Apri il menu principale

Mastocitosi cutanea

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Per mastocitosi cutanea in campo medico, si intende una forma di infiltrazione mastocitaria con loro iperplasia. Sotto tale termine rientrano diverse patologie fra cui la mastocitosi cutanea diffusa, l'orticaria pigmentosa e una forma particolare, la mastocitosi sistemica.

EpidemiologiaModifica

Colpisce prevalentemente in età infantile.

SintomatologiaModifica

Fra i sintomi e i segni clinici ritroviamo comparsa di lesioni, sensazione di prurito, arrossamento, diarrea, vomito, nausea, artralgia, fino ai più gravi sincope e shock.

EziologiaModifica

Le cause sono da imputarsi al rilascio di mediatori nei mastociti (eparina, istamina e altre).

DiagnosiModifica

Una corretta diagnosi la si può concludere con anamnesi dove si comprende i quadro clinico del soggetto.

TerapiaModifica

Si utilizzano gli anti-H1

PrognosiModifica

La prognosi generalmente buona con guarigione spontanea, è possibile negli adulti una conversione alla forma sistemica.

BibliografiaModifica

  • Sergio Romagnani, Emmi Lorenzo, Almerigogna Fabio, Malattie del sistema immunitario seconda edizione, Milano, McGraw-Hill, 2000, ISBN 978-88-386-2366-0.
  • Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione, Milano, Springer-Verlag, 2008, ISBN 978-88-470-0707-9.

Voci correlateModifica