Maumoon Abdul Gayoom

politico maldiviano
Maumoon Abdul Gayoom
Maumoon-Abdul-Gayoom.jpg

Presidente delle Maldive
Durata mandato 11 novembre 1978 –
11 novembre 2008
Predecessore Ibrahim Nasir
Successore Mohamed Nasheed

Dati generali
Partito politico Indipendente (fino al 2005)
Partito Popolare Maldiviano (2005-2011)
Partito Progressista delle Maldive (2011-2016)
Partito Progressista delle Maldive - Fazione Zaeem (dal 2016)
Università Università al-Azhar, Royal College, Colombo, Dhaka College e Università Americana del Cairo

Maumoon Abdul Gayoom (އަލްއުސްތާޛް މައުމޫން އަބްދުލް ޤައްޔޫމް; Male, 29 dicembre 1937) è un politico maldiviano, Presidente delle Maldive dall'11 novembre 1978 all'11 novembre 2008.

BiografiaModifica

L'ultima sua rielezione, la sesta, di tipo plebiscitario, risale all'ottobre del 2003. Gli elettori hanno approvato, con oltre il 90% di voti favorevoli, il candidato unico alla presidenza proposto dal parlamento. Il mandato presidenziale dura cinque anni.

Alle elezioni presidenziali nelle Maldive del 2008, le prime tenute democraticamente, conclude in testa il primo turno con il 40,3%, ma viene quindi sconfitto al ballottaggio da Mohamed Nasheed.

È fratellastro di Abdulla Yameen, candidato per il Partito Progressista delle Maldive alle elezioni presidenziali nelle Maldive del 2013.[1]

OnorificenzeModifica

Onorificenze maldivianeModifica

  Gran Maestro del Distinto Ordine di Ghazi
  Gran Maestro del Distinto Ordine di Izzuddin
  Gran Maestro del Distinto Ordine di Sahheed Ali
  Gran Maestro del Distinto Ordine di Ibrahim
  Gran Maestro del Distinto Ordine di Majeedy
  Gran Maestro dell'Ordine al Merito Militare
  Gran Maestro dell'Ordine del Capo Distinto
  Gran Maestro dell'Ordine di Izzadin
  Gran Maestro dell'Ordine di Ghazee
  Gran Maestro dell'Ordine di Ibrahim
  Gran Maestro dell'Ordine di Majeedhee
  Gran Maestro dell'Ordine di Askaree

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere di Gran Croce Onorario dell'Ordine di San Michele e San Giorgio (Regno Unito)
— 1997

NoteModifica

  1. ^ Il caos delle elezioni presidenziali nelle Maldive, il Post, 10 novembre 2013. URL consultato il 10 novembre 2013.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN116996930 · LCCN (ENn89181031 · GND (DE1146576242 · WorldCat Identities (ENlccn-n89181031