 1996 diventa responsabile europeo dell'associazione "James Randi Educational Foundation".[2]

Nel 2001 entra a far parte dell'"European Council of Skeptical Organisations" (ECSO) e diventa membro onorario (Fellow) dell'americano CSICOP, oggi: CSI, associazione analoga al CICAP italiano.[3] Lo stesso anno è chiamato a sostituire Martin Gardner, ritiratosi per raggiunti limiti di età, quale curatore di una rubrica sull'insolito per "The Skeptical Inquirer", la rivista dello CSI.[4]

Nel 2004 crea e dirige la rivista Magia dedicata al mondo dell'illusionismo e dei giochi di prestigio.[5]

Tra il 2005 e il 2007 ha tenuto, presso la Facoltà di Psicologia dell'università Milano-Bicocca un corso, unico in Italia, di "Metodo scientifico, pseudoscienze e psicologia dell'insolito".[6]

Al 2017 continua la sua attività di divulgazione sia con il CICAP, sia scrivendo libri e articoli, tenendo conferenze in tutto il mondo e con i suoi programmi televisivi.

AttivitàModifica

Divulgazione scientificaModifica

 
Massimo Polidoro partecipando al seminario "The Investigators" a CSICON 2011 a New Orleans.

Dal 1989 opera come divulgatore scientifico. Giornalista professionista, è da anni collaboratore del mensile Focus e di tutte le testate del gruppo. In veste di giornalista ha pubblicato moltissimi articoli sui temi dell'ignoto, del mistero, dell'indagine scientifica dell'occulto, degli enigmi storici e della psicologia dell'insolito.

All'inizio del 2006 ha creato un podcast intitolato I Misteri di Massimo Polidoro; per tre anni, le puntate del podcast sono anche andate in onda regolarmente sulla Rete Uno della Radio della Svizzera Italiana.[7]

Nel 2014 Polidoro pubblica il podcast, L'esploratore dell'insolito che tratta i seguenti argomenti: l'insolito, gli enigmi della storia, i crimini irrisolti, le tecniche per indagare e per svelare misteri e la scrittura.[7]

Nel 2016 ha dato vita a un nuovo podcast, Un caffè con Massimo, dove condivide idee e spunti insoliti su libri, film, documentari, musica e altro, legati ai temi della scienza, del mistero, dell'avventura e dell'insolito in genere.

Attività letterariaModifica

Massimo Polidoro ha esordito nella narrativa pura nel 2006 con il romanzo Il profeta del Reich (Edizioni Aliberti). Nel 2015 ha esordito nel giallo con il thriller Il passato è una bestia feroce, con il quale ha vinto il Premio NebbiaGialla[8] e per il lancio del quale si è avvalso di un'originale campagna di promozione basata sui social network.[9]

 
Massimo Polidoro che autografa libri a TAM 2013 a Las Vegas.

Ascrivibili alla categoria dei romanzi, pur basandosi su fatti veri e accertati, sono anche Etica criminale (2007) sulla banda Vallanzasca, Un gioco infame (2008) sui delitti della Banda della Uno bianca, Eravamo solo bambini (2010) sull'istituto-lager Santa Rita di Grottaferrata gestito dalla ex suora Maria Diletta Pagliuca, e Marta che aspetta l'alba (2011), libro dedicato alla malattia mentale e al ruolo rivoluzionario svolto da Franco Basaglia nel trasformare il modo di guardare ai cosiddetti matti.

Ha diretto le seguenti riviste: Bollettino del CICAP (1989-1993), Scienza & Paranormale (1993-2006), Magia. La rivista italiana di cultura magica (dal 2004), Query. La scienza indaga i misteri (come Direttore Responsabile dal 2010).

Attività televisivaModifica

Dal 1989 Massimo Polidoro lavora in televisione, sia in Italia che all'estero, svolgendo ruoli diversi. Attualmente è una presenza fissa a Superquark (Rai 1) dove conduce la rubrica "Psicologia delle bufale". Pur collaborando da sempre con Piero Angela, in passato aveva già curato per lo stesso programma la rubrica "Psicologia dell'insolito".

È stato opinionista fisso a La strada dei miracoli (Rete4), nelle stagioni 2015 e il 2016, dove rappresentava il punto di vista della scienza sul soprannaturale. A inizio 2017 era presente ogni settimana a La settima porta (Rete4) per raccontare e svelare un classico del mistero, realizzando ogni volta una dimostrazione spettacolare. Nello stesso anno ha condotto I misteri di Indiana Jones (Studio Universal).

Ha svolto il ruolo di consulente scientifico del programma Eva - Lo spettacolo della scienza di Rai 2 condotto da Eva Riccobono, dove interveniva anche in video trattando argomenti "misteriosi" e di psicologia dell'insolito.

Negli anni precedenti, tra gli altri, ha curato e condotto la rubrica "Insolito e mistero" per il programma In famiglia (Rai 2), la rubrica "L'inspiegabile spiegato" per Rebus (Odeon), le rubriche su Houdini e i misteri svelati per Fuori! Born to escape (All Music) e ha inoltre condotto la serie televisiva internazionale Legend Detectives per il canale Discovery Channel Europe e, con Federico Taddia, il programma Big Bang! Un viaggio nei misteri (DeA Kids).

LibriModifica

SaggisticaModifica

  • Viaggio tra gli spiriti, Sugarco, 1995.
  • L'illusionismo dall'A alla Z, Sugarco, 1995.
  • Misteri, ECO, 1996.
  • Dizionario del paranormale, Esedra, 1997.
  • Sei un sensitivo?, Avverbi, 1997.
  • L'illusione del paranormale, Franco Muzzio Editore, 1998.
  • La maledizione del Titanic, Avverbi, 1998.
  • I segreti dei fachiri, con Luigi Garlaschelli, Avverbi, 1999.
  • Investigatori dell'occulto, con Luigi Garlaschelli, Avverbi, 1999.
  • L'universo senza fine, con Tullio Regge, Arnoldo Mondadori Editore, 1999.
  • Il sesto senso, Edizioni Piemme, 2000.
  • Il grande Houdini, Edizioni Piemme, 2001.
  • Final Séance, Prometheus Books, 2001.
  • Grandi misteri della storia, Edizioni Piemme, 2002.
  • Gli enigmi della storia, Edizioni Piemme, 2003.
  • Il trucco c'è!, con Mariano Tomatis, CICAP, 2003.
  • Secrets of the Psychics, Prometheus Books, 2003.
  • Grandi gialli della storia, Edizioni Piemme, 2004.
  • Incredibile ma vero, (curatore), Edizioni Piemme, 2004.
  • Cronaca nera, Edizioni Piemme, 2005.
  • Elvis è vivo!, Edizioni Piemme, 2006.
  • 11/9 La cospirazione impossibile (curatore), Edizioni Piemme, 2007.
  • Indagatori del mistero, con Luigi Garlaschelli, CICAP, 2009.
  • La scienza dei mostri (curatore), CICAP, 2011.
  • Milano insolita e segreta, Editions Jonglez, 2012.
  • Enigmi e misteri della storia, Edizioni Piemme, 2013.
  • Complotti, bufale e leggende metropolitane, Focus, 2013.
  • Indagine sulla vita eterna, con Marco Vannini, Arnoldo Mondadori Editore, 2014.
  • Rivelazioni. Il libro dei segreti e dei complotti, Edizioni Piemme, 2014.
  • Straordinari misteri della storia, Allegato FOCUS Storia n. 107, 2015.
  • L'avventura del Colosseo, Edizioni Piemme, 2016.
  • I poteri della mente, Mondadori Scienza, Allegato FOCUS e FOCUS Storia, 2017.

Romanzi inchiestaModifica

  • Etica criminale, Edizioni Piemme, 2007.
  • Un gioco infame. La banda della Uno bianca, Edizioni Piemme, 2008.
  • Eravamo solo bambini, Edizioni Piemme, 2010.
  • Marta che aspetta l'alba, Edizioni Piemme, 2011.
  • Titanic. Un viaggio che non dimenticherete, Edizioni Piemme, 2012.

NarrativaModifica

Serie di thriller con protagonista "Bruno Jordan":

Romanzi per ragazziModifica

Serie di romanzi per ragazzi firmata "Max Keller":

  • "Il complotto di Frankenstein", Il battello a vapore, 2010
  • "La notte di Dracula", Il battello a vapore, 2011
  • "La statua dagli occhi di smeraldo", Il battello a vapore, 2012
  • "Il tesoro di Leonardo", Il battello a vapore, 2014.

CuriositàModifica

La sua figura ha ispirato il protagonista di un romanzo, L'eredità di Bric di Giacomo Gardumi (Marsilio), e quella di Mark Pollard nel fumetto di Martin Mystere Il grande Houdini ideata da Alfredo Castelli.[10]

Massimo Polidoro è citato in due avventure di Dylan Dog scritte entrambe da Tiziano Sclavi: Phoenix (albo n. 123) e Dopo un lungo silenzio (albo n. 362).

Nell'adolescenza, Massimo Polidoro ha fondato e guidato per alcuni anni un fan club dedicato ai Beatles[11], che contava un centinaio di soci in tutta Italia e produceva una fanzine, "Help!", dedicata al quartetto di Liverpool. Non avendo a disposizione all'epoca un personal computer, Massimo Polidoro scriveva gli articoli a macchina e poi li impaginava con un lavoro di taglia e incolla, fotocopiatura e rilegatura a mano. In tutto, sono usciti 24 numeri di "Help!".

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica