Maurice Diot

ciclista su strada francese
Maurice Diot
Nazionalità Francia Francia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Termine carriera 1958
Carriera
Squadre di club
1946Mercier
1947Mercier
Olmo
1948-1950Mercier
1951Mercier
Tigra
1942-1953Mercier
1954La Perle
1955La Française
1956Essor
1957-1958Mercier
Nazionale
1949-1950Francia Francia
Statistiche aggiornate all'8 gennaio 2011

Maurice Diot (Parigi, 13 giugno 1922Migennes, 4 marzo 1972) è stato un ciclista su strada francese. Professionista dal 1946 al 1958, ha vinto una Parigi-Bruxelles e una tappa al Tour de France.

CarrieraModifica

Divenne corridore professionista nel 1946 con la Mercier. Nel 1951 vinse la Parigi-Brest-Parigi, una gara di 1200 km col tempo record di 38h36'42.

Su di lui si racconta un aneddoto: nella Parigi-Roubaix del 1950, nella quale arrivò secondo alle spalle di Fausto Coppi, tagliando il traguardo alzò le braccia al cielo come se avesse vinto. Quando gli venne chiesto il motivo del gesto, lui rispose: "Ho vinto la Roubaix. Coppi era fuori concorso"[1].

Si ritirò nel 1958, dopo aver riportato 24 vittorie in dodici anni da professionista, alcune delle quali prestigiose come una tappa al Tour de France e una Parigi-Bruxelles. Fu soprannominato "Le teigneux" ("il tignoso") per la sua caparbietà.

Morì nel 1972, investito da un'automobile davanti alla sua casa.

PalmarèsModifica

Grand Prix de Nouan-le-Fuzelier
2ª tappa Tour de la Manche
Classifica generale Tour de la Manche
5ª tappa Parigi-Nizza (Marsiglia > Nizza)
20ª tappa Tour de France (Saint-Brieuc > Caen)
GP Esperaza
Grand Prix de Nouan-le-Fuzelier
4ª tappa Tour de l'Ouest
Parigi-Bruxelles
2ª tappa Parigi-Saint-Étienne
Circuit de la Vienne
Circuit de la Vienne
Grand Prix Catox
Circuit des Boucles de la Seine
1ª tappa Les Boucles de la Gartempe
Parigi-Brest-Parigi
GP Pneumatique
Tour du Loiret
2ª tappa Tour d'Europe (Namur)
7ª tappa Tour d'Europe (Innsbruck)

PiazzamentiModifica

Grandi giriModifica

1947: 49º
1948: ritirato
1949: ritirato
1951: ritirato
1953: 60º
1955: ritirato

ClassicheModifica

1948: 24º
1949: 9º
1950: 4º
1952: 25º
1947: 11º
1949: 59º
1950: 2º
1951: 9º
1953: 26º
1955: 44º
1947: 19º
1949: 42º
1953: 66º

Competizioni mondialiModifica

Copenaghen 1949 - In linea: 10º
Moorslede 1950 - In linea: ritirato

NoteModifica

  1. ^ Claudio Gregori, Coppi, la Roubaix del '50 e lo spettacolo sul pavé, su gazzetta.it. URL consultato il 1º dicembre 2010.

Collegamenti esterniModifica