Apri il menu principale

Matteo Pelli (Lugano, 26 marzo 1978) è un conduttore televisivo, scrittore e rapper svizzero. Ha condotto Attenti a quei due, Spaccatredici, I cucinatori, Zerovero, Il Rompiscatole e A Diabolik piaceva l'insalata.

Indice

BiografiaModifica

Il padre Erasmo Pelli è stato vicesindaco di Lugano, la madre Giuliana Pelli Grandini è scrittrice (ha vinto il Premio Schiller nel 2005). Ha un fratello più grande, Paride (giornalista) e una sorella minore da parte del padre, Camilla. Diplomato all'Accademia di Brera. Dopo una lunga carriera in RSI, da maggio 2013 dirige Radio 3i, la radio privata più ascoltata nella Svizzera italiana, da settembre 2017 dirige anche Teleticino. Il 30 maggio 2015 si è sposato con la cuoca e blogger di "asinochileggeancora.com", Eleonora Postizzi con la quale ha avuto il figlio Leo.

Carriera televisivaModifica

In TV fa il suo esordio nel 1998 come conduttore nel programma Drin Team, diventando poi uno dei personaggi fissi della televisione svizzera. Dal 2002 al 2005 conduce il quiz, Spaccatredici, che in breve tempo ottiene un buon successo. Dal 2003 il programma ha anche una versione in cui i bambini sono i concorrenti chiamata Spaccatredici Kids che va in onda in prima serata. Nel 2005 conduce Zerovero (lo condurrà fino a fine 2006) e Attenti a quei due condotto da lui fino al 2012. Dal 2007 al 2009 c'è stata una versione in prima serata con ottimi ascolti, intitolata Il torneo di attenti a quei due. È stata cancellata per problemi di budget alla fine del 2009. Pelli ha anche condotto diversi programmi nazionali tra cui Miss Svizzera (4 edizioni), l'ultima edizione estiva di Giochi senza frontiere nel 1999, il commento per RSI dell'Eurovision Song Contest, Telethon. Gli ultimi programmi condotti in televisione sono stati Il talk show del sabato sera (scritto da lui) alle 20.40 dal titolo A Diabolik piaceva l'insalata e il gioco in sette minuti "Il rompiscatole". Nel 2010 ha firmato anche un contratto (di direzione artistica) per 7 (+3) anni con la Banca Raiffeisen per l'organizzazione di alcuni eventi culturali nella svizzera italiana. Ha collaborato in due episodi nella fortunata serie televisiva Frontaliers nel 2010 e nel 2011, prodotta dalla RSI.

Carriera radiofonicaModifica

Nel dicembre 2012, il conduttore televisivo lascia la RSI per avviare una nuova fase della propria carriera e dirigere Radio 3i, Matteo Pelli entrerà nel gruppo TImedia Holding nel mese di maggio 2013 per assumere la guida di Radio 3i a partire dal settembre del 2013[1].

Nel corso delle ultime tre stagioni la radio è passata da uno share del 5.9% al 9.7% al 10,5% (2015). 11.1% (secondo semestre 2015) stabilendo una serie continua di record d'ascolti per l'emittente privata con sede a Melide ora stabilizzatosi attorno al 15%. Da settembre 2017 Matteo Pelli dirige anche TeleTicino, la televisione privata della Svizzera italiana facente parte del gruppo del Corriere del Ticino con da subito buoni risultati di crescita.

LibriModifica

Nel 2008 pubblica un libro intitolato Johnny Pio, la prefazione è stata scritta dalla cantante italiana Mina. La prefazione di Mina è stata commentata ampiamente dai media italiani e su un'edizione italiana di Vanity Fair. Nel 2009 ha pubblicato il suo secondo libro intitolato 900 metri. Nel 2010 firma un accordo per altri scritti con Mauri Spagnol. Nel 2011 ha pubblicato il suo terzo libro intitolato Non invitarmi al tuo matrimonio. Ad aprile 2013 è uscito il suo quarto romanzo FUORICORSO, sempre per la TEA. Attualmente cura una rubrica intitolata duemilabattute il venerdì in ultima pagina sul Corriere del Ticino.

MusicaModifica

Nel 2007 pubblica il singolo Fuori controllo per beneficenza, composto e cantato in collaborazione con il gruppo rap ticinese dei Metro Stars che ottiene un ottimo successo di vendite in pochi giorni. Nel 2009 pubblica il singolo allegato al libro 900 metri, dal titolo omonimo in collaborazione con il rapper Bassi Maestro. Nel 2011 collabora a Tutti a Casa, nuovo album di Bassi Maestro, insieme a Ghemon, Mecna e lo stesso Bassi nel brano Dal Minimo al Massimo.

NoteModifica

  1. ^ Matteo Pelli dalla RSI a Radio 3i, su Corriere del Ticino: CdT.ch. URL consultato il 18 gennaio 2016.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95203888 · ISNI (EN0000 0000 6500 5241 · SBN IT\ICCU\UBOV\302802 · LCCN (ENn2011060954