Apri il menu principale

Maurizio Braghin

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Maurizio Braghin
Maurizio Braghin.jpg
Maurizio Braghin con la maglia della Triestina (1984)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 86 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1992 - giocatore
Carriera
Giovanili
1975-1976 Pro Vercelli
1976-1977 Biellese
Squadre di club1
1977-1979 Biellese 62 (4)
1979-1982 Varese 91 (6)
1982 Avellino 4 (0)
1982-1983 Varese 29 (0)
1983-1986 Triestina 102 (4)
1989-1991 Piacenza48 (5)
1991-1992 Carrarese 16 (0)
Carriera da allenatore
1996-1997 Piacenza Vice
1996-2000 PiacenzaPrimavera
2000 Piacenza [1]
2000-2002 Pro Vercelli
2003-2005 Rodengo Saiano
2006-2007 Pergocrema
2007Ivrea
2008-2010 Rodengo Saiano
2010-2012Pro Vercelli
2013Pro Vercelli
2013 Carrarese
2014-2015 Lumezzane
2016 Savona
2017-2018 Biellese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Maurizio Braghin (Biella, 17 luglio 1959) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

Ha giocato in Serie C nella Biellese e nel Varese, con cui conquista una promozione in Serie B nel 1980. Dopo altre due stagioni da titolare a Varese, approda all'Avellino, con cui esordisce in Serie A il 12 settembre 1982 nella sconfitta per 4-1 sul campo del Torino.[2] Già in ottobre, tuttavia, l'Avellino lo restituisce al Varese,[2] dove disputa un ulteriore campionato di Serie B. Seguono tre stagioni alla Triestina, sempre in cadetteria.

Nel 1986 è coinvolto nel Totonero-bis, e subisce una condanna a tre anni[3]. Nel 1989 ritorna a giocare, ingaggiato dal Piacenza in Serie C1:[4] inizialmente frenato da problemi di peso dovuti al lungo stop[5], riguadagna gradualmente il posto da titolare e con gli emiliani disputa due stagioni conquistando, nella seconda, la promozione in Serie B. Tuttavia non viene riconfermato, e passa alla Carrarese[6] in Serie C2, dove ottiene una nuova promozione.

In carriera ha totalizzato complessivamente 4 presenze in Serie A e 191 presenze e 9 reti in Serie B.

AllenatoreModifica

Una volta appese le scarpette la chiodo ha ottenuto il patentino di allenatore. Dal 1996 guida la Primavera del Piacenza[7] e, nella stagione 1999-2000, la prima squadra, in coppia con Daniele Bernazzani dopo l'esonero di Luigi Simoni.[8] Successivamente siede sulle panchine di Pro Vercelli, Rodengo Saiano, Pergocrema e Ivrea[9], da cui però viene esonerato pochi mesi dopo.[10]

Torna per un biennio al Rodengo Saiano, nel frattempo salito in Serie C2, incassando però un nuovo esonero[11]. Nel luglio 2010 passa ad allenare la Pro Belvedere Vercelli (poi rinominata in Football Club Pro Vercelli 1892)[12]. Col suo nuovo club raggiunge dapprima la promozione in Prima Divisione grazie al ripescaggio, poi la promozione in Serie B dopo aver battuto ai play-off il Taranto e, in finale, il Carpi.

Il 15 ottobre 2012 viene esonerato dalla guida tecnica della squadra dalla società piemontese e sostituito da Giancarlo Camolese[13]. Il 3 gennaio 2013 viene richiamato sulla panchina vercellese.[14] Non riuscì a evitare la retrocessione della squadra dalla Serie B alla C in quanto la squadra arrivò penultima con 33 punti e retrocesse alla terz'ultima giornata di campionato perdendo 3-1 allo Stadio Marcantonio Bentegodi di Verona contro l'Hellas (che all'ultima giornata invece venne promosso in Serie A).[15]

La Pro riuscì comunque a risalire in B l'anno successivo ma non con Braghin in panchina. Il 5 giugno 2013 viene nominato nuovo allenatore della Carrarese,[16] incarico da cui viene sollevato il 5 novembre dello stesso anno.[17] Il 30 ottobre 2014 viene chiamato sulla panchina del Lumezzane al posto dell'esonerato Paolo Nicolato.[18] Il 12 marzo 2015 venne a sua volta esonerato.[19]

Il 14 marzo 2016 diviene allenatore del Savona in Lega Pro. Dopo essere rimasto alla guida del club ligure nonostante la retrocessione in Serie D, il 26 settembre seguente rescisse consensualmente il contratto che lo legava agli Striscioni.[20] Il 30 ottobre 2017 viene chiamato ad allenare la Biellese in Eccellenza.[21]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1977-1978   Biellese C 32 1 CI-S ? ? 32+ 1+
1978-1979 C1 30 3 CI-S ? ? 30+ 3+
Totale Biellese 62 4 ? ? 62+ 4+
1979-1980   Varese C1 31 1 CI-S ? ? 31+ 1+
1980-1981 B 29 1 CI 2 0 31 1
1981-1982 B 31 4 CI 3 0 34 4
lug.-ott. 1982   Avellino A 4 0 CI 5 0 9 0
ott. 1982-1983   Varese B 29 0 CI 2 0 31 0
Totale Varese 120 6 7+ 0+ 127+ 6+
1983-1984   Triestina B 33 0 CI 7 1 40 1
1984-1985 B 32 4 CI 3 1 35 5
1985-1986 B 37 0 CI 5 0 42 0
lug.-set.1986 B 0 0 CI 2 0 2 0
Totale Triestina 102 4 17 2 117 6
1989-1990   Piacenza C1 29 4 CI+CI-C 1+2 0+0 32 4
1990-1991 C1 19 1 CI-C 7 1 26 1
Totale Piacenza 48 5 10 1 58 6
1991-1992   Carrarese C2 16 0 CI-C ? ? 16+ 0+
Totale carriera 352 19 39+ 3+ 391+ 22+

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Varese: 1979-1980
Piacenza: 1990-1991

NoteModifica

  1. ^ Insieme all'allenatore Daniele Bernazzani.
  2. ^ a b Almanacco illustrato del calcio 1984, Edizioni Panini Modena, pagina 28
  3. ^ (EN) Sentences of the C.A.F. (Federal Court of Appeal) on the betting scandal Rsssf.com
  4. ^ Rosa 1989-1990 Storiapiacenza1919.it
  5. ^ 30 anni di Piace: Baggi, una vita da preparatore - Parte I Archiviato il 21 settembre 2013 in Internet Archive. Pubblicopassaggio.it
  6. ^ Acquisti e cessioni 1991-1992 Storiapiacenza1919.it
  7. ^ Piacenza-Inter, contatti in corso, Libertà, 5 giugno 1996, pag.25
  8. ^ Rosa 1999-2000 Storiapiacenza1919.it
  9. ^ Braghin nuovo allenatore dell'Ivrea[collegamento interrotto] Localport.it
  10. ^ L'Ivrea esonera Braghin[collegamento interrotto] Localport.it
  11. ^ Esonerato Maurizio Braghin Alleniamo.com
  12. ^ Pro Belvedere, Maurizio Braghin è il nuovo allenatore[collegamento interrotto] Lasesia.it
  13. ^ Ufficiale: esonerato Maurizio Braghin, al suo posto Giancarlo Camolese Fcprovercelli.it
  14. ^ Ufficiale: esonerato Giancarlo Camolese, in panchina richiamato Maurizio Braghin Fcprovercelli.it
  15. ^ La Pro Vercelli cade a Verona: è retrocessione matematica [collegamento interrotto], in www.tuttosport.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  16. ^ Maurizio Braghin nuovo allenatore della Carrarese Archiviato il 14 giugno 2013 in Internet Archive. Carraresecalcio1908.it
  17. ^ UFFICIALE: Carrarese, esonerato Braghin. Arriva Remondina Tuttomercatoweb.com
  18. ^ Braghin nuovo allenatore dell'Ac Lumezzane, su Aclumezzane.it.
  19. ^ Esonerato mister Braghin Aclumezzane.it
  20. ^ Comunicazione Ufficiale Savonafbc.it
  21. ^ Le prime parole di Maurizio Braghin al fianco del presidente Bellosta Archiviato il 15 novembre 2017 in Internet Archive. Labiellese.it

Collegamenti esterniModifica