Apri il menu principale
Mats Hummels
Mats Hummels Training 2018-01-28 FC Bayern Muenchen-6.jpg
Hummels al Bayern Monaco nel 2018
Nazionalità Germania Germania
Altezza 192[1] cm
Peso 90[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Borussia Dortmund
Carriera
Giovanili
1995-2006 Bayern Monaco
Squadre di club1
2006-2008Bayern Monaco1 (0)
2008-2016Borussia Dortmund222 (18)
2016-2019Bayern Monaco75 (3)
2019-Borussia Dortmund 1 (0)
Nazionale
2007Germania Germania U-201 (0)
2007-2010Germania Germania U-2121 (5)
2010-2018Germania Germania70 (5)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Brasile 2014
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
Bronzo Francia 2016
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Svezia 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 aprile 2019

Mats Hummels (Bergisch Gladbach, 16 dicembre 1988) è un calciatore tedesco, difensore del Borussia Dortmund, campione del mondo nel 2014.

Indice

BiografiaModifica

È figlio di Hermann Hummels e fratello di Jonas, entrambi ex calciatori professionisti.

Caratteristiche tecnicheModifica

Il suo ruolo principale è quello di difensore centrale, anche se nelle giovanili tedesche è stato spesso schierato come mediano.[2] Giocatore di notevole imponenza e di pregevole tecnica, è abile nell'impostazione così come nel gioco aereo. In Germania è stato più volte paragonato a Franz Beckenbauer,[3] anche se lui stesso ha dichiarato di ispirarsi a Gerard Piqué.[4]

CarrieraModifica

ClubModifica

Esordi nel Bayern MonacoModifica

Hummels entra nel settore giovanile del Bayern Monaco, in cui lavorava suo padre Hermann Hummels. Il 19 dicembre 2006 firma il suo primo contratto professionistico, con scadenza nel 2010, e, il 19 maggio 2007 debutta ufficialmente in Bundesliga nell'ultima partita della stagione, giocata contro il Magonza e vinta 5-2.[5]

Borussia DortmundModifica

2008-2013Modifica

Il 3 gennaio 2008, a 19 anni, viene ceduto, in prestito con diritto di riscatto, al Borussia Dortmund.[6] Scende in campo per la prima volta con la nuova maglia il 29 gennaio nella partita degli ottavi di finale di Coppa di Germania contro il Werder Brema,[7] mentre in campionato viene schierato per 10 volte titolare, e per tre volte subentra dalla panchina.

Nella stagione successiva viene confermato titolare della difesa giallonera, in coppia con Neven Subotic. Il 18 settembre 2008 fa il suo debutto in Coppa UEFA nella sconfitta interna per 0-2 contro l'Udinese,[8] mentre Il 9 febbraio 2009 il Borussia Dortmund lo riscatta a titolo definitivo dal Bayern, pagando 4 milioni di euro.[9]

La stagione successiva gioca 30 partite, con due reti, contribuendo al quinto posto finale nella Bundesliga.

 
Hummels (terzo da sinistra) celebra la vittoria del Borussia Dortund nel campionato 2010-2011.

Nel campionato seguente, Hummels si conferma come uno dei migliori difensori del campionato tedesco, realizzando ben 5 gol in 32 partite di campionato, uno dei quali contro il Bayern Monaco nell'importante match vinto 3-1 all'Allianz Arena il 26 febbraio 2011. Debutta anche in Europa League, il 16 settembre 2010, nella vittoria in trasferta per 3-4 contro il Karpaty,[10] e a fine anno è uno dei protagonisti della vittoria della Bundesliga 2010-2011.

L'anno successivo, con prestazioni eccellenti, si riconferma come uno dei giocatori migliori della squadra, che bissa il successo in Bundesliga e conquista anche la Coppa di Germania, nella cui finale, giocata contro il Bayern Monaco e vinta 5-2, va anche a segno su calcio di rigore.[11]

Nella stagione 2012-2013 si riconferma uno dei due titolarissimi difensori centrali della squadra tedesca. Il primo gol stagionale lo firma in Bundesliga nella partita vinta in casa per 3-0 contro il Bayer Leverkusen. Successivamente mette a segno altri due gol: uno ai sedicesimi di finale di Coppa di Germania contro il VfR Aalen e il secondo durante la gara di andata in Ucraina degli ottavi di Champions League contro lo Shakthar Donetsk segnando il gol del definitivo 2-2 al minuto 87'. Il 25 maggio 2013 gioca la finale di Champions League persa contro il Bayern Monaco per 1-2.

2013-2016Modifica
 
Hummels al Borussia Dortmund nel 2013.

Inizia l'annata 2013-2014 vincendo la Supercoppa di Germania ai danni del Bayern Monaco per 4-2. Nel derby contro il Borussia Mönchengladbach del 5 ottobre, perso per 2-0, commette il fallo da rigore dal quale scaturirà l'1-0 avversario, e nell'occasione riceve il primo cartellino rosso della sua carriera agonistica. In occasione della partita Inghilterra-Germania del 19 novembre 2013 (0-1) si procura un infortunio, rompendosi i legamenti, che lo tiene lontano dai campi fino alla metà di gennaio del 2014. Torna a giocare dopo l'infortunio il 31 gennaio del nuovo anno, nella trasferta vinta dai suoi per 2-1 sul campo dell'Eintracht Braunschweig. Da segnalare l'importanza del suo recupero per i risultati della squadra: senza di lui e Subotic, fermo fino a fine stagione per la rottura del legamento crociato, la sua squadra aveva ottenuto 1 vittoria, 2 pareggi e 3 sconfitte subendo 11 gol in 6 partite di campionato. Il 1º marzo 2014 segna il primo gol stagionale nella gara interna vinta 3-0 contro il Norimberga, con un colpo ravvicinato dopo il tocco del compagno Lewandowski.

La nuova stagione si apre con la nomina, da parte dell'allenatore Jürgen Klopp, di nuovo capitano della squadra giallo-nera precedendo i compagni Weidenfeller, che viene nominato vice-capitano, e l'ex capitano Sebastian Kehl. L'annata del Borussia Dortmund si rivela deludente con i gialloneri che chiudono al settimo posto in classifica.

Con l'arrivo di Thomas Tuchel in panchina al posto di Klopp, il Borussia Dortmund è autore di una buona stagione che vede Hummels e compagni classificarsi secondi dietro al Bayern Monaco, guadagnando l'accesso alla Champions League.

Bayern MonacoModifica

Il 10 maggio 2016 viene reso noto il suo trasferimento al Bayern Monaco.[12]

In Baviera Hummels trascorre tre stagioni collezionando 116 presenze e 8 reti in tutte le competizioni, e vincendo tre campionati (dal 2016-2017 al 2018-2019), una Coppa nazionale (2018-2019) e tre Supercoppe di Germania (dal 2016 al 2018).

Ritorno al Borussia DortmundModifica

Il 19 giugno 2019 viene annunciato il suo ritorno, a tre anni di distanza, al Borussia Dortmund.[13]

NazionaleModifica

 
Hummels in marcatura su Messi durante la vittoriosa finale del Mondiale 2014.

Hummels ha fatto parte della selezione tedesca Under-21 che partecipò agli Europei Under-21 del 2009 in Svezia. Inizialmente poco impiegato, scese però in campo nella finale vinta 4-0 con l'Inghilterra.

Debutta con la nazionale maggiore il 13 maggio 2010 in un'amichevole giocata ad Aquisgrana e vinta 3-0 con Malta.[14] Il 26 maggio 2012, in un'amichevole persa per 5-3 con la Svizzera, realizza la sua prima rete in nazionale. È stato convocato dall'allenatore Joachim Löw agli Europei del 2012, confermandosi come uno dei migliori difensori della competizione, dove la squadra tedesca raggiunge le semifinali.

Convocato dalla nazionale tedesca per i mondiali di calcio del 2014, Hummels debutta andando in gol nella partita vinta 4-0 contro il Portogallo.[15] Nei quarti di finale della competizione mette a segno il gol decisivo nella vittoria sulla Francia per 1-0.[16] Dopo avere battuto con uno storico 7-1 il Brasile padrone di casa in semifinale, il 13 luglio 2014 Hummels si laurea campione del mondo dopo la vittoria in finale sull'Argentina per 1-0, ottenuta grazie al goal decisivo di Götze durante i tempi supplementari.[17][18] Al termine del torneo viene inserito nella top 11 Fifa della competizione.[19]

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia,[20] competizione in cui la compagine tedesca viene eliminata in semifinale dai padroni di casa della Francia.

Partecipa anche ai mondiali di calcio del 2018 in Russia ma l'avventura si rivela deludente, con i tedeschi eliminati nella fase a gironi.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 3 aprile 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007   Bayern Monaco BL 1 0 CG 1 0 - - - - - - 2 0
2007-gen. 2008 BL 0 0 CG 0 0 CU 0 0 - - - 0 0
gen.-giu. 2008   Borussia Dortmund BL 13 0 CG 3 0 - - - - - - 16 0
2008-2009 BL 12 1 CG 1 0 CU 1 0 - - - 14 1
2009-2010 BL 30 5 CG 3 0 - - - - - - 33 5
2010-2011 BL 32 5 CG 2 0 UEL 8 1 - - - 42 6
2011-2012 BL 33 1 CG 6 1 UCL 6 1 SG 1 0 46 3
2012-2013 BL 28 1 CG 2 1 UCL 11 1 SG 1 0 42 3
2013-2014 BL 23 2 CG 4 0 UCL 6 0 SG 1 0 34 2
2014-2015 BL 24 2 CG 4 0 UCL 4 0 SG 0 0 32 2
2015-2016 BL 30 2 CG 6 0 UEL 14 1 - - - 50 3
Totale Borussia Dortmund 225 19 31 2 50 4 3 0 309 25
2016-2017   Bayern Monaco BL 27 1 CG 5 2 UCL 9 0 SG 1 0 42 3
2017-2018 BL 26 1 CG 5 1 UCL 9 1 SG 1 0 41 3
2018-2019 BL 21 1 CG 5 0 UCL 6 1 SG 1 0 33 2
Totale Bayern Monaco 75 3 16 3 24 2 3 0 116
8
Totale carriera 296 22 46 5 74 6 6 0 425 33

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-5-2010 Aquisgrana Germania   3 – 0   Malta Amichevole -   46’
17-11-2010 Göteborg Svezia   0 – 0   Germania Amichevole -
9-2-2011 Dortmund Germania   1 – 1   Italia Amichevole -   64’
29-3-2011 Mönchengladbach Germania   1 – 2   Australia Amichevole -
29-5-2011 Sinsheim Germania   2 – 1   Uruguay Amichevole -
3-6-2011 Vienna Austria   1 – 2   Germania Qual. Euro 2012 -
7-6-2011 Baku Azerbaigian   1 – 3   Germania Qual. Euro 2012 -
10-8-2011 Stoccarda Germania   3 – 2   Brasile Amichevole -   88’
2-9-2011 Gelsenkirchen Germania   6 – 2   Austria Qual. Euro 2012 -
11-10-2011 Düsseldorf Germania   3 – 1   Belgio Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Kiev Ucraina   3 – 3   Germania Amichevole -
15-11-2011 Amburgo Germania   3 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   46’
29-2-2012 Brema Germania   1 – 2   Francia Amichevole -
26-5-2012 Basilea Svizzera   5 – 3   Germania Amichevole 1   75’
9-6-2012 Leopoli Germania   1 – 0   Portogallo Euro 2012 - 1º turno -
13-6-2012 Charkiv Paesi Bassi   1 – 2   Germania Euro 2012 - 1º turno -
17-6-2012 Leopoli Danimarca   1 – 2   Germania Euro 2012 - 1º turno -
22-6-2012 Danzica Germania   4 – 2   Grecia Euro 2012 - Quarti di finale -
28-6-2012 Varsavia Germania   1 – 2   Italia Euro 2012 - Semifinale -   94’
15-8-2012 Francoforte sul Meno Germania   1 – 3   Argentina Amichevole -   25’
7-9-2012 Hannover Germania   3 – 0   Fær Øer Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Vienna Austria   1 – 2   Germania Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 0   Germania Amichevole -
6-2-2013 Saint-Denis Francia   1 – 2   Germania Amichevole -
14-8-2013 Kaiserslautern Germania   3 – 3   Paraguay Amichevole -
15-10-2013 Solna Svezia   3 – 5   Germania Qual. Mondiali 2014 -   64’
15-11-2013 Milano Italia   1 – 1   Germania Amichevole 1
19-11-2013 Londra Inghilterra   0 – 1   Germania Amichevole -   46’   65’
1-6-2014 Mönchengladbach Germania   2 – 2   Camerun Amichevole -
6-6-2014 Magonza Germania   6 – 1   Armenia Amichevole -
16-6-2014 Salvador Germania   4 – 0   Portogallo Mondiali 2014 - 1º turno 1   73’
21-6-2014 Fortaleza Germania   2 – 2   Ghana Mondiali 2014 - 1º turno -
26-6-2014 Recife Stati Uniti   0 – 1   Germania Mondiali 2014 - 1º turno -
4-7-2014 Rio de Janeiro Francia   0 – 1   Germania Mondiali 2014 - Quarti di finale 1
8-7-2014 Belo Horizonte Brasile   1 – 7   Germania Mondiali 2014 - Semifinale -   46’
13-7-2014 Rio de Janeiro Germania   1 – 0 dts   Argentina Mondiali 2014 - Finale -
11-10-2014 Varsavia Polonia   2 – 0   Germania Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Gelsenkirchen Germania   1 – 1   Irlanda Qual. Euro 2016 -   85’
29-3-2015 Tbilisi Georgia   0 – 2   Germania Qual. Euro 2016 -
4-9-2015 Francoforte Germania   3 – 1   Polonia Qual. Euro 2016 -
7-9-2015 Glasgow Scozia   2 – 3   Germania Qual. Euro 2016 -
8-10-2015 Dublino Irlanda   1 – 0   Germania Qual. Euro 2016 -   86’
11-10-2015 Lipsia Germania   2 – 1   Georgia Qual. Euro 2016 -   90’
13-11-2015 Saint-Denis Francia   2 – 0   Germania Amichevole -
26-3-2016 Berlino Germania   2 – 3   Inghilterra Amichevole -   46’
29-3-2016 Monaco di Baviera Germania   4 – 1   Italia Amichevole -   57’
16-6-2016 Saint-Denis Germania   0 – 0   Polonia Euro 2016 - 1º turno -
21-6-2016 Parigi Irlanda del Nord   0 – 1   Germania Euro 2016 - 1º turno -
26-6-2016 Villeneuve-d'Ascq Germania   3 – 0   Slovacchia Euro 2016 - Ottavi di finale -   67’
2-7-2016 Bordeaux Germania   1 – 1
(6-5 dcr)
  Italia Euro 2016 - Quarti -
4-9-2016 Oslo Norvegia   0 – 3   Germania Qual. Mondiali 2018 -
8-10-2016 Amburgo Germania   3 – 0   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2018 -
11-10-2016 Hannover Germania   2 – 0   Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2018 -
11-11-2016 Serravalle San Marino   0 – 8   Germania Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Milano Italia   0 – 0   Germania Amichevole -   46’
22-3-2017 Dortmund Germania   1 – 0   Inghilterra Amichevole -
26-3-2017 Baku Azerbaigian   1 – 4   Germania Qual. Mondiali 2018 -
1-9-2017 Praga Rep. Ceca   1 – 2   Germania Qual. Mondiali 2018 1
4-9-2017 Stoccarda Germania   6 – 0   Norvegia Qual. Mondiali 2018 -
5-10-2017 Belfast Irlanda del Nord   1 – 3   Germania Qual. Mondiali 2018 -
10-11-2017 Londra Inghilterra   0 – 0   Germania Amichevole - Cap.
14-11-2017 Colonia Germania   2 – 2   Francia Amichevole -   46’
23-3-2018 Düsseldorf Germania   1 – 1   Spagna Amichevole -
8-6-2018 Leverkusen Germania   2 – 1   Arabia Saudita Amichevole -
17-6-2018 Mosca Germania   0 – 1   Messico Mondiali 2018 - 1º turno -   86’
27-6-2018 Kazan' Corea del Sud   2 – 0   Germania Mondiali 2018 - 1º turno -
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania   0 – 0   Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
13-10-2018 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 0   Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
16-10-2018 Saint-Denis Francia   2 – 1   Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
19-11-2018 Gelsenkirchen Germania   2 – 2   Paesi Bassi Amichevole -   14’
Totale Presenze 70 Reti 5

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (DE) Mats Hummels, bvb.de. URL consultato il 19 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2014).
  2. ^ Mats Hummels, transfermarkt.it, 27 settembre 2011. URL consultato il 27 settembre 2011.
  3. ^ (EN) Hummels is like Beckenbauer, says Thon, goal.com, 15 giugno 2012.
  4. ^ Germania, Hummels: "Beckenbauer? No, Piqué", tuttomercatoweb.com, 16 giugno 2012. URL consultato il 23 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  5. ^ Bayern-Magonza 05 5-2, transfermarkt.it, 19 maggio 2007. URL consultato il 23 ottobre 2012.
  6. ^ Ufficiale: Il Bayern presta Hummels al Borussia Dortmund[collegamento interrotto], tuttomercatoweb.com, 3 gennaio 2008. URL consultato il 23 ottobre 2012.
  7. ^ Borussia Dortmund-Werder Brema 2-1, transfermarkt.it, 29 gennaio 2008. URL consultato il 23 ottobre 2012.
  8. ^ Borussia Dortmund-Udinese 0-2, transfermarkt.it, 18 settembre 2008. URL consultato il 23 ottobre 2012.
  9. ^ Ufficiale: Borussia Dortmund, riscattato Hummels, tuttomercatoweb.com, 9 febbraio 2009. URL consultato il 23 ottobre 2012.
  10. ^ Karpaty-Borussia Dortmund 3-4, transfermarkt.it, 16 settembre 2010. URL consultato il 23 ottobre 2012.
  11. ^ Borussia Dortmund-Bayern 5-2, transfermarkt.it, 12 maggio 2012. URL consultato il 23 ottobre 2012.
  12. ^ (DE) FC Bayern verpflichtet Mats Hummels, su fcbayern.de. URL consultato il 10 maggio 2016.
  13. ^ (EN) Hummels set to join Borussia Dortmund, su fcbayern.com, 19 giugno 2019.
  14. ^ Germania 3-0 Malta, transfermarkt.it, 13 maggio 2010. URL consultato il 4 luglio 2014.
  15. ^ Mondiale, Germania-Portogallo 4-0: tris di Müller, gol di Hummels, espulso Pepe, gazzetta.it, 16 giugno 2014. URL consultato il 4 luglio 2014.
  16. ^ Mondiali, Francia-Germania 0-1: gol di Hummels, tedeschi in semifinale, gazzetta.it, 4 luglio 2014. URL consultato il 4 luglio 2014.
  17. ^ Mondiali, Germania campione! Argentina battuta 1-0: Götze al 113', gazzetta.it, 14 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014.
  18. ^ Germania campione del mondo, ilpost.it, 13 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014.
  19. ^ Mondiali, top 11 Fifa con 5 tedeschi: Kroos il migliore. E Messi non c'è, gazzetta.it, 16 luglio 2014. URL consultato il 19 luglio 2014.
  20. ^ (DE) LÖW STREICHT BELLARABI, BRANDT, REUS UND RUDY, dfb.de, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN307166491 · GND (DE1023067099 · WorldCat Identities (EN307166491