Materdei (metropolitana di Napoli)

stazione della metropolitana di Napoli

Materdei è una stazione della linea 1 della metropolitana di Napoli.

Materdei
Il piano banchina
Stazione dellametropolitana di Napoli
GestoreANM
Inaugurazione2003
Statoin uso
Linea
Localizzazionepiazza Scipione Ammirato, Materdei, Avvocata, Napoli
Tipologiastazione sotterranea, passante, con due binari in due canne distinte e banchina mediana
DintorniRione Sanità
Mappa di localizzazione: Napoli
Materdei
Materdei
Metropolitane del mondo

Storia modifica

La stazione è stata progettata da Alessandro Mendini ed inaugurata il 5 luglio 2003 alla presenza dei quindici ministri dei trasporti delle nazioni dell'Unione Europea.

La sua apertura è avvenuta due anni dopo il completamento dell'intera tratta fino a Dante in quanto è stata utilizzata come pozzo d'estrazione per il recupero in superficie dei materiali ed i macchinari impiegati durante gli scavi.

All'interno dello scalo, che fa parte del circuito delle stazioni dell'arte, c'è un mosaico di Sandro Chia, un altorilievo di Luigi Ontani e opere di Sol LeWitt e serigrafie di artisti meno noti. Un particolare della stazione è la guglia di vetro che sovrasta il mosaico di Chia, progettata sempre da Mendini, anche autore della riqualificazione urbanistica della zona circostante, che ha comportato la pedonalizzazione di parte di piazza Ammirato e di via Leone Marsicano[1].

La stazione, a differenza di tutte le altre, non è situata in una strada di grande comunicazione, ma si trova a Materdei, a poca distanza dal quartiere Arenella e dal rione Sanità[1].

Secondo il quotidiano inglese The Daily Telegraph, si è classificata al sedicesimo posto come stazione della metropolitana più bella d'Europa[2].

Servizi modifica

La stazione dispone di:

  •   Biglietteria automatica

Interscambi modifica

La stazione, non essendo ubicata in una zona altamente trafficata, risulta l'unica stazione della linea 1 a non disporre di interscambi in superficie. Fino al 2016 era attiva una linea navetta dell'ANM denominata C53 che collegava il piazzale esterno alla stazione con Piazza Museo Nazionale e al Cimitero delle Fontanelle. Questa linea, data la poca affluenza, venne dapprima limitata con corse mattutine nei giorni feriali e successivamente soppressa del tutto; per sopperire alla mancanza, è stata idealizzata nel 2016[3] e progettata nel 2018[4] una seconda uscita alla base della scalinata di via Telesino (vicino al suddetto cimitero)[5].

Galleria d'immagini modifica

Note modifica

  1. ^ a b (ITEN) Stazioni dell'arte - Materdei, su metro.na.it, MetroNapoli (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2013)..
  2. ^ www.telegraph.co.uk, su telegraph.co.uk. URL consultato il 2 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2015).
  3. ^ Ivo Poggiani, su facebook.com. URL consultato il 9 novembre 2019.
  4. ^ Metro linea 1 Napoli: a Materdei verrà costruita la seconda uscita della stazione, su Napolike.it, 29 maggio 2018. URL consultato il 9 novembre 2019.
  5. ^ Federica Ummarino, FOTO. Nuova uscita della Metro al Cimitero delle Fontanelle: come sarà, su Vesuvio Live, 25 giugno 2019. URL consultato l'8 novembre 2019.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Capolinea Fermata precedente   Fermata successiva Capolinea
Garibaldi   Museo   Materdei   Salvator Rosa   Piscinola-Scampia