Matilde I di Borbone

politica francese
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la dama di Borbone e contessa di Nevers, di Auxerre e Tonnerre, vedi Matilde II di Borbone.
Matilde I di Borbone
Signora di Borbone
In carica 1171 - 1228[1]
Predecessore Arcimbaldo VII
Successore Arcimbaldo VIII
Nascita 1165 circa
Morte Montlaux, 18 giugno 1228
Casa reale Borbone
Padre Arcimbaldo di Borbone il Giovane
Madre Alice di Borgogna
Consorte Gaucher IV di Mâcon
Guy II di Dampierre
Figli Margherita di Salins, di primo letto
Arcimbaldo
Guglielmo
Guido
Filippa e
Maria, di secondo letto
Religione Chiesa cattolica

Matilde di Borbone, anche Mathilde o Mahaut (1165 circa – Montlaux, 18 giugno 1228), fu dama di Borbone col nome di Matilde I dal 1171 alla sua morte ed inoltre signora di Salins, dal 1183 circa al 1195 e signora di Dampierre, dal 1196 al 1216.

OrigineModifica

Matilde, sia secondo la Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, che gli Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, era figlia dell'erede della Signoria di Borbone, Arcimbaldo di Borbone il Giovane e della moglie, Alice di Borgogna<[2][3], che, secondo il Gaufredi Prioris Vosiensis, Pars Altera Chronici Lemovicensis XXI, era figlia del duca di Borgogna, Oddone II, e della moglie Maria di Blois, che, rimasta vedova, in seconde nozze, sposò Oddone di Déols[4].
Arcimbaldo di Borbone il Giovane, secondo la Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, era l'unico figlio maschio del Signore di Borbone, Arcimbaldo VII e della moglie, Agnese di Savoia[5], figlia di Umberto II, il sesto Conte di Savoia e Conte d'Aosta e Moriana e marchese d'Italia[6].

BiografiaModifica

Matilde, ancora bambina, rimase orfana del padre, Arcimbaldo; il Chronicon Cluniacense riporta la morte di Arcimbaldo (Archimbaudus VII, filius sequentis Archimbaudi) nel 1169 (MCLXIX)[7].

Suo nonno, Arcimbaldo VII morì nel 1171[8]; anche il Chronicon Cluniacense riporta la morte di Arcimbaldo VII (Archimbaudus VI, filius Aymonis) nel 1171 (MCLXXI)[9]. Essendogli premorto il suo unico figlio maschio, Arcimbaldo, nella signoria, gli succedette la nipote, Matilde la figlia di Arcimbaldo[10], sotto tutela della madre, Alice di Borgogna, e della nonna, Agnese di Savoia, come riportano gli Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles[11].

Matilde prima del 1183[11], sposò Gaucher IV di Mâcon, il signore di Salins[12].
Nel documento n° 4337 del Recueil des chartes de l'abbaye de Cluny. Tome 5, Gaucher si cita come signore di Borbone (Dominum Gaucherium de Borbonio, dominamque Matildem uxorem meam)[13], Lo stesso documento si trova anche nelle Preiuves de l'Histoire généalogique des sires de Salins au comté de Bourgogne[14].

Matilde e Gaucher, che aveva preso parte alla terza crociata (1189-1191)[15], non riuscirono ad aver un buon rapporto matrimoniale: Matilde non era irreprensibile, tanto da essere scomunicata dal vescovo di Bourges[15], mentre Gaucher maltrattava la moglie sino metterla in una cella, tanto che Matilde temette per la sua vita[15]; nell'aprile 1195[15], da papa Celestino III, fu nominata una commissione di inchiesta per indagare la situazione matrimoniale di Matilde e Gaucher, come da documento n° 26 dei Titres de la maison ducale de Bourbon[16]; il risultato dell'indagine, verso la fine del 1195, prendendo atto dell'avvenuta separazione, pronunciò una sentenza di divorzio, causa parentela (pour cause de parenté)[17].
Matilde e Gaucher furono costretti a separarsi, causa consanguineità, da una Bolla pontificia di papa Celestino III[12].

Matilde, anche per proteggersi da l'ex marito, nel mese di giugno del 1196, sposò uno dei migliori generali del re di Francia (Filippo II Augusto)[18], Guido II, signore di Dampierre[19]; all'atto del matrimonio, Guido e Matilde (Guido de Donopetro tunc dominus de Borbonio et Mahaut uxor mea) confermarono i privilegi alla città di Souvigny che erano stati concessi dal padre e dai nonni (Archinbaudi de Borbonio et Agnetis uxoris sue et Archinbaudi eorundem filii), come da documento n° 27A, datato 1196, dei Titres de la maison ducale de Bourbon, tome premier[20].

Nel 1202, Filippo II Augusto, per la fedeltà di Guido II, concesse ai signori di Borbone il feudo di Montluçon[21].

Nel 1210, suo marito, Guido, ricevette dal re Filippo II l'incarico di fare guerra al Conte d'Alvernia, Guido II, che, in tre anni, riuscì a conquistare ed una parte fu annessa alla signoria di Borbone[22].

Suo marito, Guido, fu ancora attivo nella signoria di Borbone negli anni seguenti: infatti viene citato in sei documenti (59B, 59C, 59D, 59F, 60 e 61A) dei Titres de la maison ducale de Bourbon, tome premier, inerenti a rapporti col re Filippo II Augusto, la contessa di Champagne, Bianca ed i monaci di Souvigny[23].

Nel gennaio del 1216, Matilde rimase vedova[24] e fu affiancata, nel governo della signoria dal figlio maschio primogenito, Arcimbaldo, che in due documenti (65A e 65B) dei Titres de la maison ducale de Bourbon, tome premier, datati febbraio 1216, viene citato come signore di Borbone (sire di Bourbon)[25].

Matilde morì il 18 giugno 1228, a Montlaux.

FigliModifica

Al primo marito Gaucher IV di Mâcon, Matilde diede una sola figlia[26]:

  • Margherita di Salins († 1259), dal 1219 al 1239, signora di Salins, come risulta dal documento n° 50, datato 1220, del Cartulaire de Hugues de Chalon (1220-1319)[27], e che rinunciò all'eredità materna in cambio di 1300 marchi d'argento[28].

Al secondo marito, Guy II di Dampierre, Matilde diede cinque figli[29]:

NoteModifica

  1. ^ col marito Gaucher, dal 1183 al 1195
    col marito Guido, dal 1196 al 1216
  2. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 116
  3. ^ (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 184 e 185
  4. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 18, Gaufredi Prioris Vosiensis, Pars Altera Chronici Lemovicensis XXI, Pag 219
  5. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 116
  6. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 114
  7. ^ (LA) #ES Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 12, Chronicon Cluniacense, anno MCLXIX, pag. 315
  8. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 116
  9. ^ (LA) #ES Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 12, Chronicon Cluniacense, anno MCLXXI, pag. 315
  10. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 117
  11. ^ a b (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 185
  12. ^ a b (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pagg. 117 e 118
  13. ^ (LA) #ES Recueil des chartes de l'abbaye de Cluny. Tome 5, doc. 4337, pagg. 703 e 704
  14. ^ (LA) #ES Preiuves de l'Histoire généalogique des sires de Salins au comté de Bourgogne. Tome premier, pag. 83
  15. ^ a b c d (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 187
  16. ^ (FR) #ES Titres de la maison ducale de Bourbon, doc. 26, pagg. 8 e 9
  17. ^ (FR) #ES Titres de la maison ducale de Bourbon, doc. 27, pag. 9
  18. ^ (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 188
  19. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 118
  20. ^ (LA) Titres de la maison ducale de Bourbon, tome premier, doc. 27A, pagina 9
  21. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 120
  22. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 120
  23. ^ (FR) #ES Titres de la maison ducale de Bourbon, doc. 59B, 59C, 59D, 59F, 60 e 61A, pag. 15
  24. ^ (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 199
  25. ^ (FR) #ES Titres de la maison ducale de Bourbon, doc. 65A e 65B, pag. 16
  26. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: SEIGNEURS de SALINS (IVREA/BOURGOGNE-COMTE) - MATHILDE de Bourbon (GAUCHER de Vienne)
  27. ^ (LA) #ES Cartulaire de Hugues de Chalon (1220-1319), doc. 50, pagg. 42 e 43
  28. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pagg. 121 - 123
  29. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy: SEIGNEURS de DAMPIERRE-sur-l’AUBE - MATHILDE de Bourbon (GUY II de Dampierre)
  30. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 123
  31. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 125
  32. ^ a b c d (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 126

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica