Matteo Lepore

politico italiano (1980)
Matteo Lepore
Matteo Lepore (cropped).jpg

Sindaco di Bologna
In carica
Inizio mandato 11 ottobre 2021
Predecessore Virginio Merola

Sindaco metropolitano di Bologna
In carica
Inizio mandato 11 ottobre 2021
Predecessore Virginio Merola

Dati generali
Partito politico Partito Democratico (dal 2007)
in precedenza:
DS (1999-2007)
Titolo di studio Laurea in scienze politiche
Università Università di Bologna

Matteo Lepore (Bologna, 10 ottobre 1980) è un politico italiano, sindaco di Bologna e della sua città metropolitana dall'11 ottobre 2021[1].

BiografiaModifica

FormazioneModifica

Nato a Bologna nel quartiere Savena, si diploma presso il Liceo classico "Luigi Galvani" e si laurea in scienze politiche presso l'Università di Bologna[2]. Nel 2007 consegue un Master in relazioni internazionali, dopo aver svolto un periodo di stage a Bruxelles presso l'Ufficio di collegamento con le Istituzioni Europee della Regione Emilia-Romagna. Nel 2008 consegue un Master in edilizia e urbanistica e nel 2009 uno in economia della cooperazione, entrambi presso l'ateneo felsineo.[3]

Dal 2008 al 2011 è responsabile dell'Area Sviluppo territoriale, innovazione e internazionalizzazione di Legacoop Bologna.[2] Nel 2010 fa invece parte del Comitato tecnico organizzatore della missione della città di Bologna presso l'Expo 2010 di Shanghai.

Attività politicaModifica

Entrato in politica con i Democratici di Sinistra nel 1999, aderisce al Partito Democratico nel 2007, anno della sua fondazione.

 
Matteo Lepore al Bologna Pride 2015

A seguito delle elezioni comunali del 2011, che proclamano come sindaco di Bologna Virginio Merola, Lepore viene eletto consigliere comunale e nominato assessore comunale ad Affari Istituzionali, Servizi Demografici, Relazioni internazionali, Comunicazione, Marketing urbano, Innovazione e Lavoro[3]. Eletto consigliere comunale anche nella tornata elettorale successiva, che vede la riconferma di Merola alla guida del capoluogo emiliano, viene quindi nominato assessore a Cultura, Turismo, Patrimonio, Sport e Immaginazione civica[4].

Sindaco di BolognaModifica

Presentatosi alle primarie del centro-sinistra per la scelta del candidato sindaco di Bologna per le elezioni comunali del 2021, vince la competizione contro Isabella Conti di Italia Viva, sindaca di San Lazzaro di Savena, con una percentuale del 59,6%.[5] Alle elezioni, sostenuto da Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Europa Verde, Volt-PSI e le liste civiche Coalizione Civica, Coraggiosa, Ecologista e Solidale,[6] Matteo Lepore Sindaco e Anche tu Conti,[7] viene eletto sindaco al primo turno con il 61,9% dei voti (più del doppio rispetto al rivale del centro-destra Fabio Battistini, fermo al 29,64%), diventando il candidato più votato al primo turno dall'introduzione dell'elezione diretta del primo cittadino.[8]

NoteModifica

  1. ^ Bologna, Lepore proclamato sindaco in Sala Rossa, su ilrestodelcarlino.it. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  2. ^ a b Matteo Lepore: chi è il vincitore delle primarie di Bologna 2021, in Il Resto del Carlino, 20 giugno 2021. URL consultato il 4 ottobre 2021.
  3. ^ a b Giunta, identikit dei 10 neo Assessori: online i loro curricula, in bolognatoday.it, 27 maggio 2011. URL consultato il 4 ottobre 2021.
  4. ^ Matteo Lepore, chi è il nuovo sindaco di Bologna, in il Resto del Carlino, 4 ottobre 2021. URL consultato il 4 ottobre 2021.
  5. ^ Primarie, il candidato sarà Lepore: "Ora insieme per vincere a ottobre". Conti: "Ti aiuterò", in La Repubblica, 20 giugno 2021. URL consultato il 4 ottobre 2021.
  6. ^ Lista legata a Emily Clancy (Coalizione Civica) e Elly Schlein (Emilia-Romagna Coraggiosa/Green Italia); include Articolo Uno, Sinistra Italiana e Possibile
  7. ^ Lista che include Italia Viva e +Europa
  8. ^ Comunali, Lepore sbanca al primo turno: a Bologna vince l'alleanza giallo-rossa, in open.online, 4 ottobre 2021. URL consultato il 4 ottobre 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica