Apri il menu principale

Matteo Delle Oche è il personaggio eponimo del poemetto di Mihaly Fazekas (1766-1828).

È il tipico paesanotto dal cervello fino. Simile al nostro Bertoldo, ma di una pateticità e di un'arguzia consapevole che lo rendono quasi poetico.

Si narra che il possidente Dobrogy, signore del villaggio, gli toglie al mercato prepotentemente le oche e per di più lo fa bastonare. Matteo cova nel suo una rancorosa vendetta verso il potente e si ripromette di restituirgli tre volte le legnate prese.

Matteo riesce, con abili astuzie, a consumare la sua vendetta. Riuscirà nella sua impresa travestendosi per ben tre volte: da donna, da falegname ed infine da prete, vendicando così la prepotenza del signorotto Dobrogy.

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura