Mateja Svet

sciatrice alpina jugoslava
Mateja Svet
Nazionalità bandiera Jugoslavia
Altezza 158 cm
Peso 53 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Supergigante, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra SD Novinar
Termine carriera 1990
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 1 1 3
Mondiali juniores 1 0 0
Coppa del Mondo - Gigante 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Mateja Svet (Lubiana, 16 agosto 1968) è un'ex sciatrice alpina jugoslava, campionessa del mondo nello slalom speciale a Vail 1989 e vincitrice di medaglie olimpiche e iridate e della Coppa del Mondo di slalom gigante nel 1988.

Nella sua carriera, che terminò a soli ventidue anni, riuscì a ottenere 7 vittorie, 22 podi e 54 piazzamenti tra le prime dieci in gare di Coppa del Mondo. In seguito alla dissoluzione della Jugoslavia, nel 1991 ha assunto la nazionalità slovena

BiografiaModifica

Stagioni 1984-1986Modifica

Talento precoce, nel 1984, ancor prima di compiere sedici anni, ottenne il suo primo risultato di rilievo in Coppa del Mondo (15ª nello slalom speciale di Maribor del 15 gennaio), vinse la medaglia d'oro nello slalom gigante ai Mondiali juniores di Sugarloaf ed esordì ai Giochi olimpici invernali: a Sarajevo 1984 fu 23ª nello slalom gigante e 15ª nello slalom speciale.

Nel 1985 fu 13ª nello slalom gigante dei Mondiali di Bormio e conquistò, il 13 marzo a Lake Placid, il suo primo podio in Coppa del Mondo (2ª in slalom gigante). Si migliorò ulteriormente l'anno successivo quando, l'8 marzo a Vysoké Tatry, divenne la prima jugoslava a vincere una prova di Coppa del Mondo.

Stagioni 1987-1988Modifica

Ai Mondiali di Crans-Montana 1987 si aggiudicò tre medaglie: un argento (nello slalom gigante vinto da Vreni Schneider) e due bronzi (nel supergigante e nello slalom speciale, rispettivamente dietro a Maria Walliser e Michela Figini e a Erika Hess e Roswitha Steiner).

Nel 1988 raggiunse l'apice della sua carriera in Coppa del Mondo: grazie anche a tre vittorie e due secondi posti vinse la Coppa del Mondo di slalom gigante, mentre nella classifica generale fu 6ª. Nella stessa stagione disputò anche i XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988, vincendo la medaglia d'argento nello slalom speciale e classificandosi 20ª nel supergigante e 4ª nello slalom gigante.

Stagioni 1989-1990Modifica

Ai Mondiali di Vail 1989 si laureò campionessa mondiale nello slalom speciale e vinse la medaglia di bronzo nello slalom gigante dietro a Vreni Schneider e Carole Merle, mentre nella combinata vinta da Tamara McKinney fu 4ª.

Si ritirò dalle competizioni al termine della stagione 1989-1990, durante la quale in Coppa del Mondo colse la sua ultima vittoria (il 5 febbraio a Veysonnaz in slalom gigante) e il suo ultimo podio, nonché ultimo piazzamento di rilievo in carriera, il 14 marzo a Klövsjö in slalom gigante (3ª).

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

Mondiali junioresModifica

Coppa del MondoModifica

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
8 febbraio 1986 Vysoké Tatry   Cecoslovacchia GS
22 marzo 1986 Bromont   Canada GS
30 gennaio 1988 Kranjska Gora   Jugoslavia GS
31 gennaio 1988 Kranjska Gora   Jugoslavia SL
3 marzo 1988 Saalbach   Austria GS
20 gennaio 1990 Maribor   Jugoslavia GS
5 febbraio 1990 Veysonnaz   Svizzera GS

Legenda:
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN140154440093535341191 · WorldCat Identities (ENviaf-140154440093535341191