Matitone

grattacielo di Genova
(Reindirizzamento da Matitone (Genova))
Disambiguazione – Se stai cercando la torre campanaria della città di Lecco, vedi Campanile di San Nicolò.

Il Matitone (ufficialmente San Benigno Torre Nord) è un grattacielo italiano, situato nel quartiere di San Teodoro di Genova. Si tratta di uno degli edifici più alti e caratteristici del capoluogo ligure, in virtù della sua particolare forma architettonica che ricorda una matita.

Matitone
Il Matitone visto dall'imbocco della sopraelevata Aldo Moro
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
LocalitàGenova
Coordinate44°24′40.94″N 8°54′23.87″E / 44.411372°N 8.90663°E44.411372; 8.90663
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1987-1990
Inaugurazione1992
Stilepostmoderno
Usouffici
AltezzaTetto: 109 m
Piani26
Realizzazione
ArchitettoSkidmore, Owings and Merrill, Mario Lanata e Andrea Messina

Storia modifica

L'edificio è stato progettato dallo studio Skidmore, Owings and Merrill alla fine degli anni '80, uno dei più grandi studi di ingegneria, architettura e urbanistica statunitense, in collaborazione con gli architetti Mario Lanata e Andrea Messina per divenire un moderno edificio per uffici. La costruzione del complesso è iniziata il 16 novembre 1987 ed è terminata nel novembre 1990[1], in vista delle Colombiadi del 1992[2][3].

Descrizione modifica

Il grattacielo sorge nel quartiere di San Teodoro, nella zona di San Benigno, in prossimità del casello autostradale di Genova-Ovest e della stazione Dinegro della metropolitana di Genova. Si trova posizionato dirimpetto alla torre della Lanterna, restando visibile sia dal porto, sia da tutta la zona ovest della città.

È alto 109 metri, suddivisi in 26 piani fuori terra.[2] È l'edificio più alto di Genova, superando di un solo metro la centrale Torre Piacentini.[4] Il grattacielo presenta tre corpi di fabbrica: gli uffici al centro, i parcheggi a ovest e l'area commercio a est, tra via Cantore e via di Francia.

La volontà non era quella di costruire un edificio a forma di matita, ma la forma architettonica dell'edificio gli è valsa l'appellativo popolare di "Matitone" per via della sua somiglianza a una grande matita appunto e che sarebbe invece ispirata all'ottagonale torre campanaria della chiesa di San Donato sita nel centro storico di Genova. Le facciate presentano un rivestimento a fasce alterne in granito grigio e vetrate verdi. La copertura piramidale, invece, è realizzata in rame.[1] La bandiera con la croce di San Giorgio, simbolo di Genova, sventola sulla sua sommità.

Attualmente il grattacielo è sede anche di alcuni uffici del Comune di Genova.

Cinema modifica

Il grattacielo è visibile nei film Padre e figlio di Pasquale Pozzessere, 500! di Giovanni Robbiano, Lorenzo Vignolo e Matteo Zingirian, e Voci di Franco Giraldi.

Galleria d'immagini modifica

Curiosità modifica

A Savona è presente il "Matitino", un piccolo grattacielo che ha forme simili al Matitone ed è stato chiamato così proprio per ricordare il fratello "maggiore" genovese[5].

Bibliografia modifica

  • Gianfranco Rizzoglio, La Grande Storia del Genoa, Nuova Editrice Genovese, 1989.

Note modifica

  1. ^ a b Torre Nord - Matitone, su carmogest.
  2. ^ a b (EN) Il Matitone, su Emporis (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2022).
  3. ^ Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?, in Genova Today, 16 luglio 2019.
  4. ^ (EN) I palazzi più alti di Genova - Emporis.com
  5. ^ Il Matitone - Via di Francia, su Mercure Hotels.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica