Apri il menu principale
Fotogramma della pellicola La paura dove Wieman compare al fianco di Ingrid Bergman

Mathias Wieman, all'anagrafe Carl Heinrich Franz Mathias Wieman (Osnabrück, 23 giugno 1902Zurigo, 3 dicembre 1969), è stato un attore tedesco, attivo sia nel cinema muto che nel teatro.

BiografiaModifica

Nato da Carl Philipp Anton Wieman e da sua moglie Louise, fu il loro unico figlio. Cresciuto ad Osnabrück, la sua famiglia si trasferì prima a Wiesbaden e poi a Berlino, dove il giovane Carl sviluppò la sua passione per il volo, cercando di diventare pilota e disegnatore di velivoli. Intraprese la carriera di attore presso il celebre Deutsches Theater di Max Reinhardt.

Nei primi anni venti entrò a far parte di una compagnia di teatro all'aperto dove conobbe il futuro regista Veit Harlan. Tra gli altri compagni della compagnia troviamo Erika Meingast, Marlene Dietrich, Dora Gerson e Max Schreck (il vampiro di Nosferatu). Successivamente fece il suo ingresso nel mondo del cinema muto e poi in quello sonoro, trovando alcune partecipazioni in pellicole come Feme (1927) diretto da Richard Oswald, Königin Luise (1927), diretto da Karl Grune e Terra senza donne (1929), diretto da Carmine Gallone.

Nel 1930 apparve, al fianco di Leni Riefenstahl, nella pellicola Stürme über dem Mont Blanc del regista Arnold Fanck, nel 1932 venne diretto dalla stessa Riefenstahl, passata alla regia, nella pellicola La bella maledetta. All'apice della sua carriera cinematografica che abbraccia tutti gli anni venti, Wiemann fu protagonista di pellicole come L'uomo senza nome, L'Atlantide e La contessa di Montecristo.

Nel 1936, in pieno regime nazista, Wieman fu il produttore dello spettacolo Frankenburger Würfelspiel, su sceneggiatura dell'autore Eberhard Wolfgang Möller, la cui prima venne rappresentata ai Giochi olimpici di Berlino del 1936. Nel 1937 raggiunse fama a livello internazionale per la sua interpretazione nel film La maschera eterna per la regia di Werner Hochbaum. La pellicola fu infatti premiata dalla National Board of Review Awards 1937 e venne candidata alla 3ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Sempre nello stesso anno Wieman fu nominato dal Terzo Reich Staatsschauspieler (attore di Stato), titolo che nella Germania nazista stava ad indicare l'onorificenza più alta che potesse essere attribuita ad un attore teatrale. La vita e l'operato di Wieman durante l'era nazista sono argomenti molto complessi che non è facile evadere con pochi giudizi sommari; potrebbe per questo risultare molto utile la testimonianza diretta del regista teatrale Leopold Lindtberg.

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ In IMDb appare del 1929 come da distribuzione USA, ma - secondo FilmPortal - il film uscì in Germania nel 1927[1]

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN76515022 · ISNI (EN0000 0000 2779 1149 · LCCN (ENn84151997 · GND (DE118767828 · BNF (FRcb14033741k (data) · WorldCat Identities (ENn84-151997