Apri il menu principale

Massimo Tarantino

dirigente sportivo ed ex calciatore italiano
Massimo Tarantino
Massimo Tarantino.jpg
Tarantino al Bologna nel 1997-1998
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2006
Carriera
Giovanili
1986-1987 Catania
Squadre di club1
19??-1986 non conosciuta Cosmos Palermo ? (?)
1987-1989 Catania 33 (1)
1989 Napoli 1 (0)
1989-1990 Monza 12 (0)
1990-1991 Barletta 34 (0)
1991-1996 Napoli 99 (0)
1996-1997 Inter 0 (0)
1997-2002 Bologna 89 (0)
2002-2004 Como 34 (2)
2004-2005 Triestina 24 (0)
2005-2006 Pavia 17 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2012

Massimo Tarantino (Palermo, 20 maggio 1971) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore Campione di Italia 1989-90 con la maglia del Napoli.

BiografiaModifica

Figlio di Bartolomeo, già difensore a sua volta,[1] anche i suoi fratelli Giovanni (centrocampista) e Giacomo (difensore) sono stati calciatori.[2]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresce calcisticamente nella Cosmos Palermo, quindi passa al Catania e va prima a rinforzare la primavera, e successivamente la prima squadra dove esordisce in Serie C1 nella stagione 1987-1988.

Nel 1989 passa al Napoli dove rimane fino al 1996, fatta eccezione due esperienze in prestito con il Monza e con il Barletta: coi partenopei raccoglie 99 presenze.

Passa nel 1996 all'Inter dove, complice un brutto infortunio, esordisce solo in Coppa Italia nella sfida con il Foggia (24/09/1997) vinta 3-2 dai nerazzurri. Nel 1997 passa al Bologna dove rimane per cinque stagioni.

Nel 2002 passa al Como dove vive l'ultima stagione in Serie A, prima della retrocessione del club lombardo e le esperienze con la Triestina e con il Pavia.

In carriera può vantare di esser stato compagno di squadra di Diego Armando Maradona (Napoli 1989-1990), Gianfranco Zola (Napoli 1989-1990 e 1991-1993), Luis Nazario da Lima Ronaldo (ultima parte del 1997) prima di passare al Bologna nella sessione di calciomercato invernale assieme a Roberto Baggio.

DirigenteModifica

Nel 2007 supera l'esame da direttore sportivo e il suo primo incarico è al Pavia. Il 27 maggio 2010 diventa il nuovo responsabile del settore giovanile del Bologna[3]. Il 7 giugno 2013 viene sollevato dall'incarico[4].

Da Luglio 2013 fa parte dello staff del settore giovanile della Roma come responsabile di un progetto stile "Cantera" del Barcellona a fianco di Bruno Conti.

PalmarèsModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica